Nunzio Valentino
Nunzio Valentino
Le Pillole

Neocapitalismo italiano e Covid 19

Il riassunto operativo di tanti pensieri

Oggi a Rimini prende il via il Meeting della Amicizia, appuntamento annuale di Comunione e Liberazione. Oggi io compio 69 anni, di cui 45 passati ad affiancare con progetti e costruzioni il Capitalismo Italiano in ambito energia rinnovabile e non. In questi lunghi ultimi mesi la mia mente è risultata affollata da pensieri, da preoccupazioni notturne e diurne, infuocata dalla clausura, imposta dal Covid, nei miei domiciliari romani. Un pensiero, tra gli altri, martellante: il carattere elitario del Virus "non democratico", assassino prevalente degli ultimi della fila della scala sociale. Oggi, ritrovata una libertà controllata sotto gli ulivi della mia casa a Martina Franca, finalmente scorgo la flebile luce in fondo al tunnel della pandemia. E ricordo con una prece i martiri a me noti della Val Seriana, il dottor Desiati, anestesista di Martina, mia zia Nicoletta, i morti Canosini ed i tanti che con bare senza riposo hanno lasciato la nostra Terra . Poi, sentendomi parte fortunata delle nobili "energie morali e civili" del Paese, ringraziate per il lavoro svolto e da svolgere dal Presidente Mattarella, faccio qui con Voi il riassunto operativo di tanti pensieri su un Neocapitalismo , un nuovo modello di sviluppo della nostra Italia .

La mia generazione, anni '50, quella degli anni 60, devono dire grazie al Capitalismo Italiano. L'incremento della produttività, il modello Fordiano di produzione in fabbrica, avevano fatto dimenticare le lacrime di addio, le valige di cartone sui marciapiedi ferroviari di vagoni terza classe, dei tanti emigrati Italiani dal Sud al Centro Nord del Paese, alla ricerca di pane e lavoro. Anche loro, meschini, avevano avuto una fetta di crescita economica e benessere, avevano imparato a leggere e scrivere, avevano potuto mandare qualche soldo risparmiato alla famiglia rimasta povera tra i tanti poveri del Sud. Questi nostri fratelli stavano vivendo senza saperlo un modello di sviluppo basato su uno Stato a trazione economica Keynesiana ben coniugato da un Capitalismo di vecchia tradizione familiare, in cui l'intreccio azionario tre le famiglie aveva il supporto e la benedizione del rigido sistema bancario roteante intorno a Mediobanca ed al Suo dominus, Enrico Cuccia. Questo modello, aggravato negli anni da una scellerata politica di welfare Statale delle Partecipazioni, ha dato la stura al nostro Debito Pubblico. Il 1993 viene soppresso l'omonimo Ministero ,il 1994, con la creazione della Organizzazione Mondiale del Commercio, ha inizio la Globalizzazione che soffoca sul nascere le tanto discusse , mai realizzate sino in fondo , liberalizzazioni delle industrie di proprietà pubblica Italiane .

Il modello di sviluppo a base liberistica globale ,fautori Ronald Reagan e Margaret Thatcher, ha un nuovo faro di impresa: la finanza investe capitali ma pretende il ritorno di interessi rapidi ed a due cifre. Al manager di impresa si richiede aumento della produzione e dei ricavi e parimenti taglio dei costi diretti ed indiretti, delocalizzazione di imprese non high-tech in paesi dove costo del lavoro e regole sono terra di nessuno. Questa perversa logica di sviluppo economico ha comportato un nefasto incremento della disuguaglianza sociale. I ricchi sono diventati sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri. Oggi ultimo è anche chi, anni fa, si fregiava della sicurezza di essere classe media del Paese. In questa, già drammatica situazione, è scoppiata inaspettata la bomba del Covid 19, un virus di cui tanti, esperti ed untori, hanno parlato ma pochi, come me, pur attento uditore e lettore, hanno capito. Continuiamo a vivere di speranza e fede o di rabbia e paura istigata da vergognosi untori. Noi forse un pezzo della nottata, grazie ad una decisa politica del nostro Governo, l'abbiamo passata, altre nazioni ora elencano disastri economici, vittime. I Paesi più deboli sono sull'orlo della bancarotta, le popolazioni sono allo stremo, l'impotenza e la rabbia soffiano sul fuoco della rivolta civile . Chi ha due soldi per pagare uno scafista scappa ed affronta il mare ed una probabile morte .

Il mito liberista della Scuola di Chicago è finito, distrutto dal virus? La via è cercare un vaccino e tornare ad un modello strettamente Keynesiano di sviluppo? L'Italia deve "ripartire con maggiore qualità", dopo il virus, "servono capacità progettuali, rispetto della Natura e mitigazione delle disuguaglianze socioeconomiche " : questo l'auspicio di Mattarella nel saluto agli organizzatori del Meeting di Rimini di CL .Quali conclusioni un vecchio manager può auspicare ? Le opportunità di prestito del Recovery Fund ed anche del Mes ,entrambe manifestazioni concrete di integrazione e solidarietà della Europa degli Stati, vanno colte ,ma non disperse in mille rivoli inutili. Il guaio Virus da calamità dobbiamo saperlo trasformare in opportunità, avviando con questa inaspettata provvista economica una seria e duratura trasformazione positiva del Sistema Paese. Poggiamo la nuova costruzione su idealità profonde, su visioni ampie del futuro , mantenendo però la concretezza economica e temporale del buon padre di famiglia. Le proposte in campo sono di differente portata, spesso nella sostanza profondamente alternative tra loro. Confindustria chiede sussidi alle imprese mirati ad una riduzione del costo del lavoro; il governo sta elaborando una lista di progetti da sottoporre al vaglio della Comunità Europea; Fabrizio Barca ha proposto un modello territoriale fondato su apporto di nuova conoscenza mista tra università e società civile per abbandonare la logica top-down del sussidio ma anche quella down-top della rivendicazione salariale.

Io credo che non dobbiamo uccidere il fuoco culturale ed innovativo che fa grandi le imprese sane. Ma l'impresa deve vivere il suo Tempo, superare il rigido steccato della massimizzazione del profitto , assumere regole di responsabilità sociale verso l'ambiente ,verso i dipendenti ,verso i vicini alla produzione ,verso gli stakeholders. Il Governo deve trovare nuove ricette macroeconomiche, deve restaurare ed infrastrutturare il Paese, lasciando la mano di aiuto alle start-up al Ministero della Economia e sue partecipate. La idea di Fabrizio Barca è accattivante, va regolata, ricorda il periodo dei Comuni ,delle Signorie Rinascimentali. Questo può essere il Neocapitalismo post Covid, senza sbagliare in ciascuna scelta il faro : il destino dei nostri giovani, spesso senza stimolo, senza speranza. Ricordiamoci che la nostra generazione di nonni e quella dei loro padri ha rubato Loro il futuro. Possiamo insieme nonni e padri insieme rimediare.
Nunzio Valentino
La Redazione di Canosaweb formula i migliori di buon compleanno
  • Rimini
  • Meeting dell’Amicizia tra i Popoli
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus: 1.659 casi positivi in Puglia Coronavirus: 1.659 casi positivi in Puglia Registrati 176 nella BAT
Covid-19: il grande successo delle consegne a domicilio Covid-19: il grande successo delle consegne a domicilio E’ corsa all’acquisto on line dei pacchi natalizi a Km0
Covid-19:  distribuzione e somministrazione del vaccino Covid-19: distribuzione e somministrazione del vaccino Emiliano incontra i rappresentanti della società Pfizer
Puglia : Spaventa l'incremento dei casi positivi Puglia : Spaventa l'incremento dei casi positivi La dichiarazione del capogruppo di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo
Puglia: Torna a salire la curva dei contagi Puglia: Torna a salire la curva dei contagi Registrati 1.101 casi positivi
Coronavirus: 907 casi positivi in Puglia Coronavirus: 907 casi positivi in Puglia Registrati 97 nella BAT
Niente sarà come prima! Niente sarà come prima! Le riflessioni di Mons. Felice Bacco
Coronavirus: 1.573 casi positivi in Puglia Coronavirus: 1.573 casi positivi in Puglia Registrati 182 nella BAT
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.