Guerra Ucraina
Guerra Ucraina
Le Pillole

Il male di pandemie e guerre ripugnanti

Un lungo strascico di morte di tanti innocenti

Epidemie e guerre sono state, nella Storia del Mondo, manifestazioni del "Male" ed hanno da sempre avuto un lungo strascico di morte di tanti innocenti, accresciuto dalle collaterali carestie e migrazioni. Risfogliando il libro della Storia dell'Uomo si va dalla peste di Atene alla "Spagnola", dalla guerra del Peloponneso alla Grande Guerra, la prima Guerra Mondiale, dalla Rivoluzione Russa, alla Seconda Guerra Mondiale, alla pandemia da Aids/Hiv, alla pandemia da Covid 19 e sue successive varianti, non ancora completamente domata, alle guerre dimenticate ma vive nello Yemen ed in Siria, alla invasione da parte della Russia della Ucraina, alla resistenza macchiata non solo dal sangue dei due eserciti ma anche di quello di innocenti civili Ucraini, tanti vecchi e bambini. Sopra tutto ai bambini si toglie la speranza di una vita degna, loro uccisi, feriti, orfani dei genitori, loro che nascondono pianto e paura, guardando increduli i resti di morti e di ordigni di morte.

La narrazione mediatica del nostro tempo è passata dalla lunga fila di camion carichi di bare delle vittime del Covid 19 alla visione del disastro provocato dal 22 febbraio, giorno della invasione della Ucraina da parte della Russia su uomini e cose . "In nome di Dio Fermatevi" , fermate tanto male che mescola passioni ,paura e morti Noi non sappiamo dare una spiegazione a tanto male e con gli occhi umidi di pianto chiediamo a Te, Dio delle genti, "perchè tanto odio?" " perchè tanto male che sembra trionfare?"

Il libro "Pale Rider", "il Cavaliere Pallido" della scrittrice inglese Laura Spinney ,edito da Marsilio nel 2017 da una figura al Male : il Cavaliere pallido è il quarto Cavaliere della Apocalisse , simbolo della Morte. Di morti tra la gente del Mondo per pandemie e guerre se ne contano tantissimi ; si passa dai 50 milioni della Spagnola , la vera peste del Diciannovesimo secolo , ai 6 milioni del Covid 19 , ai 16 milioni della Grande Guerra , ai più che 60 milioni della Seconda Guerra Mondiale , tra cui si piangono circa 6 milioni di Ebrei ,vittime della Shoah , innocenti che hanno pagato con la vita la pazzia delle Leggi Razziali Naziste e Fasciste .
Stiamo tornando paurosamente al "Secondo Avvento" di William Blitter Yeats:
Ruotando e roteando nella spirale che sempre più si allarga
il falco non può udire il falconiere
le cose si dissociano, il centro non può reggere
e la pura anarchia si rovescia sul mondo .
La torbida marea del sangue dilaga ,e in ogni dove
annega il rito della innocenza .
I migliori hanno perso ogni fede ,e i peggiori
si gonfiamo d' ardore appassionato ......


E' una poesia pubblicata nel 1920 , ancora attuale pensando alla guerra assurda , voluta dal Presidente Putin,per tornare indietro nel tempo ,dimenticando il Crollo del Muro di Berlino , pensando di ricostruire con una guerra etnica il vecchio impero russo- slavo . Dopo le guerre lampo in Cecenia ed in Crimea ,dopo le violenze reciproche in Dombass , il dittatore ,istruito nelle file del KGB , ha puntato l'Ucraina . I Suoi Servizi gli avevamo assicurato una guerra lampo con 200000 uomini e mezzi militari di terra ,d'aria e di mare .La guerra lampo è fallita ,scontrandosi contro la voglia di combattere per mantenere indipendenza e libertà, anche piangendo tante vittime innocenti ,plasticamente rappresentati dai 109 passeggini vuoti nella piazza di Leopoli. La guerra lampo sta lasciando sul campo tanti soldati ed ufficiali russi , circa 7000 secondo l'intelligence Americana, spesso lasciati senza sepoltura sul bordo delle strade . La guerra lampo persa ha scatenato l'odio verso inermi civili ,creando tanti crimini di guerra documentabili dal fuoco concentrato su ospedali ,teatri ,strutture pubbliche , palazzi civili ,con il contorno di sequestro di sindaci ed anche di privati cittadini .

Il popolo Ucraino ha. con il Suo dolore, aperto il cuore dei popoli Europei , voglio però con forza gridare che le armi alla Ucraina non salveranno quel popolo , bisogna colpire ancor più con sanzioni più stringenti , ad esempio bloccando gli acquisti di petrolio ed anche gas. La Russia incassa 100 miliardi di dollari /anno con la vendita del gas ( 40% all'Europa) e 150 miliardi di dollari /anno con la vendita del petrolio ( 34% all'Europa ) . Su questa proposta di sanzioni più stringenti io spero che il fronte UE resti coeso , ma i guai energetici dei 27 sono differentemente classificabili ; Germania ed Italia difficilmente possono pensare di chiudere il rubinetto nazionale del gas . Sono stato a KIEV per lavoro , ho cenato e cantato una sera con il Sindaco di Kiev ,introdotto dal mio amico Oleksandr Bedik , gli Ucraini hanno saputo rialzare il capo dopo il disastro della centrale nucleare di Chernobil anno 1986, distante circa 200 chilometri dalla Capitale , hanno grande capacità di empatia ,hanno pensiero forte verso la famiglia ,aiutata spesso con il lavoro duro di donne e uomini espatriati ,lavori umili per gente spesso altamente scolarizzata. Sono convinto che per costruire serie ragioni di pace serve il dialogo discreto , non il brulicante incantesimo mediatico che porta solo le ragioni contrapposte degli uni contro gli altri. E gli interessi nel tempo delle superpotenze USA , CINA , RUSSIA , con una UE spesso latitante e/o assente ,hanno conflitto con la voglia di pace dei popoli di Russia e Ucraina.

Tanti Policy Makers hanno sbagliato dopo il crollo del Muro di Berlino ,hanno preferito fare cordate militari e sopra tutto enormi affari legati ad energia e materie prime. Appoggiamo convinti , Vi prego , il pensiero di Papa Francesco ,questa è una guerra disumana e sacrilega ,non va risolta con nuove armi ,con nuovi affari legati alla loro vendita ; il 25 marzo ,giorno del mio onomastico , in ginocchio pregherò per chiedere alla Immacolata Cuore di Maria di consacrare la Russia e la Ucraina . Lo farò con viva Fede senza nascondere la paura ansiosa al ricordo del Segreto dei pastorelli di Fatima.

Nunzio Valentino
  • Ucraina
  • Guerra
Altri contenuti a tema
Bari, il  Palazzo della Regione Puglia si illumina  di blu e giallo Bari, il  Palazzo della Regione Puglia si illumina di blu e giallo Per sostenere simbolicamente e manifestare vicinanza alla popolazione ucraina
Il  flagello della guerra porta indicibili afflizioni all’umanità   Il flagello della guerra porta indicibili afflizioni all’umanità   Il messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
La guerra in Ucraina nel suo decimo anno:  prospettive socialiste La guerra in Ucraina nel suo decimo anno:  prospettive socialiste Il tema dell'incontro a cura del Risorgimento Socialista della Puglia
Ucraina: tacciano le armi, costruiamo la Pace Ucraina: tacciano le armi, costruiamo la Pace Ad Andria, un incontro per dar voce alle persone accolte in questo anno dalla Caritas Diocesana
I Papà strappati ai bambini dell'Ucraina I Papà strappati ai bambini dell'Ucraina In lacrime chiamano “папочка”, papino!
Il balzo delle quotazioni delle materie prime alimentar Il balzo delle quotazioni delle materie prime alimentar La disamina di Coldiretti Puglia, sulla base dell'Osservatorio prezzi del Mise
Giornata comunitaria delle persone ucraine Giornata comunitaria delle persone ucraine Organizzata dalla Caritas diocesana di Andria
Canosa: Fondi in favore dei cittadini ucraini Canosa: Fondi in favore dei cittadini ucraini Consegnati dal Club per l'UNESCO "Avv. Patrizia Minerva" al sindaco Morra
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.