Tommaso Coletti
Tommaso Coletti
Le interviste di Bartolo Carbone

Coletti in B con il Foggia

Una promozione sudata sul campo

Dopo 19 anni il Foggia torna in Serie B con il pareggio ottenuto domenica scorsa a Fondi in provincia di Latina. La squadra rossonera allenata da Giovanni Stroppa, un allievo di Zeman degli anni novanta ha conseguito il punto indispensabile per la certezza matematica del primato in classifica con due giornate d'anticipo nel girone C di Lega Pro, approfittando della sconfitta del Lecce, sua diretta inseguitrice a 9 punti di distacco. Tra gli artefici dell'impresa il capitano Cristian Agnelli, il capocannoniere Fabio Mazzeo e il difensore canosino Tommaso Coletti(classe 1984), che ha all'attivo in questo campionato 28 presenze e due reti. Dopo le giovanili a Canosa e a Bari, Tommaso Coletti ha esordito nel Lavello, nel 2004-05 in serie D; dal 2005 al 2007 in C1, nell'A.C. Martina; dal 2007 al febbraio 2009 in Prima Divisione nell'U. S. Foggia, poi nel Pescara, l'anno della promozione in serie B sotto la guida tecnica di Eusebio Di Francesco. Tra il 2010-2012, seguono le brevi esperienze nel Cosenza, nell'Andria BAT, Foggia e Pergocrema. Nella stagione 2012-13, quella del rilancio in seconda divisione nel Teramo, con la fascia di capitano addosso, Tommaso Coletti disputa 27 partite e realizza 5 reti. Poi l'approdo in Serie B a Brescia per indossare la maglia delle rondinelle che in passato l'hanno portata campioni del calibro di Roby Baggio e Andrea Pirlo con Carletto Mazzone in panchina. In B, nella stagione 2013/14 con il Brescia, il centrocampista Coletti ha totalizzato 30 presenze e due goal. Segue l'esperienza da protagonista nel Matera, giocando i play off in 1^ Divisione con 35 presenze e due goal. Nel 2015, il ritorno a Foggia con il tecnico De Zerbi: "Il mister mi ha cercato fortemente. Ti trasmette tanto di quell'entusiasmo, che viene spontaneo lottare e dare il sangue per lui", furono le prime dichiarazioni rilasciate da Coletti in conferenza stampa:"Una cosa è certa, ho sempre dato il massimo in ogni squadra in cui ho giocato. E' successo e succederà a Foggia..." .

La conferma sul campo, partita dopo partita, minuto dopo minuto, fino al termine della 5^ stagione con la maglia dei "Satanelli" che riporta il Foggia in serie B, nella gara contro la Vibonese ha raggiunto la prestigiosa meta delle 100 presenze in rossonero e superata abbondantemente con le ultime superlative prestazioni di campionato concluso con i fiocchi: gol da cineteca contro il Lecce, tra applausi, festeggiamenti, tatuaggi e dediche al figlioletto Gregorio, ai genitori papà Sabino(ex calciatore del Canosa e Lavello negli anni settanta) e mamma Isabella Barbera e a tutti gli amici ed estimatori, tra i quali i comici Pio e Amedeo, che lo hanno sostenuto in questi anni, in casa e fuori casa. Un traguardo davvero importante per il forte difensore canosino, all'apice della carriera. Dotato di ottime capacità interdittive e buona visione di gioco, tutto nerbo e sostanza al servizio della squadra foggiana, Coletti a 33 anni aggiunge un'altra perla al suo curriculum di calciatore professionista, ha già rinnovato il contratto per la prossima stagione, superando anche i momenti critici e di sconforto, attraverso il lavoro assiduo e diligente. Testa sulle spalle e tanta caparbietà di combattente nato, tipica di "Ares, il Dio della guerra", l'ultimo soprannome appioppato dai compagni di squadra a Tommaso Coletti per la sua voglia "matta" di lottare e affermarsi sui terreni di gioco, conquistando pallone su pallone, elargendo consigli e grinta ai più giovani, sempre con umiltà, orgoglio, passione, dedizione e ambizione a dare il massimo per raggiungere il meglio.
Ad majora! Bartolo Carbone
Foggia in B!Foggia in B!
    Piglia la Puglia Mi Amor Piglia la Puglia Mi Amor La parola al comico Santino Caravella
    La Desolata in the world La Desolata in the world La parola a Vincenzo Fratepietro, fotoamatore
    CRISTO E' RISORTO! CRISTO E' RISORTO! SANTA PASQUA AI NOSTRI LETTORI
    L’Arte Sacra di Cosimo Forina premiata a Bisceglie. L’Arte Sacra di Cosimo Forina premiata a Bisceglie. La parola al graphic designer canosino
    Il resoconto sulla stagione del Canosa. Il resoconto sulla stagione del Canosa. La parola all’allenatore Giuseppe Scaringella
    L’arte secondo Kataos…La parola a Caterina Cannati L’arte secondo Kataos…La parola a Caterina Cannati L’artista canosina all’International Contemporary Art
    Stasera che …Sera!Show. Stasera che …Sera!Show. Al Teatro Lembo torna il varietà con Fernando Forino
    L’Arte Enoica di Arianna Greco L’Arte Enoica di Arianna Greco La parola all’ambasciatrice del vino sulla tela
    Anche i madonnari parlano cinese. Anche i madonnari parlano cinese. Liu Runqi e Ma Xiao Jing sul podio canosino
    Ho come la sensazione di aver visto Lynn Johnson a Canosa… Ho come la sensazione di aver visto Lynn Johnson a Canosa… La parola al fotoreporter Davide Pischettola
    Non solo il Sabato Santo... Non solo il Sabato Santo... Si parla della Desolata tutto l’anno
    Il Campanile , ultimo numero del 2014 Il Campanile , ultimo numero del 2014 Edito dalla comunità parrocchiale della Cattedrale di San Sabino
    © 2005-2017 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.