Madonna del Bersagliere
Madonna del Bersagliere
Stilus Magistri

Memoria liturgica della “ Madonna del Bersagliere”

Custodita l’opera della Patrona nel Museo Storico di Roma

La ricerca storica del maestro Giuseppe Di Nunno ha consentito di rintracciare nel 2017 per la prima volta il Decreto Apostolico in latino emesso Ex aedibus Congregationis de Cultu Divino et Disciplina Sacramentorum, die 18 martii 1996, Dalla sede della Congregazione per il Culto divino e la disciplina dei Sacramenti, il 18 marzo 1996, con il Prefetto Antonio. M. Cardinale Javierre (Antonius M. Card. JavierrePraefectus). L'atto fu approvato dall'Eccellentissimo Giuseppe Mani, Arcivescovo titolare della Chiesa di Zaba(in Numidia), Ordinario Militare in Italia, accogliendo gli auspici di tutti, con la scelta della Beata Maria Vergine Odegitria a Patrona presso Dio del Corpo dei Bersaglieri, approvata dal Sommo Pontefice Giovanni Paolo II. Il Decreto nella stesura originale è stato ritrovato e concesso dall'Ordinariato Militare di Roma, presso l'Archivio Storico.

Il Professor Pasquale Di Nunno, Docente emerito di Storia e Filosofia, fratello del ricercatore Giuseppe Di Nunno e all'epoca soldato di leva da Bersagliere ha volontariamente offerto la traduzione in italiano del testo in latino del Decreto, con le annotazioni storiche. Nel Decreto Apostolico i Bersaglieri vengono denominati "Milites cristati": "qui in exercitu italico operam dant tamquam Cristati milites, necnon sodales eiusdem Consociationis peculiari cultu prosequuntur", dei militari bersaglieri che prestano servizio nell'Esercito Italiano, in qualità di bersaglieri, come pure dai membri della medesima Associazione.
La ricerca filologica ritrova i "Milites Cristati" e identifica i Bersaglieri quali Militari con 'elmo piumato', nella radice etimologica del Latino classico "crista" o elmo con pennacchio dei soldati o Gladiatori (cfr. Giovenale).

L'icona della Beata Vergine dell'Odegitria è stata riscoperta e concessa dall'Associazione Nazionale dei Bersaglieri di Roma. L'iconografia riporta la mano destra della Vergine Maria che "indica la via", nell'etimologia greco-bizantina Odegìtria (o Odeghìtria) , ὁδηγήτρια, «Colei che conduce, che indica la via, il cammino» (comp. di ὁδός, odòs, «via» e ἄγω, ἡγέομαι «guidare, condurre»). L'icona è posta sul Tricolore con il cappello piumato dei Bersaglieri.

Il documento originale in latino ed italiano è stato offerto in stampa al Museo Storico dei Bersaglieri di Roma presso Porta Pia, che ha custodito e apprezzato la ricerca e l'opera inedita nelle radici ritrovate.
Il Col. Fabrizio Chiancone con lettera del 2017 al M° Di Nunno ha "espresso sentito ringraziamento per averci inoltrato pergamena del Decreto Apostolico con l'immagine della Patrona "Madonna del Bersagliere". Sarà cura di valorizzare all'interno del Museo la Sacra Immagine e la documentazione illustrandone la storia ai visitatori".

Riscoperta la figura di Papa Giovanni Paolo II che impartì la Benedizione Apostolica all'Associazione Nazionale dei Bersaglieri l'8 Settembre 1996, nella ricorrenza della memoria liturgica della Natività di Maria e della Festa della Patrona del Corpo dei Bersaglieri.
Giuseppe Di Nunno, cultore dei Santi Patroni delle Forze Armate
Riproduzione@ riservata
  • Associazione Nazionale Bersaglieri Sezione Canosa di Puglia
Altri contenuti a tema
Cosimo Sciannamea nel consiglio direttivo regionale dei Bersaglieri Cosimo Sciannamea nel consiglio direttivo regionale dei Bersaglieri Le congratulazioni del Ten. Cesare Rella, presidente della Sezione ANB di Canosa
I bersaglieri canosini al 67° raduno nazionale I bersaglieri canosini al 67° raduno nazionale A Matera, la sfilata dei centomila “Fanti Piumati”
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.