Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa
Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa
Storia e dintorni

Nel ricordo del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa ucciso dalla mafia 40 anni fa

Inaugurata a Roma la mostra storica di documenti, uniformi e cimeli

Ieri a Roma, presso il Museo Storico dell'Arma dei Carabinieri in Piazza del Risorgimento n. 46, è stata inaugurata la mostra storica di documenti, uniformi e cimeli del Generale C.A. Carlo Alberto Dalla Chiesa, in occasione del 40° anniversario della sua tragica uccisione. Era il 3 settembre 1982, quando a Palermo, il Generale Dalla Chiesa veniva barbaramente ucciso insieme a sua moglie Emanuela Setti Carraro e all'Agente di scorta Domenico Russo. Il suo estremo sacrificio, al termine di una vita al servizio del Paese, costellata di brillanti successi investigativi contro il banditismo, il terrorismo e la mafia, non sarà mai dimenticato dall'Arma e dagli Italiani. Prova ne sono le decine di eventi, manifestazioni e mostre che Istituzioni, associazioni e cittadini hanno organizzato in questi giorni in tutta Italia.

L'Arma dei Carabinieri - tra le tante celebrazioni di questi giorni - ha voluto dedicare al Generale Dalla Chiesa questa mostra storica. I visitatori troveranno documenti, uniformi e cimeli non solo della vita professionale dell'Ufficiale ma anche di quella privata. Emergeranno tanti aspetti - talvolta meno conosciuti - del grande uomo che si celava dietro la solennità della sua uniforme. L'aver allestito questa mostra nel Museo Storico dell'Arma dei Carabinieri ha un ulteriore valenza simbolica. Il Museo, istituito il 6 giugno 1937, infatti, riapre dopo un lungo periodo di chiusura forzata dovuto alle restrizioni del periodo pandemico. Il Museo Storico di Roma, da più di 80 anni è il custode delle memorie più preziose della storia dell'Arma. Memorie che si concretizzano in una suggestiva raccolta di cimeli e di documenti rari, di uniformi storiche e di armi antiche, di opere d'arte e di stampe d'epoca.

Nell'ambito degli celebrazioni per il 40° anniversario della morte del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso per mano di sicari della mafia, mentre ricopriva l'incarico di Prefetto del capoluogo siciliano, è stata realizzata una locandina commemorativa da parte dell'Arma dei Carabinieri, riportante l'effige e una celebre frase del Generale, vice Comandante dell'Arma benemerita ed insignito di medaglia d'oro al valore civile alla memoria. "Certe cose non si fanno per coraggio, si fanno solo per guardare più serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei nostri figli". Dalla Chiesa, come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e le migliaia e migliaia di servitori dello Stato e semplici cittadini, che si sono opposti alla mafia ed al malaffare rappresentano l'esempio più alto di spirito di servizio e di dedizione totale ai principi e valori contenuti nella Carta Costituzionale.
  • carabinieri
  • Roma
  • Mafia
Altri contenuti a tema
Medaglia d'onore alla memoria di Gabriele Di Molfetta Medaglia d'onore alla memoria di Gabriele Di Molfetta Al Campidoglio a Roma , l'ha ritirata il figlio Michele
Alla memoria di  Savino Detto la Medaglia d’Onore Alla memoria di Savino Detto la Medaglia d’Onore Alla cerimonia di Roma ha presenziato il figlio Nicola
Alla Pro Loco Canosa, una menzione speciale  per “Salva la tua lingua locale” Alla Pro Loco Canosa, una menzione speciale per “Salva la tua lingua locale” A Roma, la cerimonia del concorso letterario nazionale giunto alla decima edizione
ARTE contro MAFIA ARTE contro MAFIA Tahar Ben Jelloun e Pizzi Cannella omaggiano con 4 grandi opere il giudice Livatino
Salvatore Paulicelli confermato alla presidenza di CanoSiamo Salvatore Paulicelli confermato alla presidenza di CanoSiamo “Una serata straordinaria”, è stato scritto sui social dagli associati nella capitale
La “Via Appia. Regina Viarum”:  un esempio della grandezza romana, crocevia culturale La “Via Appia. Regina Viarum”: un esempio della grandezza romana, crocevia culturale La dichiarazione del Sottosegretario al MiC, Gianmarco Mazzi
Dalla criminalità rurale al "codice rosso" Dalla criminalità rurale al "codice rosso" Il Colonnello Alessandro Andrei-Comandante Provinciale dell'Arma ha resi noti i risultati delle attività svolte nel 2022 dai Carabinieri nella provincia Barletta Andria Trani
Natale sicuro: La vicinanza, l’impegno e i consigli dei Carabinieri Natale sicuro: La vicinanza, l’impegno e i consigli dei Carabinieri Avviato un piano straordinario di controllo del territorio
© 2005-2023 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.