Lontra-Ofanto.jpg
Lontra-Ofanto.jpg
Territorio

Una lontra nel fiume Ofanto

La dichiarazione del Presidente del Parco Naturale regionale Fiume Ofanto, Bernardo Lodispoto

"Pochi giorni fa, ho effettuato un sopralluogo - dichiara il Presidente della Provincia Bernardo Lodispoto, - nell'area del Parco dell'Ofanto, anche in qualità di Presidente del Parco Naturale regionale Fiume Ofanto, ed all'improvviso è comparsa una lontra, a conferma dell'importantissimo ruolo che svolge il Parco per la tutela di habitat e fauna selvatica. La Lontra è una specie protetta rarissima tipica dei fiumi e delle zone umide. Nel 1986, dopo il censimento nazionale del WWF, eravamo di fronte ad una situazione sconfortante, infatti la lontra risultò quasi completamente scomparsa in Italia. In Puglia, le residue popolazioni erano presenti esclusivamente lungo i fiumi Ofanto e Fortore in poche aree circoscritte. Negli anni a seguire, dal 2000 in poi, grazie alla maggiore attenzione e protezione degli ambienti fluviali e alle zone umide, alla istituzione delle aree protette e alla Rete Natura 2000, la popolazione di lontre ha iniziato a svilupparsi. Per tali ragioni, - prosegue il Presidente Lodispoto - oggi, avviamo una procedura finalizzata alla 'ricolonizzazione' nell'area del Parco dell'Ofanto. Purtroppo, fra le minacce antropiche più gravi nei confronti di questa specie, ricordo la distruzione degli habitat che avvengono tutt'oggi, nonostante le norme e le leggi senza considerare l'impatto determinato dalla circolazione degli autoveicoli e la conseguente frammentazione ambientale dovuta al fitto reticolo stradale. La Provincia, - conclude il Presidente Lodispoto,- in qualità di ente gestore del Parco, conferma ancora una volta il proprio impegno per la tutela dell'area umida dell'Ofanto e di tutto il Parco attraverso l'attenzione che pone nel preservare questo ambiente che è un nostro bene collettivo."
  • Fiume Ofanto
  • Bernando Lodispoto
  • Lontra
Altri contenuti a tema
Verso la Passeggiata notturna lungo la Via Francigena per il ponte romano Verso la Passeggiata notturna lungo la Via Francigena per il ponte romano La IV Edizione si terrà il 27 luglio
Gratitudine e riconoscenza alla Dott.ssa Rossana Riflesso Gratitudine e riconoscenza alla Dott.ssa Rossana Riflesso Il messaggio di saluto del Presidente della Provincia di Barletta Andria Trani, avv. Bernardo Lodispoto
Lodispoto la butta in politichese per nascondere la sua inadeguatezza Lodispoto la butta in politichese per nascondere la sua inadeguatezza La replica del capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, Francesco Ventola al presidente della Provincia BAT
Lavorare insieme per il bene della Collettività Provinciale Lavorare insieme per il bene della Collettività Provinciale Ad Andria si è insediato il nuovo Consiglio Provinciale Barletta Andria Trani
Avviato l'iter legislativo sulla “Istituzione del Parco nazionale dell'Ofanto” Avviato l'iter legislativo sulla “Istituzione del Parco nazionale dell'Ofanto” Su iniziativa del senatore di Forza Italia Dario Damiani
Benvenuto al nuovo Questore, Alfredo Fabbrocini Benvenuto al nuovo Questore, Alfredo Fabbrocini Il messaggio del Presidente della Provincia di Barletta Andria Trani Bernardo Lodispoto
Verso l' elezione del Consiglio Provinciale della Provincia Barletta Andria Trani Verso l' elezione del Consiglio Provinciale della Provincia Barletta Andria Trani Convocati i comizi elettorali
A tutela del Parco dell’Ofanto, la Provincia Barletta Andria Trani  si è adoperata nel notiziare le competenti autorità A tutela del Parco dell’Ofanto, la Provincia Barletta Andria Trani si è adoperata nel notiziare le competenti autorità Per "comprendere la natura del fenomeno di inquinamento", scrive in una nota il Presidente Bernardo Lodispoto
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.