Taranto mostra archeologica
Taranto mostra archeologica
Archeologia

TesORI clandestini: dal saccheggio alla valorizzazione

E' il titolo della mostra inaugurata a Taranto

A Taranto, ieri è stata inaugurata la mostra "TesORI clandestini – dal saccheggio alla valorizzazione", presso il Chiostro di San Domenico. La mostra vuole porre all'attenzione del vasto pubblico l'importanza della salvaguardia del patrimonio culturale. Sono esposti alcuni tra i numerosissimi reperti archeologici oggetto di scavi clandestini attraverso i quali sono raccontate le complesse vicende che ne hanno garantito il ritorno alla comunità. I beni esposti sono restituzioni abbastanza recenti al patrimonio comune; costituiscono una piccola parte di una notevole quantità di oggetti d'arte recuperati tra furti, danneggiamenti ed esportazioni illecite. Il visitatore potrà avere contezza della lunga, costante, competente ed appassionata attività investigativa da parte del Comando Carabinieri Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale di Bari, e della complessa attività diplomatica e giuridica finalizzata al rientro in Italia di quanto illecitamente esportato. La finalità ultima della mostra è contribuire a creare nell'opinione pubblica la consapevolezza di quanto sia importante la salvaguardia del patrimonio archeologico, e al contempo evidenziare i gravissimi danni che lo scavo clandestino, le sottrazioni illecite, l'inesperta movimentazione dei reperti, i restauri maldestri e affrettati, provocano ai beni culturali. Infatti, i reperti sono muti, senza storia, poiché non c'è un contesto di provenienza che fornirebbe dati indispensabili per ricomporre il loro ambiente e ricostruire il cammino che li ha condotti sino alla nostra epoca. Il caso emblematico in esposizione è costituito dal bellissimo anello-sigillo aureo appartenuto ad un dignitario bizantino. A Taranto, in via Duomo, la mostra "TesORI clandestini – dal saccheggio alla valorizzazione" sarà aperta al pubblico fino al 29 giugno 2019, ingresso libero dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00, il sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
  • Taranto
  • Comando Carabinieri Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale di Bari
  • TesORI clandestini: dal saccheggio alla valorizzazione
Altri contenuti a tema
Reperti archeologici  in vendita on line Reperti archeologici in vendita on line L’operazione dei Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Bari, coordinati dalla Procura della Repubblica
In Puglia il cibo è cultura In Puglia il cibo è cultura A Taranto, un workshop sul turismo enogastronomico
L’Amerigo Vespucci a Taranto L’Amerigo Vespucci a Taranto Il sindaco Melucci : "Un'immagine che racchiude l'essenza di un rapporto secolare, quello tra Taranto e la Marina Militare."
L'attività operativa dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari L'attività operativa dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari Presentati i risultati dell’anno 2019
Puglia: primo soggetto positivo al test Coronavirus Puglia: primo soggetto positivo al test Coronavirus A Taranto, il paziente è isolato al reparto infettivi
Denunciato un rumeno per ricettazione di reperti archeologici   Denunciato un rumeno per ricettazione di reperti archeologici   Rinvenuti e sequestrati dai Carabinieri di Andria
Facies Passionis: boom di presenze Facies Passionis: boom di presenze Oltre 12mila visitatori alla terza edizione della mostra a Taranto
La bellezza dell'inno della Desolata La bellezza dell'inno della Desolata La banda "G.Verdi" di Canosa in concerto a Taranto
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.