OPI BAT mascherine FFP2
OPI BAT mascherine FFP2
Amministrazioni ed Enti

Mascherine e dpi: la Regione Puglia certifica i materiali di importazione

E' la prima in Italia

La Regione Puglia è la prima regione italiana a certificare in deroga e autonomamente mascherine, tute e DPI importati da fuori Unione europea. Dal prossimo 3 novembre, collegandosi al sito della Protezione civile regionale https://protezionecivile.puglia.it/applicativi/richiesta-validazione-in-deroga/ i soggetti con domicilio fiscale in Puglia che importino o che intendano importare i Dpi attraverso dogane, porti e aeroporti pugliesi, potranno presentare domanda. Le procedure saranno seguite da un gruppo tecnico in seno alla Protezione civile regionale, individuata come soggetto attuatore. "La Regione – dichiara il presidente Michele Emiliano è a disposizione degli imprenditori pugliesi che vogliano importare merce da fuori Europa ma che sono in difficoltà con il rilascio delle certificazioni, rallentate a causa dell'elevato numero di domande a livello nazionale. Apriamo così delle concrete possibilità commerciali tra la Puglia e il resto del mondo, in modo da dare una mano all'intero sistema sanitario e all'intera comunità con la fornitura di DPI in regola. Dopo aver aperto la fabbrica pubblica di mascherine, forniamo anche al sistema imprenditoriale un'opportunità preziosa in questo periodo di crisi".

La validazione in deroga del materiale da parte delle Regioni è un'opportunità prevista dalla legge nazionale 77/2020. Prima dell'intervento legislativo l'unico ente nazionale che poteva rilasciare le certificazioni era l'Inail, con le relative difficoltà che specie in un periodo di emergenza poneva l'attività di un solo soggetto. Il gruppo tecnico regionale, formato anche da esperti della Protezione civile, di Asset e del SIRGISL, produrrà i certificati basandosi sulla documentazione fornita, seguendo i criteri e in raccordo con il comitato tecnico nazionale.
  • Emiliano
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
Parte il servizio ossigenoterapia liquida domiciliare Parte il servizio ossigenoterapia liquida domiciliare La prescrizione avverrà su ricetta “rossa” cartacea
Picco di contagi: 1.737 casi positivi in Puglia Picco di contagi: 1.737 casi positivi in Puglia Registrati 206 nella BAT
Puglia: Capone prima donna Presidente del consiglio regionale Puglia: Capone prima donna Presidente del consiglio regionale Gli auguri di buon lavoro
Coronavirus: 1.436 casi positivi in Puglia Coronavirus: 1.436 casi positivi in Puglia Registrati 200 nella BAT
Coronavirus: 1.511 casi positivi in Puglia Coronavirus: 1.511 casi positivi in Puglia Registrati 195 nella BAT
Giornata internazionale della lotta alla violenza sulle donne:#non sei sola lo slogan della Regione Puglia Giornata internazionale della lotta alla violenza sulle donne:#non sei sola lo slogan della Regione Puglia Il Covid-19 non ha fermato la violenza
In Puglia 1.567 casi positivi e 52 decessi In Puglia 1.567 casi positivi e 52 decessi Nella BAT 199 contagi e 2 decessi
Arriva l’ossigeno liquido prescritto dai medici di famiglia Arriva l’ossigeno liquido prescritto dai medici di famiglia Per ovviare ai problemi di reperimento di ossigeno gassoso per la terapia domiciliare
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.