Canosa: Sindaco Vito Malcangio
Canosa: Sindaco Vito Malcangio
Vita di città

Canosa: Giusto tenere viva la memoria non solo oggi, ma ogni giorno dell’anno

Il sindaco Vito Malcangio alla commemorazione dei Defunti

«La giornata del 2 novembre è fra le ricorrenze che maggiormente albergano nei nostri cuori, nelle nostre menti e che ci aiutano a non dimenticare e a tenere vivo il ricordo dei nostri cari defunti. Questa mattina, assieme all'intera Amministrazione Comunale, ho preso parte -spiega il Sindaco di Canosa Vito Malcangio - alla Commemorazione dei Defunti nel nostro Cimitero Comunale ricordando coloro i quali hanno perso la vita a causa dell'epidemia della spagnola ma anche i caduti della Seconda Guerra Mondiale e del bombardamento di Pantanelle. Commemorarli è un dovere religioso, ma anche civile e morale poiché loro rappresentano il nostro passato, base fondamentale sulla quale poter costruire il futuro trasmettendo tutti quei valori e insegnamenti che genitori e familiari ci hanno inculcato durante il nostro percorso di vita. E' questa una giornata ricca di emozioni in cui assieme ad amici e parenti ci rechiamo in visita ai nostri cari omaggiandoli, ripercorrendo le loro esperienze di vita e riflettendo su quanto, ognuno di loro, abbia contribuito alla nostra formazione. E' giusto però tenere viva la loro memoria non solo oggi, ma ogni giorno dell'anno anche attraverso piccoli e semplici gesti: in loro sono racchiuse la storia delle nostre famiglie, valore fondamentale da trasmettere e da far custodire alle nuove generazioni, a coloro che saranno chiamati in un futuro prossimo a ereditare il patrimonio storico di ognuno di noi. La Commemorazione dei Defunti penso che non sia solo un rito, ma il ritrovarsi di una comunità che ricordando le proprie origini, ricorda a sé stessa quella che è la sua più naturale essenza. Un pensiero particolare va anche a coloro che hanno perso i propri cari a causa dell'epidemia da Covid-19 negli anni scorsi e che, proprio per via di quest'ultima, non hanno avuto neanche la possibilità di salutare per l'ultima volta i propri affetti. Quanto vissuto ci deve essere d'insegnamento, ben consapevoli di come sia la famiglia - conclude il primo cittadino - uno degli elementi più importanti del nostro vivere».
Foto a cura di Savino Mazzarella
Don Mario PorroDon Mario PorroSindaco Vito Malcangio - Giovanni Matarrese2022  Canosa Commemorazione Defunti
  • Commemorazione dei Defunti
  • Sindaco Vito Malcangio
Altri contenuti a tema
Canosa: Pietro Vernò premiato dall'Amministrazione Comunale Canosa: Pietro Vernò premiato dall'Amministrazione Comunale Ha ricevuto un attestato al merito sportivo per i risultati conseguiti
Canosa : A rischio chiusura la Postazione Fissa Medicalizzata (già Punto di Primo Intervento) Canosa : A rischio chiusura la Postazione Fissa Medicalizzata (già Punto di Primo Intervento) il Sindaco Malcangio: «Presidente Emiliano se ci sei batti un colpo: ci riconosca lo status di zona carente, non si scherza con la salute dei cittadini»
Canosa: "Meraviglioso vedere le vie del nostro centro popolarsi di gente" Canosa: "Meraviglioso vedere le vie del nostro centro popolarsi di gente" I ringraziamenti del Sindaco Vito Malcangio
Canosa: L’Amministrazione Comunale aderisce al nuovo Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia Canosa: L’Amministrazione Comunale aderisce al nuovo Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia Rappresenta condizione necessaria all’accesso di una serie di finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea
Canosa: “Adotta un Albero” Canosa: “Adotta un Albero” Per la Giornata Nazionale il Comune aderisce con il progetto volto a sensibilizzare adulti e bambini
Canosa: Il nuovo labaro dell’Istituto Nastro Azzurro Canosa: Il nuovo labaro dell’Istituto Nastro Azzurro La presentazione del presidente Michele Di Ruggiero
Oggi come allora è la fratellanza che deve accomunarci Oggi come allora è la fratellanza che deve accomunarci Il sindaco di Canosa Vito Malcangio alle celebrazioni del 4 novembre
Il 2 Novembre “Il silenzio degli Estinti” Il 2 Novembre “Il silenzio degli Estinti” La lapide storica del Camposanto di Canosa
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.