Fiume Ofanto
Fiume Ofanto
Territorio

A tutela del Parco dell’Ofanto, la Provincia Barletta Andria Trani si è adoperata nel notiziare le competenti autorità

Per "comprendere la natura del fenomeno di inquinamento", scrive in una nota il Presidente Bernardo Lodispoto

Nella notte di lunedì 29 gennaio sono pervenute alla Provincia Barletta Andria Trani segnalazioni informali relative alla presenza di una coltre di schiuma nel fiume Ofanto in prossimità del territorio di Canosa di Puglia. Prontamente, nelle prime ore di martedì 30 gennaio, è stata trasmessa la segnalazione al corpo di Polizia Provinciale per effettuazione di un primo sopralluogo, all'Agenzia regionale per l'Ambiente ARPA Puglia ed al Consorzio di Bonifica territorialmente interessato. Sebbene i primi sopralluoghi e l'indicazione delle coordinate geografiche e video della località abbiano ricondotto l'evento al territorio del Comune di Cerignola e quindi della Provincia di Foggia, la Provincia Barletta Andria Trani, a tutela del territorio del Parco dell'Ofanto, si è adoperata nel notiziare le competenti autorità al fine di comprendere la natura del fenomeno di inquinamento che si stava manifestando e la provenienza dello stesso. Risulta, peraltro, che della vicenda siano stati interessati anche il Corpo dei Carabinieri Forestali della Stazione di Cerignola, competente per il territorio, sollecitate dai volontari intervenuti per primi sul luogo. In attesa di verificare l'eventuale presenza di inquinanti o agenti nelle acque ma anche nell'aria del nostro fiume Ofanto e, soprattutto, di comprendere se gli stessi rappresentino un rischio per l'ambiente e per la salute dell'uomo, mi auguro che gli avvelenatori dell'ambiente non la facciano franca e che questo meraviglioso territorio possa da oggi restare indenne da altre forme di violenza come questa.
Avv. Bernardo Lodispoto - Presidente della Provincia Barletta Andria Trani
  • Fiume Ofanto
  • Provincia BAT
  • Bernando Lodispoto
Altri contenuti a tema
Giro in Rosa, sistemiamo e puliamo le strade provinciali Giro in Rosa, sistemiamo e puliamo le strade provinciali La richiesta dei consiglieri provinciali del Centro-Destra B.A.T. a Lodispoto
Verso la messa in sicurezza della S.P. 2 Andria-Canosa di Puglia Verso la messa in sicurezza della S.P. 2 Andria-Canosa di Puglia La nota dei consiglieri provinciali d’opposizione di centro-destra
Sicurezza sulla SP2: In Regione per cercare di recuperare i soldi utili finalizzati a concludere i lavori Sicurezza sulla SP2: In Regione per cercare di recuperare i soldi utili finalizzati a concludere i lavori La nota dei consiglieri provinciali di “B.A.T. Buona Amministrazione per il Territorio”
Sicurezza sulla SP 2: Una strategia di risoluzione dell’annoso problema Sicurezza sulla SP 2: Una strategia di risoluzione dell’annoso problema Ad Andria, si è svolto il Consiglio Provinciale della BAT con un unico punto all’ordine del giorno
Consiglio Provinciale BAT su strade : Richiesta relazione, consiglieri regionali e diretta streaming  Consiglio Provinciale BAT su strade : Richiesta relazione, consiglieri regionali e diretta streaming  La nota dei consiglieri provinciali del centro destra
Lodispoto la butta in politichese per nascondere la sua inadeguatezza Lodispoto la butta in politichese per nascondere la sua inadeguatezza La replica del capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, Francesco Ventola al presidente della Provincia BAT
La situazione delle strade della Provincia BAT  è  disastrosa La situazione delle strade della Provincia BAT è disastrosa Il centro-destra chiede Consiglio Provinciale urgente
Alla Provincia : Opposizione seria e costruttiva Alla Provincia : Opposizione seria e costruttiva Si è costituito il gruppo consiliare di centrodestra “B.A.T. – Buona Amministrazione per il Territorio”
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.