2019 Bari 'Gilet arancioni' Agricoltura
2019 Bari 'Gilet arancioni' Agricoltura
Territorio

A Roma per rinnovare l'amore per la terra e per gli ulivi

I gilet arancioni pronti per la manifestazione nazionale

L'orgoglio, la dignità e la rabbia di migliaia di olivicoltori italiani arrivano a Roma per l'ultimo appello al governo nazionale, chiamato ad intervenire con estrema urgenza per cercare di risolvere problemi seri che hanno messo in ginocchio il settore. A partire dalle ore 9.30 di giovedì 14 febbraio, i gilet arancioni, il simbolo sotto il quale si sono uniti gli olivicoltori appartenenti a Agci, Associazione frantoiani di Puglia, Cia, Confagricoltura, Confocooperative, Copagri, Italia olivicola, Legacoop, Movimento nazionale agricoltura, Unapol, Uci, manifesteranno a Roma, in piazza Santi Apostoli, il loro dissenso contro il governo e le forze parlamentari ancora sordi al grido di aiuto di imprenditori ed operai agricoli. Oltre che dalla Puglia, gli olivicoltori arriveranno da Sicilia, Calabria, Campania, Abruzzo, Lazio, Toscana per dare vita alla più grande manifestazione di sempre dell'olivicoltura italiana proprio il giorno di San Valentino, data simbolica scelta per rinnovare l'amore per la terra e per gli ulivi.

"Dopo troppe chiacchiere e stucchevoli rimpalli di responsabilità, i politici ci costringono a venire a Roma per spingerli a prendere provvedimenti urgenti a favore di un settore in ginocchio- denuncia Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni -. Pretendiamo lo stesso rispetto che viene dato a tutte le categorie agricole durante le emergenze, gli olivicoltori non sono cittadini di Serie B.L'ultima trovata del disegno di legge non va bene per due motivi: richiede tempi lunghi ed incerti che le aziende non possono permettersi e soggiace ai ricatti dei partiti politici - ha continuato Spagnoletti Zeuli -. Pretendiamo invece un decreto legge d'urgenza e risorse per le gelate dell'anno scorso che hanno ridotto del 70% la produzione olivicola, pretendiamo un decreto legge d'urgenza per la xylella che è un enorme problema nazionale, con risorse vere ed immediate per le aziende ed i frantoi colpiti, pretendiamo interventi seri di contrasto alle frodi e ai cartelli che ci costringono ad abbassare i prezzi dell'olio extravergine d'oliva, che resta uno dei prodotti di punta del Made in Italy". Le ultime notizie riportano che alcune amministrazioni locali, come il Comune di Bisceglie, hanno messo a disposizione delle associazioni di categoria agricole pullman per consentire agli olivicoltori locali di raggiungere Roma per la grande manifestazione nazionale.
  • Puglia
  • Agricoltura
  • Roma
  • Gilet arancioni
  • Ulivi
  • Onofrio Spagnoletti Zeuli
  • Made in Italy
Altri contenuti a tema
La Puglia è ancora una regione trendy La Puglia è ancora una regione trendy Incoraggianti i dati di Expedia, Travel Appeal, Aeroporti di Puglia e Università Cà Foscari di Venezia
La Puglia, ideale per il turismo in bicicletta La Puglia, ideale per il turismo in bicicletta Sami Moreno Sauri e  Ann-Sophie Deldycke, blogger entusiaste in tour nella regione
La Puglia dei rosati in mostra a New York La Puglia dei rosati in mostra a New York Ospitata a bordo dello Hornblower Infinity Yacht
Make Your Travel,  il turismo in un click Make Your Travel, il turismo in un click La nuova Startup ideata da tre giovani canosini
La Madonna delle Lacrime in Cattedrale La Madonna delle Lacrime in Cattedrale Il Settenario nei Sette Dolori di Maria
Il tempo del sacro. Tradizione e innovazione nei riti della Settimana Santa Il tempo del sacro. Tradizione e innovazione nei riti della Settimana Santa Il programma degli eventi della Galleria Nazionale della Puglia di Bitonto
Gioco illegale e scommesse clandestine: sequestri della Guardia di Finanza Gioco illegale e scommesse clandestine: sequestri della Guardia di Finanza I dettagli di un piano straordinario di interventi
Sostenibilità filiera pomodoro "100% Made in Italy" Sostenibilità filiera pomodoro "100% Made in Italy" Coldiretti e Princes insieme
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.