Madonna e Terraross
Madonna e Terraross

Il brand Puglia ha un grande appeal sui turisti

I dati dell'Osservatorio Confturismo-Confcommercio sulla fiducia dei viaggiatori italiani

Dall'anno 2014 la notizia della Puglia regione più bella del mondo riappare con puntualità cadenzata, in occasione della pubblicazione di guide ad essa dedicate: siano quelle del National Geographic o di Lonely Planet. E' significativo, insomma, è che la destinazione continua ad essere al centro delle attenzioni dei media e delle aspirazioni turistiche dei viaggiatori del mondo intero. Dei 25 milioni di italiani che, normalmente, partono tra giugno e settembre, 4,5 milioni non lo hanno fatto e non lo faranno. Degli altri 20,5 milioni, il 71% ha fatto almeno una vacanza di 5 notti o più, mentre il 18% si è concesso solo uno o più soggiorni più brevi, sempre con pernottamento; il 5% si è invece limitato ad escursioni giornaliere, mentre il 6% punta su settembre, ma ancora non è certo di partire.

Fortemente negativa la concentrazione temporale delle scelte di viaggio, che mette in crisi tutti gli sforzi compiuti in passato per destagionalizzare i flussi: il 51% delle partenze tra la seconda metà di luglio e agosto. Male giugno, scelto solo dall'8%, e la prima metà di luglio, mentre settembre sembrerebbe resistere, con un 12% totale. Concentratissime anche le preferenze di destinazione, con le mete balneari al 64% e a seguire, con un divario che sembra incolmabile, la montagna al 18% e le città d'arte, che non si schiodano dal 9%.Un panorama che influisce negativamente anche sulla percezione del costo della vacanza, giudicata esplicitamente come elemento critico di quest'estate dal 2% degli intervistati, che dichiara di avere speso più di quanto intendeva.

Molti gli italiani che rispondono di avere dedicato quest'anno alle vacanze un budget inferiore che in passato: il 14% rispetto al 2020 e addirittura il 30% rispetto al 2019. Timidi segnali positivi per i viaggi all'estero: le destinazioni fuori penisola sono state scelte dal 14% degli intervistati, concentrati pressoché esclusivamente su Grecia, Spagna e Francia. Il successo italiano di quest'estate è invece, senza dubbio, la Puglia. In questo quadro continuano a mancare i grandi flussi di origine estera. Al netto di fenomeni di prossimità, come quelli che, per esempio, hanno riportato buona parte dei turisti di lingua tedesca sulle spiagge di Veneto e Friuli, e di un contenuto segnale positivo dato dagli Europei, di intercontinentali se ne vedono ancora pochissimi. In conclusione è innegabile che nell'estate 2021 la Puglia si sia confermata meta gettonata dei personaggi dello spettacolo, dello sport e della moda per passare le vacanze in sicurezza, oltre alla destinazione più gettonata per il turismo di prossimità.

Merito dell'ospitalità a contatto con la natura, ma anche del turismo enogastronomico e dell'offerta delle località di mare e delle campagne, mentre si conferma la provincia di Lecce, con 313 strutture agrituristiche, sulle 752 totali autorizzate in tutta la regione, seguita da Bari con 143 agriturismi, 113 a Foggia, 94 a Brindisi, 69 a Taranto e 20 nella BAT, secondo i dati ISTAT. La Puglia delle masserie e della bellezza dei borghi rurali,nello specifico, è stata palcoscenico anche nell'estate 2021 di vip, da Fedez e Chiara Ferragni a Fabio Volo, da Madonna a Vasco Rossi, da Raoul Bova a Luca Argentero, da Tommaso Zorzi a Stefano Sensi, da Carolina Crescentini ad Andrea Delogu e Ema Stokholma, oltre ai matrimoni di Federico Zampaglione dei Tiromancino, che ha sposato a Mottola Giglia Marra e l'attrice francese Margaux Châtelier che ha sposato Marcy de Soultrait. Il brand Puglia, ha un grande appeal sui turisti italiani e stranieri, grazie anche al clamore suscitato dagli acquisti dei vip di masserie storiche prestigiose in Salento, le aree rurali sono tra le mete favorite grazie al buon cibo, alla tranquillità e alla bellezza del paesaggio che va salvaguardato e 'rigenerato' oggi più che mai.
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.