Agricoltori  contadini raccolta olive
Agricoltori contadini raccolta olive
Amministrazioni ed Enti

Un fallimento la gestione del PSR Puglia

Una sconfitta per le speranze di tanti giovani

La burocrazia ruba in Puglia fino a 120 giorni all'anno al lavoro nelle aziende agricole ma soprattutto frena con le inefficienze l'avvio di nuove attività e l'ingresso di giovani nell'attività di impresa, con il 75% delle domande di finanziamento del PSR per i giovani in agricoltura bocciate e tra l'altro non è stata pagata neppure una di quelle ammesse E' quanto emerge dall'analisi di Coldiretti All'1 gennaio 2020 sull'utilizzo delle risorse comunitarie relative ai Piani di Sviluppo Rurale (Psr) del periodo 2014-2020 in occasione della consegna degli Oscar Green, il premio all'innovazione per le imprese che creano sviluppo e lavoro con i giovani veri protagonisti italiani del Green Deal. Ma anche per quanto riguarda le domande presentate e ammesse a finanziamento solo poco più della metà (55%) - denuncia la Coldiretti - è stata effettivamente pagata, con le conseguenti difficoltà per chi ha già effettuato gli investimenti e rischia ora di trovarsi "scoperto" dal punto di vista finanziario. "E' stata un fallimento la gestione del PSR Puglia sul fronte dello storico ritorno alla terra che ha portato 5mila giovani under 40 a presentare domanda per l'insediamento in agricoltura in Puglia, ma quasi 9 richieste su 10 (86%) non sono state accolte per colpa degli errori di programmazione dell'Amministrazione Regionale con il rischio concreto di restituzione dei fondi disponibili a Bruxelles. Sul bando del PSR per i giovani, a fronte delle 5.202 domande presentate, solo 750 sono state ammesse all'istruttoria, poco più di 1 domanda su 10. La Puglia è l'unica Regione d'Italia a non aver rispettato l'obbligo di spesa comunitaria dei fondi PSR al 31 dicembre 2019", denuncia Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

Una sconfitta per le speranze di tanti giovani, ma anche per il Paese che – sostiene la Coldiretti – perde opportunità strategiche per lo sviluppo in un settore chiave per la ripresa economica, l'occupazione e la sostenibilità ambientale soprattutto nel Mezzogiorno dove maggiore è il bisogno occupazionale e più elevati sono i tassi di fuga dei giovani. "Occorre creare le condizioni per realizzare il sogno imprenditoriale di una parte importante della nostra generazione che mai come adesso vuole investire il proprio futuro nelle campagne", ha detto Benedetta Liberace, leader regionale dei Giovani imprenditori di Coldiretti, dando lustro al grande sforzo creativo e di innovazione dei giovani agricoltori pugliesi in occasione della premiazione dei geni contadini da Oscar che "in solitudine, senza l'aiuto di finanziamenti e sostegni regionali, stanno rivoluzionando la vita e il lavoro nelle campagne – ha aggiunto Liberace - con la passione, la fierezza e la lungimiranza di chi ha scelto un percorso lavorativo in agricoltura patriottico e complesso, dove non manca il sacrificio, ma abbondano anche le soddisfazioni". L'avanzamento della spesa del PSR Puglia per i giovani in agricoltura, ferma al 3% - conclude Coldiretti Puglia – è un dato che si traduce in lavoro negato per 5000 giovani pugliesi, a cui è stato spento il sogno di diventare agricoltori per colpa della macchina burocratica in avaria dell'Assessorato all'Agricoltura regionale, a causa dei ritardi e di un sistema in cortocircuito che ha bloccato i progetti di insediamento nelle campagne previsti dal Piano di Sviluppo Rurale.
  • Coldiretti Puglia
Altri contenuti a tema
La burocrazia ruba tempo e opportunità economiche all’agricoltura La burocrazia ruba tempo e opportunità economiche all’agricoltura La denuncia di Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.
Agricoltura: come trasformare ostacoli in opportunità Agricoltura: come trasformare ostacoli in opportunità Alberto Paglialonga al Millenials Camp a Lecce
Favorire l’educazione alimentare Favorire l’educazione alimentare Al via la VI^ Edizione della Settimana del Consumatore
Sfilata di chiacchiere, dita degli apostoli e castagnole Sfilata di chiacchiere, dita degli apostoli e castagnole Il Carnevale ai Mercati di Campagna Amica
La cultura dell’olio deve crescere in Italia La cultura dell’olio deve crescere in Italia Ad Andria ha aperto i battenti la ‘sala di cultura dell’olio’
Diffondere la cultura dell’olio extravergine di oliva Diffondere la cultura dell’olio extravergine di oliva Ad Andria aprirà i battenti la ‘sala di cultura dell’olio’ ai consumatori
Bambini obesi: maglia nera alla Puglia Bambini obesi: maglia nera alla Puglia Abitudini alimentari sbagliate con un insufficiente consumo di frutta e verdura.
Caporalato: arriva progetto diritti e lavoro migranti Caporalato: arriva progetto diritti e lavoro migranti Avviata riflessione congiunta da Fondazione “Osservatorio Agromafie”, ANCI, COLDIRETTI
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.