Scuola
Scuola "Lomanto" Canosa
Vita di città

Rincrescimento per un fastello di volgari dicerie

Il comunicato del dirigente scolastico Landolfi

Il Dirigente dell'Istituto Comprensivo 'Foscolo - De Muro Lomanto', Dott.ssa Nadia Giovanna Landolfi, ha fatto pervenire in Redazione il seguente comunicato firmato rivolto all'utenza di Canosa di Puglia che riporta:""" Sappiamo che questo è il tempo di iscrizioni e i genitori sono impegnati nella delicata scelta della scuola alla quale affidare il percorso educativo-didattico dei propri figli, per cui ritengo giusto intervenire in tale momento decisionale con una nota informativa per le famiglie. In qualità di Dirigente dell'Istituto Comprensivo 'Foscolo - De Muro Lomanto', voglio esprimere vivo e sentito rincrescimento per un fastello di volgari dicerie che sfiorando la calunnia e la diffamazione, circolano nella nostra città, nei confronti dell'Istituto e in particolare della scuola 'Foscolo'. Ci tengo a sottolineare che la convivenza nel Plesso 'Foscolo' di alunni di Scuola primaria e di Scuola media configura organizzativamente la necessaria ed indispensabile continuità fra i due segmenti della scuola d'obbligo, realizzando concretamente una continuità di obiettivi formativi che senza soluzione di continuità vengono perseguiti e condivisi fra docenti di quinta classe primaria e docenti di prima media, garantendo la qualità dei traguardi raggiunti. Organizzativamente molti istituti comprensivi in Italia sono così costituiti! La momentanea ospitalità nel Plesso Foscolo' di n. 4 classi prime del Liceo scientifico è per noi motivo di orgoglio, perché la "Scuola" libera da squallidi pregiudizi accoglie alunni la cui prioritaria esigenza è il proseguire gli studi in istituti di Canosa, evitando la pendolarità. Voglio precisare che tali alunni sono figli della nostra città e quindi nostri figli, l'accoglienza in ambienti di istruzione è dovuta, la condivisione e la solidarietà dovrebbero connotare tutti gli interventi educativi, organizzativi, gestionali di chi opera nella scuola !
Sono di dominio pubblico vere e proprie illazioni, riferite alla 'qualità' dell'utenza scolastica, come ex-alunna della Scuola Foscolo e attuale dirigente della stessa non posso che manifestare un convinto plauso nella dedizione e professionalità dell'intera classe docente a realizzare concretamente l'inclusione di tutti gli alunni, non è un caso che in essa trovino ampia e qualificata accoglienza alunni stranieri e diversamente abili, altro che alunni di serie C. Ci auguriamo che tali rozze dicerie non provengano da chi con la scuola ha a che fare, sarebbe, consentitemi, un autentico scadimento di valori della tanto invocata legalità. Non posso che ringraziare i genitori che hanno collaborato e collaborano con noi con grande generosità ed entusiasmo per superare i problemi che la comunità scolastica a volte deve affrontare.Intendo affermare quella che da sempre è stata prerogativa inconfondibile della 'Foscolo', cioè: senso del dovere e alta professionalità da parte di tutti i docenti della scuola, amore, dedizione, attenzione per tutti i ragazzi, comprensione e aiuto nei confronti di famiglie in difficoltà; iniziative di grande spessore culturale e formative, attenzione per gli alunni diversamente abili.Ho voluto fare chiarezza nel tentativo di riportare serenità soprattutto in quei docenti vessati da meschini giudizi di valore che nulla hanno a che fare con la competenza professionale da sempre esercitata nelle specifiche attività formative. Grazie per l'attenzione."""
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.