Discarica
Discarica
Associazioni

Raccolta differenziata per riciclare e diminuire i rifiuti in discarica

Tutti gli appuntamenti del week-end di pulizia in Puglia. Sensibilizzare cittadini e turisti a non "sporcare"

L'amore per il mare, l'ambiente e la voglia di fare qualcosa di concreto unisce tutta l'Italia. Dal nord al sud della Puglia, tante le iniziative organizzate da Legambiente in occasione di Spiagge e Fondali Puliti - Clean up the Med 2012, la storica campagna di Legambiente dedicata alla pulizia e alla difesa della spiaggia in programma l'ultimo week-end di maggio: il 25, 26 e 27 maggio. L'iniziativa si svolgerà in contemporanea in 22 paesi che si affacciano sul Mediterraneo con Clean up the Med, la versione internazionale di Spiagge e Fondali Puliti.

L'appuntamento, rivolto a grandi e piccini, si svolgerà in Puglia non sono in questo week-end ma proseguirà sino 9 giugno in diverse località costiere dal Gargano al Salento insieme ai volontari di Legambiente e ai subacquei per ripulire spiagge e fondali, troppo spesso considerati il luogo ideale dove abbandonare rifiuti di ogni genere. Gli obiettivi sono quelli da sempre cari all'associazione: sensibilizzare cittadini e turisti a non "sporcare" adottando uno stile di vita virtuoso anche sugli arenili partendo dalla raccolta differenziata e dalla cura dell'immenso patrimonio costiero. Nei tre giorni di pulizia delle spiagge e dei fondali saranno coinvolti gli enti locali, le strutture turistiche e diverse associazioni, che insieme ai cittadini, si uniranno per vivere un concreto gesto collettivo all'insegna del volontariato ambientale che può fare la differenza.

"Questa campagna rappresenta un'occasione fondamentale per far capire quanto sia importante tutelare il nostro paesaggio costiero -dichiara Francesco Tarantini, Presidente Legambiente Puglia- un patrimonio d'inestimabile valore che appartiene a tutti ma che oggi è sempre più a rischio. Molti tratti di costa sono colmi di rifiuti abbandonati, sono sfregiati dal cemento selvaggio oppure non sono accessibili a tutti. Per questo dobbiamo impegnarci tutti insieme per difenderlo, perché la tutela del mare e delle coste è un nostro dovere di cittadini".
"È fondamentale diffondere un'educazione alla raccolta differenziata - continua Tarantini - l'immondizia se differenziata correttamente ha ancora un immenso potenziale e può tornare a vivere sottoforma d'altri oggetti utili nella vita quotidiana".

"Riduci, utilizza e ricicla", infatti sarà lo slogan di Spiagge e Fondali Puliti 2012. Un messaggio chiaro e diretto per far capire quanto sia dannoso non solo per le coste ma per l'intero ecosistema marino abbandonare in spiaggia mozziconi di sigarette, bottiglie e buste di plastica o lattine, ogni anno in cima alle classifiche dei rifiuti lasciati sul litorale. I tempi di degrado dei rifiuti gettati in mare sono molto lunghi: ad esempio ci vogliono tre mesi per un fazzoletto di carta, da 1 a 5 anni
per un mozzicone di sigaretta; da 4 a 12 mesi per il giornale; circa cinque anni per la gomma da masticare e per la carta plastificata. Invece il riciclo di questi materiali potrebbe dar vita alla produzione di nuovi oggetti: con 3 lattine di alluminio si possono ricavare un paio di occhiali; con 800 lattine una bicicletta; con 37 lattine una caffettiera; con 20 bottiglie di plastica un pile da indossare.

Anche quest'anno il consorzio COREPLA ha voluto affiancare Legambiente nella storica campagna, per ribadire il suo impegno contro il "marine littering", l'abbandono irresponsabile di rifiuti anche in plastica nei mari, di cui sono evidentemente responsabili non gli imballaggi, ma uomini e donne poco attenti a regole-base della civile convivenza oltre che irrispettosi verso l'ambiente in cui vivono. La via maestra, indispensabile per la salvaguardia dell'ambiente e per lo sviluppo sostenibile, non può invece che essere quella della raccolta differenziata e del riciclo.
Molte le iniziative del week-end di pulizia previste in Puglia, il 26 maggio doppio appuntamento: a Manfredonia (FG), nella spiaggia castello, gli studenti di diverse scuole potranno osservare il lavoro dei sub che puliranno i fondali. Nella mattinata ci sarà un convengo sulla tutela dell'ambiente marino e la liberazione delle tartarughe "Caretta Caretta", ospitate e curate presso il centro di recupero Legambiente di Manfredonia. Invece a Trani (BT) i volontari di Legambiente e le scuole medie della città, si ritroveranno sul lungomare C. Colombo per pulire la spiaggia e per l'occasione verrà anche allestito un infopoint sulla tutela degli arenili. L'iniziativa coinvolgerà anche alcuni detenuti dell'istituto penitenziario di Trani, un modo per lanciare un segnale positivo al livello ambientale e sociale.

L'elenco completo degli appuntamenti è sul sito http://www.legambientepuglia.it/

Spiagge e Fondali Puliti è una campagna di Legambiente e quest'anno è realizzata grazie alla partnership di Cial, Corepla, Mareblu e Virosac.
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.