Camper Polizia
Camper Polizia
Cronaca

Questo non è Amore

La campagna della Polizia per accompagnare le vittime di violenza di genere

Anche la Polizia di Stato è scesa in campo in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne grazie alla campagna "Questo non è Amore", progetto che intende accompagnare le vittime di violenza di genere, in ogni fase del difficile percorso, mediante un impegno "orientato" da parte delle Forze dell'Ordine, atto ad assicurare un contributo qualificato all'affermazione di una cultura fondata sulla parità di genere. Informare, garantire la centralità della vittima, ascoltare e proteggere, farsi carico, fare rete - quali aspetti qualificanti dell'intervento di polizia - diventano assi strutturali di un intervento che non può essere circoscritto all'attività negli uffici di polizia. La campagna della Polizia di Stato "Questo non è amore", divenuta progettualità a carattere permanente da novembre 2017, coinvolgerà anche quest'anno la Questura di Bari attraverso l'impiego di una "equipe" coordinata da un Funzionario dell'UPSGP e costituita da un medico/psicologo della Polizia di Stato o dei centri antiviolenza, da un operatore esperto della Sezione Specializzata della Squadra Mobile o della Sezione "Reati contro la persona", da un operatore della Divisione Anticrimine, da un rappresentante della locale Rete Antiviolenza, nonché, eventualmente, da altri referenti di Enti ed Associazioni particolarmente attivi sul territorio. L'iniziativa prevede l'impiego di un "Camper" della Polizia di Stato, che sosterà in alcune piazze principali della città, con a bordo l'equipe specializzata che provvederà ad informare adeguatamente la cittadinanza, supportare eventuali vittime e raccogliere segnalazioni. Il Camper "Ufficio Mobile di Polizia", è stato impiegato a Bari il 25.11.2019 in piazza Cesare Battisti, il 26.11.2019 in piazza Moro ed il 27 novembre sarà in piazza del Ferrarese.
  • Polizia di stato
Altri contenuti a tema
Coronavirus: Il falso volantino per lasciare le abitazioni Coronavirus: Il falso volantino per lasciare le abitazioni I consigli della Polizia di Stato
Violenze domestiche: Youpol l'app della Polizia per segnalarle Violenze domestiche: Youpol l'app della Polizia per segnalarle L'applicativo si può scaricare gratuitamente
Coronavirus: Colpito  un poliziotto del Commissariato di Canosa Coronavirus: Colpito un poliziotto del Commissariato di Canosa L’appello di Michele Caputo del Sindacato LeS:“Rendere il più possibile sicuro il lavoro delle Forze dell'ordine”
Corsie stradali preferenziali per i lavoratori transfrontalieri Corsie stradali preferenziali per i lavoratori transfrontalieri Per agevolare le necessarie verifiche
Denunciate 171 persone in un giorno Denunciate 171 persone in un giorno Anche 4 titolari di esercizi commerciali hanno violato l'ordinanza
Il rientro degli italiani dall'estero Il rientro degli italiani dall'estero Il comunicato del Dipartimento della protezione civile
Coronavirus:  2 arresti e 258 persone denunciate Coronavirus: 2 arresti e 258 persone denunciate Gli esiti di 5 giorni di controlli delle Forze dell'Ordine
Fioccano le denunce nella BAT Fioccano le denunce nella BAT Per il mancato rispetto delle norme adottate per fronteggiare la diffusione del contagio da coronavirus
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.