Stella Mele
Stella Mele
Politica

Pronti a cambiare direzione

La nota di Stella Mele, candidata al Senato nel collegio plurinominale Puglia - 01 per Fratelli d'Italia

Fratelli d'Italia ha mostrato fermezza nello scegliere di collocarsi all'opposizione di governi non eletti dal popolo italiano. Viene in mente quel "Ci sedemmo dalla parte del torto, perché tutti gli altri posti erano occupati", pronunciato dalla Meloni, citando Brecht, quando sostenne con determinazione alla Camera la scelta di essere all'opposizione del governo Draghi. Una scelta ponderata, ma ferma e lungimirante in quanto chiara era la strada che quel governo avrebbe intrapreso, portandolo a fallire nella gestione dei grandi problemi che affliggono l'Italia. Alle parole e agli annunci governativi sulla risoluzione dei problemi che quotidianamente vivono gli italiani (caro bollette, lavoro, decrescita demografica, il non schierarsi al fianco delle aziende italiane), Fratelli d'Italia ha sempre sostenuto soluzioni concrete, risolutive e fattibili, ignorate dal governo di turno.

L'essere "Pronti!" a governare per la risoluzione dei problemi del Paese è per me declinabile all'essere "Pronti a cambiare direzione", ripartendo dai comuni e dalla stessa Regione, perché l'Italia è fatta di comunità e territori. Pronti! significa anche ricostruire una comunità politica che per svariati motivi si è divisa e la cui ragione non sorride a una sola parte. A governare il paese, e a lavorare per la risalita degli italiani, non basta una sigla di partito, ma tutta quella comunità umana e politica che negli anni si è formata sotto un'idea d'Italia ancora oggi non smentita nei fatti. Per questo mi rivolgo a chi negli anni ha militato nelle fila della destra italiana, sia esso militante o rappresentante delle istituzioni, affinché si possa ricominciare un percorso fatto di impegno e lavoro per quell'unica idea che da sempre ci accomuna, al di là di percorsi scelti nel tempo: il bene dell'Italia
Stella Mele- Candidata al Senato nel collegio plurinominale Puglia - 01 per Fratelli d'Italia,
Stella Mele con Giorgia MeloniStella Mele a CanosaFrancesco Ventola con Stella MeleStella Mele
  • Elezioni
  • Fratelli d'Italia
  • Stella Mele
Altri contenuti a tema
La destra verso il futuro. Itinerario di una svolta La destra verso il futuro. Itinerario di una svolta A Canosa, presentato l’inedito di Pinuccio Tatarella, mai dato alle stampe
Esondazione Ofanto: Ingenti danni all'agricoltura Esondazione Ofanto: Ingenti danni all'agricoltura L'intervento di Ventola(FDI): "Causati per la mancata manutenzione dell'alveo"
Etichetta vino: Condanniamo abuso ed educhiamo a bere consapevolmente Etichetta vino: Condanniamo abuso ed educhiamo a bere consapevolmente La dichiarazione congiunta rilasciata dal gruppo regionale di Fratelli d’Italia
Puglia: Attrezzature sanitarie inutilizzate e ammassate negli ospedali ex covid. Puglia: Attrezzature sanitarie inutilizzate e ammassate negli ospedali ex covid. La denuncia politica del vice presidente della Commissione Sanità e consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini
Fratelli d’Italia è con gli agricoltori pugliesi e condivide battaglia contro il raddoppio dei costi dell'acqua Fratelli d’Italia è con gli agricoltori pugliesi e condivide battaglia contro il raddoppio dei costi dell'acqua La dichiarazione rilasciata dal capogruppo di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola
Sistema Emiliano: Vita difficile per i fedelissimi del Presidente Sistema Emiliano: Vita difficile per i fedelissimi del Presidente La nota del gruppo regionale di Fratelli d’Italia
Autorizzazioni per le discariche: "Sarebbe meglio mettere tutte in capo alla Regione" Autorizzazioni per le discariche: "Sarebbe meglio mettere tutte in capo alla Regione" La dichiarazione del capogruppo di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola
La Puglia fra le regioni più a rischio idrogeologico La Puglia fra le regioni più a rischio idrogeologico La dichiarazione congiunta del gruppo regionale FDI
© 2005-2023 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.