61a Coppa San Sabino
61a Coppa San Sabino
Appuntamenti

Nicola Gaffurini, ciclista bresciano, vince la 61a Coppa San Sabino

Entrerà negli annali del ciclismo la 61a Edizione della Coppa San Sabino. La tradizionale corsa ciclistica nazionale in onore del santo patrono di Canosa di Puglia(BT)

Chapeau Nicola Gaffurini! Il ciclista bresciano vince la 61a Coppa San Sabino, dominata dalla squadra Delio Gallina Colosio S. Inox.
Entrerà negli annali del ciclismo la 61a Edizione della Coppa San Sabino (10a Medaglia d'Oro - 26°Gran Premio d' Estate, valevole per la challenge 21° Trofeo Cappello D'Oro), riservata alle categorie Elite ed Under 23, per la brillante vittoria ottenuta da Nicola Gaffurini, giunto sul traguardo mano nella mano con il compagno di squadra, il colombiano Quinterno Artunduaga, al termine della gara dominata dalla "Delio Gallina Colosio S. Inox " che ha colorato di verde il podio, piazzando tre corridori ai vertici della classifica finale e ben quattro tra i primi cinque ad eccezione di Chianese Marco della Team Palazzago, giunto al quarto posto.

La squadra lombarda guidata egregiamente dal d.s. Cesare Turchetti ha condotto una gara sempre all'attacco sin dai primi giri, sfiancando gli avversari, tra i quali il campione italiano di categoria Di Serafino Matteo della Vega Pref. Montappone ed il vincitore della passata edizione Donato De Ieso, della Vejus. Un vero capolavoro a coronamento di un lavoro di gruppo, davvero unito e coeso, grazie all'esperienza acquisita negli anni scorsi sotto il sole cocente di Canosa di Puglia (BT), sempre tra i primi a condurre la gara e ad un passo dal trionfo, festeggiato il 2 agosto a spruzzi di spumante offerto dalle hostess del Giardino del Mago Ricevimenti.

La tradizionale corsa ciclistica nazionale in onore del santo patrono di Canosa di Puglia(BT), la più sentita dagli sportivi e appassionati del sud Italia, presenti in massa lungo il percorso, a tratti duro e selettivo, si è sviluppata su un circuito urbano ed extraurbano, ripetuto 12 volte, di cui uno turistico, per un totale di 110 km percorsi in 2h.45 sec. alla media di 39,960 km/h. Prima della partenza della corsa è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare la memoria di tre appassionati di ciclismo Nicola Grimaldi, Maria Gala Matarrese e Loretta Maria Bonghi recentemente scomparsi, seguito da un commosso applauso di tutti i presenti unitamente ai parenti invitati per l'occasione.

Dei 110 corridori partiti, in rappresentanza di 16 squadre, in 17 hanno terminato la gara che ha visto Nicola Gaffurini(classe 1989) al primo posto davanti a Quinterno Artunduaga e Corrado Lampa della Delio Gallina Colosio S. Inox. Nell'intervista di fine gara il vincitore Nicola Gaffurini, passista scalatore, sorridente e a tratti emozionato, ha dichiarato che in questo periodo di grande forma, vittorioso 48 ore prima anche in Toscana a Vinci(FI), ci teneva tanto a conquistare la prestigiosa Coppa San Sabino su un percorso che conosceva molto bene. La vittoria è un meritato premio a tutti i componenti della squadra, ai dirigenti Sergio Perani e Cinzia Schivardi, al d.s. Cesare Turchetti e a tutti i suoi familiari di Villanuova sul Clisi(BS).

La manifestazione ciclistica canosina, una classica della Puglia, ancora una volta organizzata impeccabilmente dall'Associazione Ciclistica Dilettanti Gruppo Sportivo Sabino Patruno, medaglia di bronzo al merito sportivo, è stata onorata dalla presenza di Stefano Bortolotti, speaker ufficiale del Giro d'Italia che ha commentato da par suo, con stile ed eleganza linguistica, tutte le fasi della corsa fino alle premiazioni con gli interventi del presidente della Provincia Barletta Andria Trani Francesco Ventola, del sindaco di Canosa Ernesto La Salvia, dell'assessore allo sport Gianni Quinto, di Mons. Felice Bacco, dell'artista Antonio Lomuscio, dei titolari delle ditte sponsorizzatrici e di patron Sabino Patruno raggiante per aver ospitato i migliori corridori di categoria nella gara dedicata al patrono San Sabino.

La corsa molto apprezzata sia a livello regionale che nazionale, di altissimo valore tecnico e sportivo, sarà trasmessa in TV, mercoledì 8 agosto alle ore 20,00, sui canali 835 della piattaforma SKY da "AB Channel" e sul digitale terrestre 131 da Rete Italia a cura dell'inviato Nicola Carlone e dell'operatore delle riprese Luigi Leo. Un appuntamento da non perdere per tutti gli sportivi e amanti del ciclismo ed in particolare della Coppa San Sabino sotto i riflettori dell'informazione a 360°, importanti veicoli per la promozione e valorizzazione delle attività turistiche ed economiche commerciali presenti sul territorio pugliese.

Bartolo Carbone
61a Coppa San Sabino61a Coppa San Sabino61a Coppa San Sabino
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.