tribunale trani
tribunale trani
Comunicato Stampa

Lupara bianca: «Canosa è stata liberata dalla fastidiosa ed ingombrante “cappa” che offuscava l’intera città»

L'intervento dell’Assessore Luigi Santangelo

L'Assessore al Contenzioso, Luigi Santangelo, avverte la necessità di ringraziare la Procura della Repubblica di Trani nella figura dirigenziale del Procuratore Capo dott. Nitti, della sost. Proc. dott. Vaira, della dott.ssa Silvestris, in forza alla DDA di Bari, nonchè i dirigenti della Polizia di Stato di Canosa di Puglia quali la dott.ssa Mennea ed il suo successore dott. Fiantanese ed infine, gli encomiabili collaboratori dello stesso Commissariato, Sost. Comm. Matteo Serio, Isp. Matteo Marinaro, Sovr. Raffaele Sollazzo, Ass.ti Capo Roberto Guerrazzi e Mauro Casamassima, per l'esemplare impegno profuso, finalizzato alla individuazione dei responsabili di sì gravi reati, culminata oggi con la conclamata loro responsabilità e relativa condanna.
«Ricorderanno tutti i concittadini i casi delle "lupare bianche" susseguitesi negli anni ai danni di D'Ambra Sabino, Sabino Sasso, Sorrenti Alessandro e Vassalli Giuseppe. Ebbene, la compendiosa attività investigativa si è finalmente conclusa, nella fase del primo grado di giudizio, con la condanna all'ergastolo di Carbone Sanino, Campanella C. Damiano cl. 40, Campanella C. Damiano cl. 82, Boccuto Daniele e Zagaria Cosimo, rispetto alle scomparse di D'Ambra, Sasso, Sorrenti e Vassalli. Boccuto Pasquale è stato invece condannato alla pena di anni 10 e mesi 6 di reclusione perché riconosciuto responsabile del reato di estorsione e porto abusivo di armi. Per tutti i sodali è stata riconosciuta l'associazione a delinquere di stampo mafioso con l'aggravante, per i presunti omicidiari, della premeditazione. Dunque, "un dovuto plauso" agli artefici di sì pregevole lavoro - ribadisce l'Assessore Santangelo - perché Canosa di Puglia è stata liberata dalla spregevole scia di omicidi rimasti per lungo tempo nell'ombra, per i cui reati non ha esitato a costituirsi parte civile, così interpretando a pieno titolo il senso di giustizia rivendicato dall'intero consesso sociale cittadino, attività espletata con spiccata professionalità dall'Avv. Tullio Bertolino, già Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani.

  • Comune di Canosa
  • Tribunale Trani
Altri contenuti a tema
Canosa: Uniformati gli orari di interruzione delle emissioni sonore e di somministrazione di bevande alcoliche Canosa: Uniformati gli orari di interruzione delle emissioni sonore e di somministrazione di bevande alcoliche Per gli esercizi pubblici e i locali di pubblico spettacolo fino al 10 settembre
Canosa: Deleghe all’Agricoltura e alla Digitalizzazione e Innovazione  a  Lucia Masciulli e Vincenzo Gallo Canosa: Deleghe all’Agricoltura e alla Digitalizzazione e Innovazione a Lucia Masciulli e Vincenzo Gallo Il Sindaco Malcangio ha proceduto alla formalizzazione
2 Le ragioni di una scelta diversa Le ragioni di una scelta diversa L'intervento di Sabino Angelo De Muro Fiocco, consigliere lista Malcangio
Canosa: Michele Vitrani eletto nuovo Presidente del Consiglio Comunale Canosa: Michele Vitrani eletto nuovo Presidente del Consiglio Comunale Succede al compianto Giovanni Matarrese
Canosa: seduta straordinaria e pubblica del Consiglio comunale Canosa: seduta straordinaria e pubblica del Consiglio comunale Si procederà all'elezione del Presidente del Consiglio Comunale
Canosa: Crisi idrica, si va verso la risoluzione delle problematiche Canosa: Crisi idrica, si va verso la risoluzione delle problematiche Amministrazione Comunale in prima linea, con la consigliera comunale con delega all'Agricoltura Lucia Masciulli
La Lista Civica "Io Canosa" rivendica il merito del "Recepimento della Legge Regionale 36/2023" La Lista Civica "Io Canosa" rivendica il merito del "Recepimento della Legge Regionale 36/2023" Pronta risposta al comunicato stampa rilasciato dalla maggioranza
Canosa: Cosa succede a Palazzo di Città? Canosa: Cosa succede a Palazzo di Città? Una risposta-ipotesi  interpretativa  da parte di Sabino Saccinto con le sue “Dueparole” sui social
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.