Vigneto biologico
Vigneto biologico
Territorio

La sostenibilità un ulteriore elemento di valorizzazione delle Indicazioni Geografiche

Riconosciuto il valore delle pratiche sostenibili :ambientale, economica e sociale compreso il benessere animale.

Con la riforma del sistema europeo delle denominazioni di origine (IG) si tutela anche la Dop Economy pugliese che vale quasi 450 milioni di euro con 60 prodotti riconosciuti, tra alimentari e vini. E' quanto afferma Coldiretti Puglia, in riferimento all'approvazione definitiva della riforma delle Indicazioni geografiche (IG) dopo due anni di negoziato. Con un totale di 60 Cibi e Vini certificati DOP IGP, è la regione numero 8 in Italia per prodotti DOP, IGP e STG, a cui si aggiungono le 4 STG nazionali e le 2 Bevande Spiritose IG regionali, per un totale di 66 Indicazioni Geografiche. A livello economico, secondo le ultime stime dell'Osservatorio Ismea-Qualivita, il settore dei prodotti DOP IGP in Puglia vale 439 milioni di euro, con il comparto dei prodotti agroalimentari che pesa per il 7,3% e quello vitivinicolo per il 92,7%.

Si parte da un nuovo quadro giuridico che prevede una procedura semplificata per la registrazione con l'unificazione delle norme attualmente in vigore per i tre settori, alimentare, vino e alcolici. Riducendo i tempi si punta all'obiettivo di aumentare il numero di produttori del sistema Ig. E' prevista poi una maggiore tutela delle Ig come ingrediente in un prodotto trasformato e in particolare on line. La protezione ex-officio varrà anche nei domini internet.

Viene riconosciuto il valore delle pratiche sostenibili (ambientale, economica e sociale) compreso il benessere animale. La sostenibilità diventa così un ulteriore elemento di valorizzazione delle Ig. Il provvedimento attribuisce maggiore potere ai gruppi di produttori Ig che possono anche istituire un sistema volontario finalizzato a rafforzare la posizione nella catena del valore. Introdotto l'obbligo di indicare nell'etichetta di una Dop o Igp del nome del produttore per garantire così la massima trasparenza ai consumatori.

Dalla difesa del sistema delle indicazioni geografiche europee dipende la lotta al falso Made in Italy alimentare che nel mondo vale oltre 120 miliardi di euro, ringraziando il relatore per il Parlamento Europeo, il pugliese Paolo De Castro per aver ottenuto un importante risultato che rafforza il sistema delle Indicazioni Geografiche – con il contrasto alle imitazioni che aiuta la crescita di un sistema che oltre all'impatto economico ed occupazionale rappresenta un patrimonio culturale ed ambientale del Paese. La riforma semplifica e tutela ed è importante – conclude la Coldiretti – per lo snellimento delle procedure, i maggiori poteri ai consorzi di produttori, una tutela rafforzata, in particolare nel commercio online, e il divieto all'uso di menzioni generiche che emulano le indicazioni geografiche di altri Stati membri.
  • Coldiretti Puglia
Altri contenuti a tema
La Puglia sul podio delle regioni italiane per il turismo enogastronomico La Puglia sul podio delle regioni italiane per il turismo enogastronomico E’ quanto emerge dall’analisi di Coldiretti Puglia, sulla base dei dati di ARET Puglia relativi al 2023,
Agricoltori pugliesi in piazza a Bruxelles Agricoltori pugliesi in piazza a Bruxelles Sotto accusa anche il sistema di controllo dell'Unione Europea con frontiere colabrodo che hanno lasciato passare materiale vegetale infetto
Maltempo: In arrivo piogge  salva campagne Maltempo: In arrivo piogge salva campagne Allerta gialla della Protezione Civile in Puglia
Cambiamenti climatici: invasione di  virus e insetti "alieni" Cambiamenti climatici: invasione di virus e insetti "alieni" In Puglia, hanno trovato un habitat ideale, accanendosi su alberi, piante e frutti
Allarme smog: arrivano le piante per  catturare i gas a effetto serra Allarme smog: arrivano le piante per catturare i gas a effetto serra Un inverno mite senza pioggia che ha fatto registrare fino ad ora una temperatura superiore di quasi due gradi superiore la media storica
Nuovi scenari in agricoltura Nuovi scenari in agricoltura Si rafforza il welfare verde: dall’agriasilo all’inserimento dei lavoratori extracomunitari e delle persone fragili
Clementine prima svendute ora al macero Clementine prima svendute ora al macero E’ quanto denuncia Coldiretti Puglia
Siccità in Puglia: Scende ancora il quantitativo di acqua negli invasi Siccità in Puglia: Scende ancora il quantitativo di acqua negli invasi L’assenza di piogge metteno a rischio le semine di cereali e legumi
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.