Diga Capaciotti
Diga Capaciotti
Vita di città

La diga Capaciotti sperpera acqua

Interviene il consigliere Enzo Princigalli

Mentre a Canosa di Puglia(BT) ci occupiamo di orsacchiotti la diga Capaciotti che ha raggiunto i 48 milioni di metri cubi di acqua, ha già sperperato da ottobre 8.640.000 mc. di acqua e sta continuando a scaricare a mare, dal "troppo pieno" acqua preziosa al ritmo di 1 mc al secondo. Acqua che avrebbe dovuto raggiungere la diga del Locone e che invece va dispersa perché non si provvede ad effettuare le necessarie riparazioni al canale di adduzione. Si tratta di un fatto scandaloso verificato questa mattina in compagnia di agricoltori preoccupati, per le ricadute sulle necessità irrugue dei terreni serviti dal Consorzio Terre D'Apulia, dello sperpero di acqua che in questi mesi avrebbe potuto rimpinguare la diga del Locone anziché essere gettata in mare. L'incuria genera anche nell'immediato un danno patrimoniale evidente giacché la scarsa quantità di acqua non consente l'attivazione della centrale idroelettrica che insiste sulla Diga del Locone con ulteriore aggravio della nota condizione economica fallimentare del Consorzio. Mi sto quindi attivando affinché vengano tutelate le risorse idriche e con esse la nostra agricoltura
Enzo Princigalli - Consigliere Comunale Gruppo Misto
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.