Uova Pasqua
Uova Pasqua
Vita di città

Jàlze, jàlze, za cummère,

Le uova della notte di Pasqua

Nell'antico rituale contadino presente anche in altre terre, si andava per le strade, bussando alle case e chiedendo le uova per il pranzo di Pasqua.
Jàlze, jàlze, za cummère,
mitte d'òve jind'o panère,

la Quaréseme ò passète
e jò vògghie cammarà.

Jàlzete all'angammòse
dàmme d'ove ca m'à premmòse,
nan me ne vache, nan me move
e ce nan me dè d'ove,
nan me ne vache da stu pizze
se nan me dè la salezizze,
nan me ne vache da stu lète
se nan me dè la suppressète!

Nella studi dialettologia il verbo "cammarare", presente nel dialetto napoletano nella fine del '700', significa "mangiare grascio" ad indicare la fine della Quaresima. La questua delle uova non va ridotta al momento della notte di Pasqua, perchè precede e prelude al piatto dell'antipasto di Pasqua, "u benedìtte", fatto con uova sode, soppressata e olive e .... benedetto dal capofamiglia con un ramo di ulivo delle Palme o con u fiore di viola. Mangiamo le uova di gallina e .... Buona Pasqua!
Maestro Peppino Di Nunno

  • Canosa di Puglia(BT)
  • Pasqua
Altri contenuti a tema
Blind Challenge: Giro della Puglia in bici Blind Challenge: Giro della Puglia in bici Un itinerario, con passaggio da Canosa, di un gruppo di persone ipovedenti
Convocato il Consiglio Comunale Convocato il Consiglio Comunale Quest'oggi in seduta ordinaria e pubblica
La ricerca della verità La ricerca della verità Nel libro "Prove tecniche di discernimento" di Don Felice Bacco
Festa della Madonna della Fonte Autentica Primizia Festa della Madonna della Fonte Autentica Primizia Il programma delle celebrazioni di domenica
Pasquetta:grande affluenza di turisti Pasquetta:grande affluenza di turisti Le iniziative per le prossime festività
Canosa e Canne della Battaglia, insieme per la cultura e la crescita del territorio Canosa e Canne della Battaglia, insieme per la cultura e la crescita del territorio Lettera aperta a Lino Banfi, per la proposta bipartisan di candidatura UNESCO
La Pasquetta archeologica La Pasquetta archeologica Il programma delle visite
Con la Pasqua di Cristo non c’è più nessuna porta chiusa Con la Pasqua di Cristo non c’è più nessuna porta chiusa Gli auguri di Don Geremia Acri e i volontari di Casa Accoglienza “S. Maria Goretti”
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.