Vita Maria Nocco
Vita Maria Nocco
Politica

Economia: Rafforziamo misura “Resto al Sud” per nuove imprese

L'intervento della senatrice pugliese Vita Maria Nocco di Fratelli d’Italia

Rifinanziare la misura rendendola strutturale, aumentando i limiti massimi di finanziamento, semplificando l'iter burocratico e favorendo l'accesso al credito bancario. Sono i principali impegni inseriti nella risoluzione approvata oggi dal Senato in merito alla misura "Resto al Sud". Gestita da Invitalia sin dalla sua creazione nel 2018, lo strumento ha sostenuto la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali e libero-professionali nelle regioni del Sud, nei territori del cratere sismico del Centro Italia e nelle isole minori marine, lagunari e lacustri del Centro Nord. Dei 1,2 miliardi di euro di investimenti attivati, oltre 86,4 milioni di euro hanno riguardato 1.282 imprese finanziate in Puglia. Per Invitalia, i circa 200-230 milioni di euro stanziati annualmente hanno generato comunque un impatto positivo per le casse dello Stato.

"Nell'analisi portata avanti in Commissione Attività Produttive in Senato, presieduta dal Sen. De Carlo, si è cercato di comprendere come rendere più efficiente la misura nonché appetibile per chi ha intenzione di avviare un'attività – dichiara la senatrice pugliese Vita Maria Nocco di Fratelli d'Italia – Abbiamo richiesto al Governo di affrontare la revisione della misura 'Resto al Sud' in modo organico e sistematico anche nell'ambito dell'attuazione della delega in materia di incentivi affinché si possano meglio valorizzare le potenzialità dello strumento anche sulla base dei risultati fin qui registrati, scongiurando rischi di sovrapposizione con altre forme di incentivazione. Come è emerso nel corso delle audizioni – aggiunge Nocco (FDI) sarà cruciale la sburocratizzazione della domanda e la semplificazione della rendicontazione, superando magari la rigida suddivisione delle tipologie di spese e ampliando quelle ammissibili. Con una migliore comunicazione tra Invitalia, soggetto gestore, e le imprese confidiamo che si potranno cogliere sempre più gli aspetti positivi di questa misura".
  • Fratelli d'Italia
  • Senatrice Vita Maria Nocco
Altri contenuti a tema
Michele Picaro, nuovo presidente provinciale FDI-Bari Michele Picaro, nuovo presidente provinciale FDI-Bari E' il primo eletto dagli iscritti
Superbonus: Decreto equilibrato che  va incontro alle esigenze di famiglie e imprese Superbonus: Decreto equilibrato che va incontro alle esigenze di famiglie e imprese La dichiarazione di Mariangela Matera, deputato di Fratelli d’Italia
In Puglia una TARI fra le più alte d’Italia In Puglia una TARI fra le più alte d’Italia L'intervento del gruppo regionale di Fratelli d’Italia, presieduto da Francesco Ventola
Francesco Ventola è  il primo coordinatore della BAT  di Fratelli d’Italia Francesco Ventola è il primo coordinatore della BAT di Fratelli d’Italia Eletto direttamente dai tesserati del partito
Al via la fase congressuale di Fratelli d’Italia della Puglia Al via la fase congressuale di Fratelli d’Italia della Puglia L'onorevole Gemmato: "È un importante momento di democrazia, partecipazione e unità all’interno del partito"  
Il sottosegretario Gemmato salva 318 milioni di euro persi da Emiliano Il sottosegretario Gemmato salva 318 milioni di euro persi da Emiliano Le dichiarazioni della senatrice Maria Nocco e del deputato Mariangela Matera di Fratelli d’Italia
Puglia: Sostegni per investimenti nell'agricoltura di precisione e tecnologie 4.0 Puglia: Sostegni per investimenti nell'agricoltura di precisione e tecnologie 4.0 La  dichiarazione della senatrice pugliese Maria Nocco (Fratelli d’Italia) 
Finanziamento revocato per il nuovo ospedale di Andria Finanziamento revocato per il nuovo ospedale di Andria La dichiarazione del deputato di Fratelli d’Italia, Mariangela Matera
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.