A Bari  Ministro della Difesa Lorenzo Guerini
A Bari Ministro della Difesa Lorenzo Guerini
Eventi e cultura

Celebrare il Milite ignoto per "conoscere come si è formato il nostro sentimento di unità nazionale"

A Bari, il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini  per la presentazione del francobollo celebrativo

"Celebrare il Milite Ignoto significa diventare tutti padri, madri, fratelli e sorelle di quei militari che riposano nei nostri Sacrari e di cui ancora non conosciamo il nome". Ha dichiarato il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini intervenuto ieri a Bari alla presentazione del francobollo celebrativo del Centenario del Milite Ignoto, nel corso di un evento al Teatro Petruzzelli. "Celebrare il Milite ignoto" ha aggiunto "significa ricordare, interrogare le nostre coscienze e, nel contempo, conoscere la storia del nostro Paese. Conoscere come si è formato il nostro sentimento di unità nazionale, quali passi il Paese ha dovuto compiere, quali battaglie ha dovuto combattere, quali sofferenze ha dovuto patire, quali speranze ha saputo condividere". Richiamando le celebrazioni compiute cento anni fa, nel 1921, culminate con la traslazione del feretro del Milite Ignoto al Vittoriano, il Ministro Guerini ne ha sottolineato l'importanza quale momento di grande unificazione del Paese ancora provato dalla guerra. "Una guerra mondiale per la platea dei Paesi coinvolti, che entrò nelle comunità civili, devastò territori. Ecco, quel Paese così prostrato, pur vittorioso, è un Paese che nella celebrazione del Milite Ignoto cent'anni fa trovò un momento di grande unificazione" ha aggiunto il ministro.
.
La cerimonia, aperta dal concerto della Fanfara dell'Aeronautica Militare di Bari, ha ospitato un dibattito sulla figura del Milite Ignoto al quale sono intervenuti il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Gilberto Pichetto Fratin, il Sindaco di Bari Dottor Antonio De Caro, l'Ingegner Matteo Taglienti dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, il Dott. Fabio Gregori delle Poste Italiane, il Gen. Gualtiero Mario De Cicco Commissario Generale per le Onoranze ai Caduti e il Cavaliere Lamberto Rosa dell'Associazione Fortemaso che ha promosso il concorso "Un francobollo per il Centenario del Milite ignoto" al quale hanno preso parte gli studenti dei Licei della provincia di Vicenza. Nella veste di moderatore, il Prof. Antonio Felice Uricchio dell'Università degli Studi di Bari alla presenza delle autorità civili e militari, studenti delle scuole di secondo grado di Bari. Agli studenti, il Ministro ha rivolto l'invito a coltivare la memoria per costruire il futuro. "Coltivare la memoria non significa custodire lo scrigno che contiene le ceneri, ma alimentare il fuoco che ci riscalda e ci consente di guardare avanti con speranza, con ottimismo e volontà di farcela il nostro futuro" . Il Ministro Guerini e il Vice Ministro Pichetto Fratin hanno quindi proceduto all'annullo filatelico. In mattinata, il Ministro Guerini si era recato al Sacrario Militare dei Caduti d'Oltremare per deporre una corona d'alloro omaggio a tutti i Caduti.

  • Bari
  • Poste Italiane
  • Milite Ignoto
Altri contenuti a tema
Canosa:  L’assistente digitale “POSTE” attivo sulla APP POSTEPAY Canosa: L’assistente digitale “POSTE” attivo sulla APP POSTEPAY Un'intelligenza artificiale in grado di indirizzare le esigenze degli utenti
Tra sacro e profano:  "Nicola – Cozze, Kebab e Coca Cola” Tra sacro e profano: "Nicola – Cozze, Kebab e Coca Cola” Il docufiction è arrivato in Turchia
Bari: Torna la “Race for the cure” Bari: Torna la “Race for the cure” Presentata la più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno
A  Canosa: "Il cammino di San Nicola"  A Canosa: "Il cammino di San Nicola"  Nell’itinerario a valenza europea “Nikolaosroute-La Via Nicolaiana” , sulle orme di un antico pellegrinaggio da Fragneto a Bari
Bari: Miriam Leone ha ricevuto il "Premio Anna Magnani" Bari: Miriam Leone ha ricevuto il "Premio Anna Magnani" Emiliano: "Il Bifest non finisce mai"
Sergio Fontana al  Bif&st Bari International Sergio Fontana al Bif&st Bari International Ospite per la sezione ‘𝐂𝐢𝐧𝐞𝐦𝐚 𝐈𝐧𝐝𝐮𝐬𝐭𝐫𝐢𝐚 & 𝐋𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨"
BIF&ST sarà una fondazione BIF&ST sarà una fondazione Emiliano: “istituzione della cultura cinematografica pugliese"
“Il Vangelo di Marco e Ferdinando, dall’anno 50 al 2020” di Ferdinando Gasparini “Il Vangelo di Marco e Ferdinando, dall’anno 50 al 2020” di Ferdinando Gasparini A Bari, il libro sarà presentato nella chiesa parrocchiale di San Sabino Vescovo di Canosa,
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.