Canosa di Puglia Cattedrale San Sabino
Canosa di Puglia Cattedrale San Sabino
Vita di città

Canosa SiCura, insieme per la Legalitàl

Sit-in in Piazza Vittorio Veneto

Nell'ultimo periodo il bel volto della Città di Canosa di Puglia è stato deturpato da orribili notizie di cronaca. Lo scorso 10 settembre, nel cuore della notte, il fragore di una bomba carta ha svegliato un quartiere periferico della Città; l'ennesimo ordigno questa volta fatto esplodere all'interno del parcheggio del Commissariato della Polizia di Stato. Un atto gravissimo contro le istituzioni della Repubblica, la società civile e la dignità umana di ciascun cittadino. Un atto ignobile contro un presidio di legalità ove uomini e donne lavorano per la sicurezza di questa Città, troppe volte vittima di atti illegali. Ora è tempo che la parte buona della Città ri-scopra il suo volto più bello per mostrare vicinanza alle Forze dell'Ordine e per sensibilizzare la cittadinanza a vivere "nel rumore" della legalità. Per questo motivo, molte associazioni civili e realtà ecclesiali si sono riunite per affermare con forza che vogliono una Canosa SiCura.
  • Una Città SiCura in cui lenire le ferite subite e in cui denunciare con coraggio i torti messi in atto dalla criminalità.
  • Una Città SiCura dove tutti i cittadini si sentano corresponsabili del bene comune e possano costruire insieme un futuro migliore.
I Canosini vogliono una Canosa SiCura in cui tutti possano vivere senza timore nella propria quotidianità, nel rispetto della legge e delle istituzioni democratiche. Per questo, alle autorità competenti, si chiedono più controlli "perché le nostre vite siano fortemente tutelate".
  • Chiediamo un potenziamento e un maggiore coordinamento delle Forze dell'Ordine perché tutti i canosini possano vivere in totale sicurezza.
  • Chiediamo un centro di ascolto per i cittadini dedicato alla sicurezza, affidato ad esperti che sappiano garantire il sostegno e l'aiuto necessari e affrontare con serietà situazioni di disagio sociale.
  • Chiediamo alle Istituzioni un instancabile sforzo e maggiore senso di responsabilità per il bene comune del nostro territorio, perché ci si impegni in maniera costante nell'educazione alla legalità e alla giustizia sociale.
  • Chiediamo a tutti i cittadini di Canosa di Puglia di camminare insieme e senza paura per le strade della nostra amata città, per sognare insieme una Canosa più bella, più sicura in cui non avere timore di vivere con autenticità e perseveranza la cultura della legalità. Perché i nostri sogni diventino segni tangibili di giustizia.
Pertanto, le Associazioni civili ed ecclesiali della Città di Canosa di Puglia invitano tutti i cittadini a partecipare a un sit-in che si terrà alle ore 20:00 di lunedì 28 settembre 2020, in Piazza Vittorio Veneto. Al sit-in prenderà parte, unitamente alla comunità ecclesiale, anche il Vescovo della Diocesi di Andria Mons. Luigi Mansi. "Il nostro segno di riconoscimento sarà il colore bianco, luminoso simbolo di purezza e di vita. Invitiamo tutti i partecipanti ad indossare una maglia o un accessorio bianco." Nel rispetto della normativa anti-covid19, i partecipanti dovranno rispettare il distanziamento sociale e dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina. Partecipiamo tutti, insieme, perché se saremo in tanti e uniti daremo voce ai nostri diritti. "Non possiamo rimanere indifferenti!"
  • Mons. Luigi Mansi
  • Diocesi di Andria
Altri contenuti a tema
La comunità: icona e modello di carità e fraternità La comunità: icona e modello di carità e fraternità Il tema della seconda serata della Settimana Biblica Diocesana
Il deserto luogo di incontro con Dio e di essenzialità Il deserto luogo di incontro con Dio e di essenzialità L’omelia di Mons. Luigi Mansi nella I domenica di Quaresima
“Li amò sino alla fine” La grammatica delle relazioni “Li amò sino alla fine” La grammatica delle relazioni E’ il tema della XIII Settimana Biblica Diocesana
In cammino incontro al Risorto In cammino incontro al Risorto Un sussidio per il tempo della Quaresima
Quaresima tempo per ritrovare la verità di chi siamo Quaresima tempo per ritrovare la verità di chi siamo L'omelia di Mons. Mansi del mercoledì delle ceneri
Il tempo di quaresima è fatto per sperare Il tempo di quaresima è fatto per sperare In distribuzione il nuovo numero del giornale diocesano “Insieme”
La  XXIX Giornata Mondiale del Malato La XXIX Giornata Mondiale del Malato Le celebrazioni eucaristiche in programma
Economia senza tratta di persone Economia senza tratta di persone Giornata mondiale di preghiera e riflessione
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.