Mariella Lippo, Elisa Barucchieri e Maria Passaro
Mariella Lippo, Elisa Barucchieri e Maria Passaro
Eventi e cultura

Artemisia, il Teatro delle emozioni

Luca Zecchillo tra i premiati del concorso nazionale

Calorosi applausi e consensi unanimi di compiacimento espressi dal numeroso pubblico hanno accompagnato e fatto da cornice alla serata conclusiva della Seconda Edizione del "Premio Attore e Testo Teatrale Artemisia", svoltasi lunedì scorso al Teatro Abeliano di Bari. Il concorso nazionale per attori e autori teatrali, indetto dall'Associazione Culturale Artemisia con Resextensa DanzaTeatroDanza ha centrato in pieno gli obiettivi, come hanno riferito gli organizzatori e gli intervenuti nel corso della finale.Divulgare a più ampio raggio l'opera di scoperta e promozione di talenti emergenti, e non, nell'arte attoriale e autoriale. Un trio d'eccezione, tutto rosa, ha condotto l'evento teatrale :Elisa Barucchieri, Mariella Lippo e Maria Passaro che magistralmente hanno presentato i "concorrenti" che hanno preso parte al concorso "Premio Attore e Testo Teatrale Artemisia", dopo un'attenta selezione effettuata da una giuria composta da professionisti e addetti del settore. Nella sezione ""Premio Attore" è risultato vincitore Donato Chiarello di Corsano(LE) che per l'occasione ha proposto un monologo "Novecento" di A.Baricco" ; al 2° posto, si è piazzata Patrizia Miggiano di Muro Leccese(LE), con la "La gatta sul tetto che scotta" di Tennessee Williams; al 3°, Emilio Marchese di Frattamaggiore (NA) con "Mercuzio e la regina Mab" da Romeo e Giulietta di William Shakespeare;al 4° posto, Giusy Mendola di Bari con "Erodiade" di Giovanni Testori; al 5°, Barbara Grilli di Bari con "Novecento" di Alessandro Baricco. Il verdetto è stato proclamato dalla giuria presieduta da Elisa Barucchieri con i seguenti componenti :Nietta Tempesta,Cristina Angiuli, Pasquale Bellini, Livio Costarella, Italo Interesse, Vito Latorre, Leo Lestingi, Fabiano Marti, Antonio Minelli.

Durante la serata la Compagnia ResExtensa Dance Company ha portato in scena lo spettacolo di Teatrodanza "Faith", di Mara Venuto, con la regia di Elisa Barucchieri, vincitore della Sezione Testo Teatrale della prima edizione del "Premio Attore Artemisia 2017". Aldo L'Imperio di Taranto, con "Svezia Portogallo" ha vinto nella sezione "Testo teatrale" davanti a Luca Zecchillo di Canosa di Puglia con "Gnùre" e a Dino Cassone di Fasano con "La verità non è più di moda", giunto terzo. In merito, il canosino d'adozione Luca Zecchillo, entusiasta per la piazza d'onore conquistata ha commentato il testo intitolato "Gnùre", in dialetto barese, "Neri" in italiano, che parla di immigrazione e integrazione, temi di grande attualità. "L'idea di scrivere 'Gnùre' è nata dopo aver avuto modo di conoscere alcuni immigrati ospitati a Canosa di Puglia e coloro che lavorano nell'ambito delle strutture di accoglienza. Storie crude, di emarginazione e spesso di violenza e sopraffazione, ma anche di generosità e altruismo. Evidenzia un lavoro introspettivo e la necessità di combattere la diffidenza, partendo dal bisogno di dare/darmi delle risposte sul perché tutte queste "differenze" di colore, di religione e di condizione economica, che invece di suscitare solidarietà, ci ha incattiviti e reso diffidenti. Il testo, presenta dialoghi in italiano, in inglese per dare voce ai nuovi arrivati, e in dialetto barese, a mio parere, più comprensibile rispetto al mio dialetto di origine o, comunque, rispetto agli altri dialetti della provincia, parlato principalmente da quella fetta di popolazione che, nella scala sociale, viene chiamata sottoproletariato, che vive di espedienti e fuori da ogni regola e che pur manifestando sdegno e disprezzo verso gli stranieri, spesso non disdegna di sfruttarli e soggiogarli, coinvolgendoli anche in attività illecite" ha concluso Luca Zecchillo che si è complimentato con gli organizzatori del concorso e con il vincitore Aldo L'Imperio conosciuto a Canosa di Puglia(BT) alla Prima Edizione del Festival Nazionale di Teatro Amatoriale "SCIAPÒ"

Inoltre, a Patrizia Miggiano è stato conferito il premio speciale "Ketty Volpe", per Miglior Caratterista, dedicato all'attrice barese prematuramente scomparsa. Standing ovation quando è stato consegnato il premio alla carriera a Nietta Tempesta, autentica icona del teatro barese. "La presenza di tanto pubblico al Teatro Abeliano ci ha profondamente commosso e fatto capire che chi semina bene raccoglie sempre frutti." – Ha dichiarato a margine della serata la presentatrice Mariella Lippo :"Artemisia è nata con lo scopo di diffondere e divulgare cultura nel territorio, principalmente in ambito teatrale. Con il Premio Attore diamo la possibilità ad attori emergenti di esibirsi davanti ad illustri personalità del mondo della cultura teatrale barese, e questo ci inorgoglisce molto. Il Premio Attore non ci sarebbe però senza la collaborazione di Elisa Barucchieri e ResExtensa che ci supporta, e che dedica il primo premio al papà Paolo Barucchieri. Come ci inorgoglisce la collaborazione con l'Associazione Il sorriso di Ketty ed il Premio Ketty Volpe. Senza sinergie non si arriva da nessuna parte." Ha concluso Mariella Lippo che insieme all'inseparabile Maria Passaro rinnovano l'appuntamento alla prossima edizione sempre improntata alla promozione e diffusione dell'arte teatrale nel capoluogo pugliese.
Bartolo Carbone
Foto a cura di Salvatore Carbone
Premiazione Nietta TempestaGiuria “Premio Attore  Teatrale Artemisia 2019 ”Elisa BarucchieriPremiazione Luca ZecchilloDonato Chiarello e Luca Zecchillo“Premio Attore e Testo Teatrale Artemisia 2019 ” BariVincitore Donato Chiarello“Premio Attore e Testo Teatrale Artemisia 2019 ” Bari“Premio Attore e Testo Teatrale Artemisia 2019 ” BariBari Elisa BarucchieriCompagnia ResExtensa Dance CompanyMara Venuto e Aldo L'imperio
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.