Villa comunale giostre
Villa comunale giostre
Vita di città

Arredi urbani e riqualificazione della Villa Comunale

Le dichiarazioni del sindaco Morra

Il sindaco di Canosa , Roberto Morra, interviene sullo stato degli arredi urbani e sulla riqualificazione della Villa Comunale. "Nei giorni scorsi ho chiesto agli uffici di controllare ed eventualmente di ripristinare tutte le giostrine presenti in città. Le riparazioni e le verifiche partiranno dalle giostrine istallate a parco Regina della Pace e proseguiranno in piazza Padre Antonio Maria Losito. Per quando concerne la Villa Comunale nei prossimi giorni verrà riempito lo scavo adiacente il palazzo che vi affaccia e l'area verrà adibita a spazio per i più piccoli e non solo. In quell'area saranno riposizionate le giostrine, verrà potenziata l'illuminazione pubblica e si provvederà ad istallare un sistema di videosorveglianza. Entro la prossima primavera verrà attrezzata una zona per poter accogliere anche i non più giovani con un campetto di bocce e il posizionamento di arredi che permettano ai nostri anziani di giocare a carte al fresco degli alberi della Villa Comunale. L'area sarà fruibile dalla mattina alla sera mentre la notte rimarrà chiusa al pubblico. Il tutto mentre proseguono le procedure che porteranno a ristrutturare i restanti sevizi igienici in villa e a costruire un piccolo campetto dove i ragazzi possano giocare con il pallone senza disturbare chi vuole passeggiare indisturbato in villa. Ci riapproprieremo progressivamente degli spazi che la nostra città offre e che oggi sono abbandonati, allo stesso tempo saremo inflessibili nei confronti di coloro che saranno sorpresi a danneggiare il patrimonio comunale. A tal proposito ho chiesto alla Polizia di Stato di intensificare, specie nelle ore notturne, i controlli nella villa comunale al fine scongiurare ulteriori danni all'arredo urbano che creano solo disagi e degrado."
Sabino D'Aulisa
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.