Mostra “Ditelo ai bambini”
Mostra “Ditelo ai bambini”
Eventi e cultura

Al via la mostra “Ditelo ai bambini”

Arte, scienza e ambiente al Castello di Barletta

"Ditelo ai bambini" è una mostra ideata, organizzata e realizzata da Antonio Binetti, sub ambientalista, in collaborazione con il raggruppamento "Ripartiamo da Ariscianne" costituito dalle associazioni "Società italiana geologia ambientale – sezione Puglia, Associazione di promozione sociale" (Sigea Puglia-Aps), Italia Nostra - Sezione di Barletta, Legambiente - Circolo di Barletta, Fra storia e Natura, Touring Club Italiano, Ente Nazionale di Protezione Animali (Enpa) e con il contributo di diverse Associazioni ed artisti barlettani. La mostra vede la luce anche grazie al patrocinio del Comune di Barletta e di Arpa Puglia che ha fornito supporto tecnico-scientifico. Nel corso dei suoi monitoraggi sulle coste barlettane, Antonio Binetti ha incontrato diverse tipologie di rifiuti: flaconcini, giocattoli, reti, buste, dispersi nell'ambiente da mani distratte, inconsapevoli e troppo spesso in malafede.

L'idea della mostra "Ditelo ai bambini" nasce dalla convinzione che l'unico modo realmente efficace per rallentare e possibilmente fermare questa tendenza sia aumentare la consapevolezza negli adulti di oggi e soprattutto nei bambini, gli adulti di domani. L'intento è quello di illustrare la permanenza della plastica nell'ambiente e la sua pericolosità con installazioni create utilizzando oggetti di plastica raccolti su tutto il litorale barlettano. All'interno della mostra potremo ammirare le opere di artisti barlettani quali Angiolo Barracchia, Borgiac, Sabino Cassatella, Savino Corvasce, Susanna Conversano (3 Place Andria), Scuola Di Bari (Barletta), Miriam Doronzo, Nunzia Guacci (Retake Barletta), Silvio Lopez, Antonella Palmitessa, Teresa Piccolo, Michela Rociola (Scartoff), Valentina Saracino (Saval). Ci sarà, inoltre, la partecipazione straordinaria di Gennaro Corcella (Art designer) che esporrà dei gioielli realizzati con i rifiuti del mare. Gli artisti si sono cimentati nella realizzazione di opere utilizzando oggetti in plastica, sempre recuperati dalle spiagge, ma anche rifiuti di vario genere, soprattutto scarti del settore edile raccolti lungo la fascia costiera.

La plastica ha fatto la sua comparsa nella seconda metà dell'Ottocento, come sostituto resistente e a buon mercato dell'avorio. Da allora la chimica ha fatto passi da gigante, inventando materiali plastici diversi per durezza, plasmabilità, trasparenza, consistenza, ma con una costante: l'estrema durabilità. Nei Caroselli degli anni '60 con Gino Bramieri, il claim finale era: "Il vostro bagnetto di moplen non si rovina e non si consuma, perciò dura, dura a lungo". E, in effetti, quella promessa è stata mantenuta: sulle spiagge si trovano ancora oggetti di plastica che hanno 40, 50, 60 anni, oggetti di un materiale pensato per durare nel tempo hanno finito dunque per essere utilizzati una sola volta, proseguendo poi la propria lunga vita dispersi nell'ambiente. Per illustrare compiutamente quest'ultimo punto, saranno esposti e raccontati molti oggetti risalenti agli anni '50, anch'essi ritrovati sul litorale di Barletta.

"Ringrazio il coordinamento delle Associazioni e Arpa Puglia - ha dichiarato l'assessore alle Politiche ambientali Anna Maria Riefolo - per il supporto tecnico scientifico fornito all'iniziativa dall'elevato valore culturale e ambientale finalizzata alla sensibilizzazione sul tema della salvaguardia degli eco sistemi marini. Come Amministrazione intendiamo operare sempre all'insegna della collaborazione interistituzionale finalizzata alla soluzione delle problematiche con l'apporto dell'associazionismo locale e mediante l'ascolto delle istanze che ci provengono dalla cittadinanza" .

Sempre nell'ambito della mostra, ARPA Puglia organizza quattro seminari, aperti a tutti, incentrati sulle problematiche ambientali connesse alla gestione delle coste. "Abbiamo accolto con entusiasmo l'invito dell'assessore all'Ambiente a collaborare all'iniziativa "Ditelo ai bambini" – ha detto il direttore generale di Arpa Puglia, Vito Bruno - , convinti che l'attività di un organo tecnico scientifico non debba limitarsi alle attività istituzionali di monitoraggio e controllo, ma possa e debba contribuire alla realizzazione di iniziative destinate a rafforzare la sensibilità culturale sui temi ambientali, orientandola ad un necessario approccio scientifico e divulgativo".

Saranno inoltre presentati, con la partecipazione degli Autori, i volumi "Fatti albero", del geologo e scrittore Alfredo de Giovanni, in occasione della campagna di Legambiente per la Festa dell'albero e "I tre cittadini" del geologo Antonello Fiore, presidente di SIGEA-APS, sull'importanza dell'educazione ambientale. L'occasione è gradita per ringraziare coloro che ci daranno un supporto tecnico quali Gigi Cappabianca (Wolakota) e il video maker Alfredo Melidoro.

LUOGO: Sotterranei del Castello di Barletta
DATE: Dal venerdì 18 a domenica 27 novembre
ORARI APERTURA: dalle ore 9:00 alle ore 19:00
COSTO: la mostra è completamente gratuita.
Ingresso al Castello a pagamento secondo il tariffario stabilito dall'Ente comunale
http://www.barlettamusei.it/orari_polo.html

Per informazioni e prenotazioni:
mail: ripartiamodaariscianne@gmail.com
telefono: Enrica 3517669399 Luisa 3206972887 

EVENTI:
Venerdì 18 novembre, ore 9:30 SALA ROSSA:
Presentazione - Saluti istituzionali (Comune di Barletta - ARPA Puglia), presentazioni introduttive alla mostra a cura di ARPA Puglia e Associazioni Ripartiamo da Ariscianne (SIGEA Puglia-APS, sub ambientalista Antonio Binetti, Italia Nostra sezione di Barletta, Legambiente circolo di Barletta, Fra Storia e Natura), la biblioteca ambientale di ARPA Puglia a cura di Marialucia Mongelli.
Lunedì 21 novembre, ore 16:00 SALA ROSSA:
Qualità delle acque di balneazione, microplastiche e schiume a mare - Nicola Ungaro (ARPA Puglia).
Martedì 22 novembre, ore 10:30 SALA ROSSA:
Le attività di ARPA Puglia nel monitoraggio degli odori - Magda Brattoli (ARPA Puglia).
Martedì 22 novembre, ore 18:00 SALA ROSSA:
presentazione del volume di Alfredo De Giovanni "Fatti albero" con la presenza dell'autore.
Mercoledì 23 novembre, ore 16:00 SALA ROSSA:
Gestione delle biomasse spiaggiate, ecosistemi costieri barlettani nell'ambito degli studi condotti da ARPA Puglia - Enrico Barbone (ARPA Puglia).
Giovedì 24 novembre, ore 16:00 SALA CONFERENZE (EX CAPPELLA):
Gestione sedimenti, con riferimento agli interventi di dragaggio e a quelli di ripascimento artificiale del litorale barlettano - Giuseppe Locuratolo (ARPA Puglia).
Sabato 26 novembre ore 17 SALA ROSSA
Presentazione del libro "I tre cittadini" di Antonello Fiore (SIGEA-APS) con la presenza dell'autore.
  • Barletta
  • ARPA Puglia
  • Castello di Barletta
Altri contenuti a tema
Cosmico! La musica delle piante Cosmico! La musica delle piante Nick Difino regala agli studenti un’esperienza sensoriale unica
Annibale Barca, fatti e realtà Annibale Barca, fatti e realtà Radici storiche comuni che coinvolgono pesantemente il condottiero Annibale, ma anche Scipione l'Africano.
Canosa: Applausi per la carovana del "Giro Mediterraneo in Rosa" Canosa: Applausi per la carovana del "Giro Mediterraneo in Rosa" A Barletta vince Lara Gillespie, prima nella classifica generale
A Canosa il Giro Mediterraneo in Rosa A Canosa il Giro Mediterraneo in Rosa Presentato il percorso che attraverserà le vie cittadine
Nel ricordo di  Cosimino Puttilli a trent’anni dalla morte Nel ricordo di Cosimino Puttilli a trent’anni dalla morte Marciatore e due volte Campione Italiano
Sicurezza nella stazione ferroviaria di Barletta: il Questore emette 5 Dacur e 2 Avvisi Orali Sicurezza nella stazione ferroviaria di Barletta: il Questore emette 5 Dacur e 2 Avvisi Orali Nei confronti di soggetti, anche minorenni, responsabili di aver commesso reati contro il patrimonio
I versi di Dante incontrano l’arte di Kataos I versi di Dante incontrano l’arte di Kataos A Barletta celebrato il Dantedi presso il plesso “Baldacchini” dell’ IC “Pietro Mennea”
Al via “Un Palco per l’Ambiente. Cultura e scienza: studenti a teatro per erudite divagazioni” Al via “Un Palco per l’Ambiente. Cultura e scienza: studenti a teatro per erudite divagazioni” Vincenzo Schettini, Alessandro Vanoli e Nick Difino al centro della rassegna teatrale
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.