A Canosa, il Principe Alberto II di Monaco
A Canosa, il Principe Alberto II di Monaco
Eventi e cultura

A Canosa, il Principe Alberto II di Monaco:' E' come tornare a casa'

Mentre, il sindaco Roberto Morra: "E' per noi tutti un onore"

Per la prima volta nella storia, la città di Canosa di Puglia ha accolto un Capo di Stato: il Principe Alberto II di Monaco, che era già stato in visita il 16 giugno 1997, quando fu insignito della cittadinanza onoraria, in occasione della ricorrenza del settimo centenario della formazione del Principato di Monaco(1297). La Banda della Brigata Meccanizzata "Pinerolo" diretta dal primo luogotenente Carlo Resta ed il picchetto dei militari dell'82° Reggimento Fanteria Torino, di stanza a Barletta, comandato dal Capitano Francesco Labianca per gli onori al Principe Alberto II di Monaco giunto stamani in visita ufficiale a Canosa di Puglia accolto dal sindaco Roberto Morra e dalle autorità civili militari e religiose.

Nella seconda giornata in Puglia, il reale, ha scoperto una targa all'ingresso della città, per testimoniare l'adesione del Comune di Canosa di Puglia all'associazione "Siti Storici dei Grimaldi di Monaco". Ha fatto seguito l'ingresso nel palazzo di città per il saluto alle autorità. "Oggi è stato come tornare a casa". È stata tra le prime affermazioni del Principe Alberto II di Monaco nell'aula consiliare mentre, il sindaco di Canosa Roberto Morra ha dichiarato "E' per noi tutti un onore averVi qui e aver reso possibile questo momento di incontro con le città aderenti all'Associazione dei Siti Storici Grimaldi di Monaco, che abbraccia sotto la Presidenza onoraria di Vostra altezza, più di cento Comuni francesi e italiani, tutti uniti da secolari legami con la dinastia dei Grimaldi. Tuttavia, anche se la relazione che lega i comuni al principato è di natura storica, l'Associazione rivolge il proprio sguardo al futuro, attraverso progetti di tutela ambientale nei confronti dei quali il Principato, ed in particolare S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco, sono molto sensibili. Tra l'altro, le finalità istituzionali dell'Associazione si manifestano nella valorizzazione turistica e culturale dei territori, attraverso la costruzione di un comune progetto di promozione, che, grazie al Principato, ottiene una visibilità ed un respiro internazionale per i luoghi, per le culture, per le tipicità delle Città associate. Una vetrina importante di marketing territoriale attraverso cui esaltare i rapporti di amicizia tra le Città ed il Principato. In questo senso, auspico che la nostra Canosa, possa proseguire per molto tempo ancora nella scia di quella proficua collaborazione già avviata con il Principato di Monaco per la promozione e la diffusione dei nostri prodotti di eccellenza a livello internazionale"

"La Vostra presenza a Canosa - ha aggiunto il primo cittadino Roberto Morra- rinsalda ulteriormente il secolare legame della famiglia reale dei Grimaldi di Monaco con la Città e con il Comune di Canosa di Puglia che ha fortemente voluto essere tra i fondatori dell'Associazione dei Siti Storici Grimaldi di Monaco: il ricordo di questo momento sarà consegnato alla storia della Città con una targa che qui, nell'Aula in cui si manifesta la volontà della Città attraverso i suoi rappresentanti, andremo a scoprire perché sia sigillo di questo giorno e di questo legame." Al termine del discorso pronunciato in aula consiliare, il sindaco Roberto Morra ha donato al monarca monegasco un quadro realizzato dall' artista canosina Kataos che ritrae una giovane principessa. Poi, il Principe Alberto II di Monaco ha percorso Corso San Sabino dove ha salutato la cittadinanza e le scolaresche, in un tripudio di applausi con tanto di sventolio di bandierine biancorosse. In piazza Vittorio Veneto, davanti alla cassa armonica della villa comunale, è stato installato un maxi schermo, per consentire a tutti gli intervenuti di assistere alla deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti alla presenza dei rappresentanti delle forze delle ordine e delle associazioni combattentistiche e d'arma.

L'ultima tappa della visita a Canosa del Principe Alberto II di Monaco è stata la sede dell'IISS "L.Einaudi " dove è stata intitolata la sala in suo onore. A margine, un momento conviviale "Canusium ad mensam Princeps convivium" con gli studenti dell'Indirizzo di Enogastronomia ed Ospitalità Alberghiero "utilizzando vari prodotti della nostra azienda agraria" come ha dichiarato la dirigente scolastica, professoressa Brigida Maria Caporale che onorata ha ringraziato il monarca con l'auspicio che questo storico evento "sia foriero di traguardi illustri per la nostra Scuola, per il nostro territorio e per i nostri giovani attraverso progetti illuminati a sostegno dei loro percorsi di crescita di formazione ed eccellenza"

Al termine della visita ufficiale del Principe Alberto II di Monaco a Canosa di Puglia, la consigliera delegata alle Politiche Culturali della Regione Puglia Grazia Di Bari ha dichiarato :: "Il tour in Puglia e Basilicata del Principe Alberto II di Monaco rappresenta un momento importante per tutta la nostra regione. Le parole del Principe, che questa mattina ha detto che tornare a Canosa è come tornare a casa, sono un motivo di orgoglio per tutta la comunità. La tappa nella BAT e l'accoglienza ricevuta dai cittadini durante la passeggiata lungo corso San Sabino sancisce l'importanza di un rapporto che si consolida e che porterà nuove opportunità di promozione della sesta provincia. Sono certa che il Principe ricorderà la bellezza dei nostri luoghi e del nostro patrimonio artistico e culturale. Questa visita, ripresa dalle tv italiane ed internazionali rappresenta una vetrina importante per il territorio. Momenti come questo sono un'occasione per far apprezzare le nostre bellezze all'estero". Dopo Canosa, Alberto II di Monaco ha proseguito per Castel del Monte ad Andria, Spinazzola, e in serata a Matera, mentre, domani mattina sarà ad Alberobello in visita privata.
Riproduzione@riservata
Foto a cura di Savino Mazzarella
A Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di MonacoA Canosa, il Principe Alberto II di Monaco
  • Comune di Canosa
  • Sindaco Morra
  • Principe Alberto II di Monaco
Altri contenuti a tema
Canosa: Le modalità per accedere ai bonus Tari 2022 Canosa: Le modalità per accedere ai bonus Tari 2022 Fino al 31 ottobre 2022 la presentazione della domanda
Canosa:  l’Amministrazione Comunale al fianco delle famiglie Canosa: l’Amministrazione Comunale al fianco delle famiglie Destinati 400 mila euro per azzerare gli aumenti delle Tariffe Tari 2022
Canosa: fornitura dei libri di testo A.S. 2022/2023 Canosa: fornitura dei libri di testo A.S. 2022/2023 Le modalità per la presentazione delle istanze
Canosa: Iscrizione al servizio di Asilo Nido Canosa: Iscrizione al servizio di Asilo Nido ​I referenti dei nuclei familiari possono presentare domanda
Canosa:  conto alla rovescia per il rientro a scuola Canosa: conto alla rovescia per il rientro a scuola Reso noto il calendario dell’Anno Scolastico 2022-2023
Canosa deve diventare la città delle opportunità Canosa deve diventare la città delle opportunità Avviata la procedura di adeguamento del PUG(Piano Urbanistico Generale) al PPTR(Piano Paesaggistico Territoriale Regionale)
Canosa:  trasporto alunni della Scuola dell'Infanzia e Primaria e con disabilità Canosa: trasporto alunni della Scuola dell'Infanzia e Primaria e con disabilità Le modalità per le presentazioni delle domande
Contributi regionali per progetti e centri estivi sportivi Contributi regionali per progetti e centri estivi sportivi Le indicazioni dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Canosa , Maria Angela Petroni,
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.