Rifiuti
Rifiuti

Rifiuti: ristabilire un leale clima di collaborazione

Il M5S Canosa scrive agli AMICI di Italia Nostra

Leggendo il comunicato della locale sezione di "Italia nostra" è opportuno fare alcune precisazioni con l'intento di ristabilire un leale clima di collaborazione, come avveniva fino a pochi mesi fa. Innanzi tutto giova ricordare che il nostro disappunto è stato determinato dalla faziosità con cui si è presentata la situazione delle periferie di Canosa, sapendo perfettamente che il servizio di raccolta dei rifiuti, pagato dai cittadini, non prevede la raccolta degli stessi in quelle aree se non per interventi straordinari con aggravio dei costi già sufficientemente alti. Nello scorso anno per esempio l'amministrazione ha beneficiato di un finanziamento regionale specifico per la pulizia delle periferie, problema comune a tutte le città, almeno della Puglia, evitando quindi di gravare ulteriormente sulle tasche di noi cittadini. Sul tema dei controlli, anche qui, possiamo dire che in rapporto alle forze a disposizione degli uffici comunali si è fatto il massimo possibile per individuare i soggetti mentre compiono gli atti dolosi, con l'ausilio di foto trappole, incrementate nel numero da questa amministrazione.

Ricordiamo però per quanto concerne le aree extra urbane vi sarebbero anche altri enti deputati al controllo e alla prevenzione di reati ambientali e nel video da voi pubblicato non si fa menzione, scaricando tutta la responsabilità sul nostro comune. Ed ancora sulla foto pubblicata nel comunicato, in cui si ritrae l'annosa questione di Piazza Tarpea, vi è un evidente tentativo di indurre il lettore/cittadino a pensare che tutta la città è in quelle condizioni e voi sapete perfettamente che non è cosi. Il rione castello in alcune parti è carente del servizio di raccolta porta a porta per via della sua conformazione urbanistica, Piazza Tarpea è una di queste. Inevitabile quindi che tutti i giorni in quel punto si ammassino i rifiuti degli abitanti delle vie limitrofe oltre che della stessa piazza, sebbene raccolti nell'arco della giornata, purtroppo l'abitudine di conferire a tutte le ore genera quello spettacolo indecoroso che voi avete fotografato. Il problema è noto ed è stato ereditato, nel nuovo servizio che partirà a breve si spera di risolvere questa e molte altre criticità che anche voi conoscete.

Fatte queste precisazioni però, nel video e nel comunicato si nota come vi limitate a evidenziare il problema ma non proponete nessuna soluzione, noi ci stiamo provando mettendo in campo l'esperienza maturata da semplici attivisti. Molti di voi che erano al nostro fianco, ricorderanno il lavoro fatto sul tema rifiuti dal M5S, gli incontri pubblici, le campagne di sensibilizzazione oltre che gli interventi direttamente sul campo in quelle aree critiche oggetto del filmato. Tutto si concluse con una proposta di modifica dettagliata e quindi concreta di tutto il sistema raccolta e spazzamento dei rifiuti, consegnata nelle mani del sindaco dell'epoca, mai presa in considerazione allora, ma che adesso è parte integrante del nuovo contratto. Le critiche sono il sale della democrazia, ci mancherebbe altro, ma oltre queste occorre proporre soluzioni, in particolare quando si amministra, a volte queste possono essere condivise altre volte invece no. Chiudiamo questa nostra lettera di chiarimento auspicando per il prosieguo che si ritorni a collaborare per il bene di Canosa.
Movimento 5 Stelle Canosa
  • M5S
  • Italia Nostra Sezione di Canosa
Altri contenuti a tema
A Canosa,  in visita il Procuratore  Francesco Greco A Canosa, in visita il Procuratore Francesco Greco Accolto dai vertici della Pro Loco, FAC e Italia Nostra
OFANTO LA VIA DEL FIUME OFANTO LA VIA DEL FIUME Il libro di Filli Rossi che sarà presentato a Canosa
Italia Nostra: preservare le piante superstiti Italia Nostra: preservare le piante superstiti Volontari della sezione di Canosa all'opera nel Parco del Regio Tratturo
Canosa: La variante al piano urbanistico generale Canosa: La variante al piano urbanistico generale Una opportunità per lo sviluppo della città.
Discarica Tufarelle: la vittoria al Consiglio di Stato non significa aver vinto la guerra Discarica Tufarelle: la vittoria al Consiglio di Stato non significa aver vinto la guerra La nota di Italia Nostra  Sezione di Canosa
Riflettori sulla figura del Disability manager Riflettori sulla figura del Disability manager Per favorire l’adozione di politiche finalizzate a garantire l’autonomia e l’inclusione delle persone con disabilità
Ex-Filantropica:  Il progetto “L’elmo di Scipio” Ex-Filantropica: Il progetto “L’elmo di Scipio” Presentato da Pro Loco. Fondazione Archologica Canosina in collaborazione con Italia Nostra
Ex Filantropica: verso la revoca degli atti amministrativi Ex Filantropica: verso la revoca degli atti amministrativi Dichiarazione congiunta della Fondazione Archeologica Canosina, Pro Loco e Italia Nostra
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.