Mattarella Meeting Rimini
Mattarella Meeting Rimini

La speranza è in voi giovani. Prendetevi quel che è vostro, comprese le responsabilità e i doveri

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Meeting di Rimini

Accorato l'appello del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che oggi ha rivolto ai giovani al Meeting di Rimini, in chiusura del suo intervento dedicato all'amicizia sociale. Ai giovani il Capo dello Stato ha detto: "Voi avvertite, in maniera genuina, tutti questi problemi. Avete la sensibilità di sentirvi pienamente europei. Più degli adulti. Avete conoscenze adeguate per affrontare, senza timore, le trasformazioni digitali e tecnologiche che sono già in atto", ma anche "avete la coscienza che l'ambiente è parte della nostra vita sociale. Che non ci sarà giustizia sociale senza giustizia ambientale; e viceversa". Da qui l'auspicio: "Non vi chiudete, non fatevi chiudere in tanti mondi separati. Usate i social, sempre con intelligenza; impedite che vi catturino, producendo una somma di solitudini, come diceva il mio Vescovo di tanti anni addietro. Non rinunciate, mai, alle relazioni personali; all'incontro personale; all'affetto dell'amico; all'amore; alla gratuità dell'impegno", perché "il mondo è migliore, se lo guardiamo con gli occhi giusti".

Ed è impossibile non pensare ad un altro giovane, citato direttamente poco prima dal Capo dello Stato: "Nello studio dell'appartamento dove vivo al Quirinale – ha rivelato il Presidente Mattarellaho collocato un disegno che raffigura un ragazzino, di quattordici anni, annegato, con centinaia di altre persone, nel Mediterraneo. Recuperato il suo corpo si è visto che, nella fodera della giacca, aveva cucita la sua pagella: come fosse il suo passaporto, la dimostrazione che voleva venire in Europa per studiare. Questo disegno mi rammenta che, dietro numeri e percentuali delle migrazioni, che spesso elenchiamo, vi sono innumerevoli, singole, persone, con la storia di ciascuno, i loro progetti, i loro sogni, il loro futuro. Il loro futuro: tante volte cancellato".

Un nuovo approccio ai fenomeni migratori, che "vanno affrontati per quel che sono: movimenti globali, che non vengono cancellati da muri o barriere", richiede l'impegno dell'Unione Europea, con il "sostegno ai Paesi di origine dei flussi migratori", anche con "ingressi regolari, sostenibili, ma in numero adeguatamente ampio". "Se non se ne avverte il senso di fraternità umana – ha auspicato Mattarella –per una miglior sicurezza." Molto applaudito l'intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Meeting di Rimini che ha chiuso i battenti .
Prof. Leonardo Di Nunno
  • Meeting per l’amicizia tra i popoli
  • Rimini
  • Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Altri contenuti a tema
Siamo certi che farete il meglio Siamo certi che farete il meglio Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha incontrato la Nazionale italiana maschile di Tennis vincitrice della Coppa Davis 2023.
Il  flagello della guerra porta indicibili afflizioni all’umanità   Il flagello della guerra porta indicibili afflizioni all’umanità   Il messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
La memoria è  materia viva, è il lievito delle nostre giornate La memoria è materia viva, è il lievito delle nostre giornate A Bari, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Giorno della Memoria: "L'antisemitismo ritorna, la Repubblica non lo tollererà" Giorno della Memoria: "L'antisemitismo ritorna, la Repubblica non lo tollererà" L'intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia dedicata a  "I Giusti tra le Nazioni"
L’arte dolciaria conquista i mercati esteri L’arte dolciaria conquista i mercati esteri Un settore spinto dall'alta qualità delle produzioni nazionali
Il Tricolore come Bandiera della Repubblica, emblema del nostro Paese Il Tricolore come Bandiera della Repubblica, emblema del nostro Paese La dichiarazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Uniti siamo forti Uniti siamo forti Il discorso di fine anno del presidente della Repubblica Sergio Mattarella
I Comuni sono il primo banco di prova della vitalità di una democrazia, della nostra democrazia I Comuni sono il primo banco di prova della vitalità di una democrazia, della nostra democrazia Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di apertura della 40^ Assemblea annuale ANCI
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.