ciclismo
ciclismo
Ciclismo

Bartolo Carbone: a Canosa la quarta tappa del Giro dell’Arcobaleno UISP

Primo evento in attesa del Giro d’Italia

Ultimi dettagli per la quarta tappa dell'undicesima edizione del Giro dell'Arcobaleno in programma domenica 28 aprile a Canosa di Puglia(BT).

La manifestazione ciclistica dell'Unione Italiana Sport Per Tutti (U.I.S.P.), denominata "4ª Granfondo e Mediofondo della provincia Barletta Andria Trani" sarà organizzata dall'Associazione Sportiva Culturale Dilettantistica "Gaetano Maddalena" che annovera nel suo organigramma:Francesco Pastore(presidente),Pasquale Pastore(vice presidente), i consiglieri Giuseppe Lenoci, Domenico Di Nunno, Antonio Pastore e Luigi Pastore e per la parte agonistica i corridori Pasquale Zanno (classe 1972), Giuseppe Paradiso (classe 1966), Cosimo Grimaldi(classe 1963), Umberto Astolfi(classe 1973), Manfred Geier(classe 1964),Salvatore Vernò(classe 1970), Valerio Di Nunno(classe 1982), Michele Sorrenti(classe 1965), Antonio Sorrenti (classe 1960), Francesco Lenoci(classe 1977),Domenico Nagliero(classe 1961),Domenico Di Nunno(classe1967), Felice Casafina(classe1971), Cosimo Flora(classe 1971).

La corsa su strada di 120 km per la granfondo e 91,3 km per la mediofondo, è riservata alle categorie Cicloamatori M/F UISP, ai tesserati di tutti gli enti della consulta nazionale in regola con le prescritte coperture assicurative. Il ritrovo è previsto dalle ore 7,00 alle ore 8,00 di domenica in Piazza Padre Antonio Maria Losito, in zona Canosa Alta da dove partirà la gara intorno alle ore 08,45 con due percorsi ben definiti, in parte si sovrappongono come riporta l'itinerario ufficiale, e che hanno avuto il patrocinio della provincia Barletta Andria Trani e il beneplacito da parte del dottor Agostino Cafagna, presidente UISP BAT.

Per la Granfondo di 120 Km, il torpedone dei ciclisti partirà da Canosa di Puglia(BT) e si dirigerà verso la S.P. 231 imboccandola in direzione Andria(BT), percorrendola dal Km. 64 al km 61. Si svolterà a destra per proseguire sulla S.P. 230 in direzione Minervino Murge (BT) dove si attraverserà via Giordano Bruno e via della Repubblica per continuare nella direzione verso Spinazzola(BT) sulla S.P. 230.

A Spinazzola(BT) si attraverserà via Cappa, Corso Umberto e Corso Cavour, si proseguirà sulla S.P. 230 in direzione Gravina di Puglia(BA) fino al Km. 38 dove all' altezza del Ponte Impiso con una svolta a sinistra si abbandonerà la S.P. 230 per continuare sulla S.P. 138 che verrà percorsa dal km. 10 al km. 0 dove la stessa va a confluire nella S.P. 234bis che verrà attraversata in direzione Castel Del Monte (Patrimonio dell'UNESCO). La carovana percorrerà la S.P. 234bis, dal Km. 23 al Km. 17, per svoltare poi a sinistra e proseguire sulla S.S. 170dir, dal Km. 0 al Km. 5, dove si svolterà ancora a sinistra procedendo sulla S.P. 174 dal Km. 5 al Km. 9.

A questo punto un'altra svolta a sinistra porterà sulla S.C. 37 in direzione Vecchia Spinazzola che dopo pochi chilometri va ad incrociarsi con la S.P. 149 prima della svolta a destra per imboccare in direzione Montegrosso (frazione di Andria) fino all'incrocio con la S.P. 155. Poi una svolta a sinistra per portarsi sulla S.P. 155 da percorrere dal Km. 13 al Km. 0, che riporterà a Minervino Murge(BT) percorrendo via Di Vagno (S.P. 234), via B. Buozzi, via della Repubblica (S.P. 230) in direzione Canosa di Puglia(BT), via Giordano Bruno (S.P. 230) e infine via Canosa (S.P. 230).

Percorrendo la S.P. 230 si avanzerà per 1,5 fuori dall'abitato di Minervino Murge fino alla rotonda da cui sarà possibile accedere alla S.P.3(ex S.R.6) in direzione Canosa di Puglia sulla S.S.93 per confluire verso via Balilla, Via Giovanni Falcone prima di raggiungere il traguardo in Piazza Padre Antonio Maria Losito.
I ciclisti della Mediofondo di 91,3 Km, si dirigeranno verso la S.P. 231 imboccandola in direzione di Andria(BT), percorrendola dal Km. 64 al km 61, poi svolteranno a destra per proseguire sulla S.P. 230 in direzione Minervino Murge(BT) dove si attraverserà via Giordano Bruno e via della Repubblica per continuare nella direzione verso Spinazzola sulla S.P. 230.

A Spinazzola (BT) passeranno per via Cappa, Corso Umberto e Corso Cavour e proseguiranno sulla S.P. 230 in direzione Gravina di Puglia(BA) fino al Km. 38 dove all' altezza del Ponte Impiso con una svolta a sinistra si abbandonerà la S.P. 230 per continuare sulla S.P. 138 che verrà percorsa dal km. 10 al km. 0 per confluire nella S.P. 234bis da percorrere in direzione Castel Del Monte (Patrimonio dell'UNESCO).

La S.P. 234bis sarà percorsa dal Km. 23 al Km. 21, fino a svoltare a sinistra e continuare sulla S.P. 149 , dal Km. 20 al Km. 1, che porterà prima ad attraversare Montegrosso (frazione di Andria) e poi ad incontrare la Contrada San Domenico posta sulla sinistra secondo il senso di marcia della carovana. Dopo aver percorso 2,8 della suddetta contrada si arriverà sulla S.P. 230 che verrà imboccata in direzione S.P.231, percorsa per 1,2 km fino all'uscita sulla S.P.3(ex S.R.6) in direzione Canosa di Puglia(BT) per confluire verso via Balilla, Via Giovanni Falcone prima di raggiungere il traguardo in Piazza Padre Antonio Maria Losito.

Al termine della gara saranno inoltre assegnati il "5° Trofeo Memorial Domenico Sicolo " alla società di appartenenza del primo classificato assoluto della 4ª Granfondo BAT e "l'8° Trofeo Gaetano Maddalena" alla società di appartenenza del primo classificato assoluto della 4ª Mediofondo BAT.

La tappa canosina del Giro dell'Arcobaleno inaugura la serie di manifestazioni, promosse dall'amministrazione comunale e coordinate dall'assessore allo sport Giovanni Quinto, dedicate alla 96esima edizione del Giro d'Italia che quest'anno passerà da Canosa il 9 maggio in occasione della 6ª tappa da Mola di Bari a Margherita di Savoia (BT). Una tappa pianeggiante di 154 km che toccherà diversi centri abitati delle province di Bari e Barletta Andria Trani, prima di giungere nella città delle saline.

Il Giro d'Italia partirà da Napoli il prossimo sabato 4 maggio e terminerà a Brescia il 26 maggio, toccando molte città del sud Italia, come non accadeva dal 2008. Saranno percorsi 3.405,3 km spalmati in 21 tappe: una crono a squadre (Ischia–Forio di km 17,4), due crono individuali (Gabicce Mare-Saltara di km 55.5 e Mori-Polsa di km 19.4), sei tappe pianeggianti, otto di media montagna e quattro di alta montagna, osservando due giornate di riposo il 13 e 20 maggio.

In attesa della famosa corsa rosa gli sportivi e appassionati di ciclismo potranno assistere alla quarta tappa del Giro dell'Arcobaleno che si annuncia entusiasmante per il numero di ciclisti in gara e affascinante per il percorso a tratti impegnativo nell'incantevole territorio della Murgia a pochi chilometri dai siti archeologici di Canosa di Puglia(BT) di notevole importanza e rilevanza turistica.

Bartolo Carbone
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.