Sante Valentino
Sante Valentino
Un Paese di Poesia

Si declama in dialetto "U TATARAUNE"

La prima poesia dell'anno di Sante Valentino

Si terrà il 17 gennaio 2020, l'ottava edizione della "Giornata Nazionale del dialetto e delle Lingue Locali" istituita dall'Unione delle Pro Loco con molte iniziative in tutto il territorio della penisola. L'importanza di tutelare i patrimoni culturali locali è stata sottolineata anche dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che nel gennaio 2016 ha voluto conferire al premio "Salva la tua lingua locale" una medaglia celebrativa. Inoltre, nel 2012, l'Unione delle Pro Loco ha ottenuto dall'UNESCO l'accreditamento come consulente del Comitato Intergovernativo previsto dalla Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale del 2003. Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e l'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia (UNPLI) nell'ambito del protocollo d'intesa dell' 1 febbraio 2018, in collaborazione con l'Associazione Scuola strumento di Pace – EIP (firmataria di un protocollo d'intesa con il MIUR in data 20/2/2018), hanno promosso, per l'anno scolastico 2019/2020, il premio letterario nazionale per le opere in dialetto o lingua locale "SALVA LA TUA LINGUA LOCALE", con una specifica sezione dedicata alla SCUOLA. Il premio invitava i ragazzi a proporre componimenti (poesie e prose) nei dialetti o lingue locali del proprio territorio. Il premio "Salva la tua lingua locale" nasce con l'obiettivo di valorizzare scrittori e poeti che si esprimono nelle loro lingue locali, in armonia con la Convenzione UNESCO sul patrimonio immateriale, e coinvolgere le scuole di ogni ordine e grado per sensibilizzare gli studenti sulla tutela e salvaguardia dei patrimoni linguistici italiani. Il professor Tullio De Mauro deceduto a Roma il 5 gennaio 2017 è stato tra i principali sostenitori dell'iniziativa. Il premio ha ricevuto riconoscimenti e patrocini da parte della Presidenza della Repubblica, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Commissione italiana per l'UNESCO e del Mibac.

Tra i sostenitori della "Giornata Nazionale del dialetto e delle Lingue Locali" il poeta canosino Sante Valentino che, attualmente vive a Roma dove ha lavorato nella Banca d'Italia rivestendo ruoli di prestigio. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni di sillogi poetiche ed alcune pergamene storico-linguistiche dedicate al suo "amato" paese natìo, riscuotendo numerosi successi a livello nazionale. Il 18 agosto 2019, nel corso di una serata dedicata al vernacolo intitolata "Storje e patorje", il poeta Sante Valentino ha ricevuto una targa di merito dal presidente della Pro Loco Canosa, Elia Marro per il suo impegno alla promozione delle tradizioni popolari e del dialetto. In vista della "Giornata Nazionale del dialetto e delle Lingue Locali" il poeta Sante Valentino ha inviato il componimento in rima "U TATARAUNE-Il SOFFIONE" per la rubrica "Un Paese di Poesia" sul vernacolo. "Una doverosa ed affettuosa dedica ai canosini del mondo - ha scritto nella nota di presentazione Sante Valentino - che vivono la gioia della memoria e della rivisitazione offrendo loro un ideale abbraccio ed un caro saluto dalla terra dei padri, la nostra amata CANOSA. Siamo vicini a loro perchè non dimentichino e rivivano con sentito spirito di appartenenza il ricordo delle tradizioni e del paese.Buon Anno!"
U TATARAUNE
Teue nan ze ce jaje
a vedaje casere bianghe
e geranje chjene de fieure
sparesce abbasce a la strete,
e che l'affanne jind'a d'occhjere
scjoje 'ngerche de nu fuche
ca da qualche vanne jarde angore.
E nan zeje de cusse curreve
ca na spicce meje d'addumannarme
de jurne lundene ca se n'hone scappete.
E chieue m'allundene
e chieue li penzire addeune e le pareule
perse saup'o terteure vecchje.
Agghje aspetteje l'ugghje nuve
da jonge saup'a la ferete,
agghj'aspetteje ca s'allarghene le nuvele…
Ma teue, teue aspitteme e se per case
'ngundre do jocchjere ammussete
e na vocche ca preghe
arecurdete c'ha viste
nu tataraune sciorasinne jind'o vinde
ca vuleve lundene
a cogghje a n'ata vanne
u mestere de la vete!

IL SOFFIONE
Tu non sai cosa sia
vedere case bianche
e gerani in fiore
sparire in fondo alla strada,
e con gli occhi in affanno
andare in cerca di un fuoco
che da qualche parte arde ancora.
E non sai di questo magone
che non smette di chiedermi
di lontani giorni fuggiti.
E più m'allontano
e più i pensieri raccolgo e le parole
perse sul vecchio sentiero.
Attenderò l'olio nuovo
per ungere la ferita,
attenderò che si diradino le nuvole…
Ma tu, tu aspettami e se per caso
incontrerai due occhi imbronciati
ed un labbro in preghiera
ricordati di aver visto
un soffione andare nel vento
che volava lontano
a cogliere altrove
il mistero della vita!
Sante Valentino
  • Dialetto
Altri contenuti a tema
La culla, “navicella” dei neonati La culla, “navicella” dei neonati La “navicula” dall’Antica Grecia all’Antica Roma, alle Regioni italiane del ‘900, a casa mia
Alla riscoperta dei luoghi dell'anima Alla riscoperta dei luoghi dell'anima “Na sàire de nuvémbre” la poesia autobiografica di Sante Valentino
Nei ricordi “Le véuce de tànne” Nei ricordi “Le véuce de tànne” La poesia di Sante Valentino per Ognissanti
La riscoperta del pergolato:"La préule" La riscoperta del pergolato:"La préule" Il ricordo nella poesia dialettale di Sante Valentino
Canosa: le emozioni del dialetto Canosa: le emozioni del dialetto I poeti Sante Valentino e Antonio Faretina ospiti della Pro Loco
Con la Pro Loco Canosa va in scena il dialetto Con la Pro Loco Canosa va in scena il dialetto Sante Valentino e Antonio Faretina gli ospiti della serata
Il campanile simbolo di un popolo e di un paese Il campanile simbolo di un popolo e di un paese "U Cambanèle" la poesia di Sante Valentino
Le orecchiette bianconere per la Juventus Le orecchiette bianconere per la Juventus La cucina pugliese per i Campioni d’Italia
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.