stazione
stazione
Un Paese di Poesia

ADDA’ STETE…?

Dove siete? Chiede il poeta Sante Valentino ai giovani

Un'altra significativa poesia dialettale per la rubrica di Canosaweb dal titolo "UN PAESE DI POESIA" a cura del poeta canosino Sante Valentino, attualmente residente a Roma. In questi anni ha pubblicato diverse sillogi ed alcune pergamene storico-linguistiche dedicate al suo "amato" paese natìo, riscuotendo numerosi successi a livello nazionale. "Gli amici miei son quasi tutti via e gli altri partiranno dopo me..." Cosi cantava un vecchio motivo, come il poeta Sante Valentino ci ricorda con il componimento dialettale "ADDA' STETE…?" per indicarci quella continua diaspora dei giovani di Canosa. Un esodo continuo ed inarrestabile di quei "bravi monelli che scorazzavano per le strade". Un patrimonio umano disperso per le vie del mondo ma al contempo esorta a ritrovarsi...

ADDA' STETE…?
Muje ca u veche vecchje ho 'mmepeute
e le veuce s'hone sparpagghjete o vinde
nan hone rumese ca chiss'occhjere
a scjò cialeune senza repuse,
a scappè apprisse a na spere de saule.
E no trove angore u chepe de la matasse
ca chieue stravogghje e chieue s'ndruzzelasce
cum'a sti penzire jind'a li papunne.
Peure la vecchia leune ho 'rrezzeneute
e ho perse la uagghjardoje
de ruteleje saup'a stu cuscione
e citte citte s'asconne e scolche
che na fe vedaje la lagreme.
Addà stete, uagnè, adda stete…,
muje ca li vicchje s'hone cucchete
sott'a la cuverte du cile
e u curle na ve tetecasce chieue la mene?
Nan zendote peure veue de tuzzeleje…,
e u lambiaune, no vedete u lambiaune
ca scioche a la scunnette che la notte?
Addà stete, addà stete muje…?
Da qualche vanne però
ci ho da jesse nu poste
addà se stupene li prisce
e li suspere s'ngondrene,
ci ho da jesse a forze,
se naun a ce ho serveute
ca so ' bbaleute
che d'arrueje finghe duje…!

DOVE SIETE…?
Ora che il vecchio vicolo è ammutolito
e le voci si sono disperse nel vento
non sono rimasti che questi occhi
a vagare senza tregua,
a rincorrere un raggio di sole.
E non trovo ancora il bandolo del gomitolo
che più srotolo e più
s'ingarbuglia
come questi pensieri nelle ragnatele.
Anche la vecchia luna è arrugginita
ed ha perso l'ardire
di rotolare sopra questo cuscino
ed in silenzio si nasconde e sbircia
per non far vedere la lacrima.
Dove siete ragazzi, dove siete…,
ora che i vecchi si sono addormentati
sotto la coperta del cielo
e la trottola non vi solletica più la mano?
Non sentite pure voi bussare…,
ed il lampione, non lo vedete il lampione
che gioca a nascondino con la notte?
Dove siete, dove siete adesso…?
Da qualche parte però
ci deve essere un posto
dove si conservano le gioie
ed i sospiri s'incontrano,
deve esserci per forza,
altrimenti a cosa è servito
che mi sono affaticato
per giungere fin qui…!
  • Dialetto
Altri contenuti a tema
C’era una volta il massaro  e il gualano C’era una volta il massaro e il gualano Proverbio di buoi e pecore sul gualano
Sediamoci sàup'o chiangatìdde Sediamoci sàup'o chiangatìdde Sante Valentino: "Un rito tipico dell'estate canosina"
C'era una volta Il banditore di paese C'era una volta Il banditore di paese U scettabànne di Canosa di Puglia e il Trombetta del Veneto
Buona la prima “Prove” di Nunzio Pinnelli Buona la prima “Prove” di Nunzio Pinnelli Applausi alla presentazione con l’editore Renato Russo
Canosa: Esordio letterario per Nunzio Pinnelli Canosa: Esordio letterario per Nunzio Pinnelli A Palazzo Iliceto presenterà il libro  "La Prove-La civiltà contadina raccontata in vernacolo"
Uniti nella lingua del dialetto Uniti nella lingua del dialetto L'omaggio alla memoria del poeta Savino Losmargiasso
Canosa: Dialettiamo con le poesie di Losmargiasso Canosa: Dialettiamo con le poesie di Losmargiasso A Palazzo Iliceto, l'incontro culturale della Pro Loco
Riaffiora alla memoria "U paràte de l’úrte" Riaffiora alla memoria "U paràte de l’úrte" Il componimento  in vernacolo del poeta Sante Valentino
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.