Le Pillole

Le PILLOLE di Nunzio Valentino .......JE NE SUIS PAS CHARLIE , sono Cattolico ed amo la Libertà

Mi chiedo cosa si aspettava il mondo dopo la ulteriore provocatoria copertina di Charlie Hebdo ?



Je ne suis pas Charlie ,sono Cattolico ed amo la Libertà . Il 10 dicembre anche per me è stato un giorno di lutto , ma già il giorno dopo ho postato ai miei amici di Facebook , atterriti da tanta violenza e pronti ad issare i loro cartelli di libertà ,il mio grido : Je ne suis pas Charlie.
Avendo pesantemente lavorato e viaggiato in Medio Oriente ,avevo subito pensato al peggio .
Mi spiace oggi l"essere stato facile profeta . Mi chiedo cosa si aspettava il mondo dopo la ulteriore provocatoria copertina di Charlie Hebdo ?
Il corteo di solidarietà era finito , i padri avevano tremato per i figli che avevano voluto esserci ,il giornale satirico aveva venduto più di cinque milioni di copie , il popolo aveva fatto lunghe file innanzi alle edicole ,il trofeo letterario era conquistato .....oggi ricomincia la conta dei massacri e dei morti nel Niger .
Un antico proverbio Arabo recita cosi:
Onesto è colui che cambia il proprio pensiero ,per accordarlo alla realtà . Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero .
Stefano Rodotà ha scritto su Repubblica che " la rivendicazione della libertà di espressione contro ogni forma di violenza è sacrosanta ,ma terribilmente impegnativa " , poi conclude il Suo pensiero dando al concetto di libertà il diritto di non avere limiti .
Condivido solo la prima parte del Suo pensiero , sopratutto quando quel diritto sfocia in una derisione, al limite accettabile su uomini che possono rispondere ,certamente no quando è solo culto di blasfemia applicata.
Per capire bisogna ristudiare la storia del contributo al progresso lento della civiltà delle religioni e di uomini di limpido pensiero come Socrate , inquadrando in questo trend l"Illuminismo e la "dottrina dei Lumi " .
La guerra aperta della Chiesa a quella dottrina nasceva dal bisogno ,dalla opportunità di lasciare saldi i principi di assolutezza ed unicità della Dottrina ; oggi però gli studiosi , a partire dalla cosidetta scuola di Francoforte , riconoscono un profondo intreccio tra Cristianesimo ed Illuminismo .
Libertà , Uguaglianza, Fratellanza sono riassunti nel riconoscimento Cristiano della uguaglianza e della pari dignità di ogni persona umana ,vista come "Immagine di Dio " .
La Chiesa del Concilio Vaticano secondo , pur a fronte di riserve conservatrici interne ,è andata avanti e gli ultimi illuminati pontefici hanno riscoperto la centralità dell"uomo nella società contemporanea, chiedendo a tutti gli uomini di buona volontà un contributo ideale e reale per il miglioramento e lo sviluppo positivo della vita nel Pianeta , libertà per i popoli oppressi , aiuto per i più deboli , rispetto per la Natura.
Ragione e Fede possono,debbono camminare ed operare assieme ,in tal senso bisogna evitare le provocazioni che diventano arma ideologica per giustificare azioni violente che nessun Dio vuole o comanda .
Dobbiamo costruire tavoli di Pace tra le Religioni e tra i Popoli; in questo senso sta operando papa Francesco chiamando nuovamente a raccolta tutti i fratelli sulla tomba del Santo di Assisi .
In questa luce come non condividere il monito di Francesco a non prendere in giro la Fede degli altri ?
Come non apprezzare come umano il suo ideale "pugno "a difesa della madre ?
Non fa forse questo pugno, con il sorriso sulle labbra, il paio con la preghiera di mia nonna Anna quando mi ricordava che si può scherzare coi fanti ,lasciando stare i Santi ?

nunzio.valentino@rosetti.it
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.