Le Pillole

Le Pillole di Nunzio Valentino ..... gente , magnifica gente di questa città

Abbiamo lasciato affetti e con gli occhi lucidi ,con o senza valigia di cartone, siamo andati a cercare fortuna altrove


Gente, magnifica gente di questa città ..... anche noi " scugnizzi canosini " abbiamo lasciato affetti e con gli occhi lucidi ,con o senza valigia di cartone, siamo andati a cercare fortuna altrove .
Da quel giorno sono passati quarantacinque lunghi anni ma gli occhi di mio padre e mia madre fissi sul predellino della Marozzi ,li ricordo ancora !
Noi "scugnizzi canosini ", come i tanti scugnizzi del mondo, abbiamo assaporato quel pane amaro che pur ci dava la forza ,se non crollavi prima, di andare avanti affrontando salite su salite .
Molti scugnizzi hanno vinto nella vita ,ma quella terra, amara come quel pane, non l"hanno dimenticata,non possono dimenticarla.
Si arrabbiano certamente, vedendo la " gente che vede e che sente e fa" finta di niente pe" nun se spurcà " ; noi le mani ce le siamo sporcate e vogliamo ,per credo profondo,continuare a farlo.
Questo preambolo spiega lo stupore amaro con cui abbiamo letto " l" Appello agli ex Canosini ,figli perduti di una città puzzolente"
Una inaspettata ,violenta, presa di posizione contro chi ,in tanti anni, ha denunciato i tanti omissis su temi vitali per uno sviluppo minimo ma ordinato di Canosa ,ivi inclusa l"immondizia.

Il 13 novembre 2013 scrivevamo :
" Cara monnezza , sparsa o insacchettata , che globalmente insudici le vie di accesso ed i vicoli anche non secondari di Canosa ,ti prego, chiedi tu quella quotidiana pulizia che possa far dire ai Canosini : puliti fuori,puliti dentro! " e poi aggiungevamo : " Giovani ,donne,uomini di Canosa organizzatevi , lottate pacificamente per chiudere il capitolo discariche ,supplite con i fatti alle carenze di altri,pulite le vostre strade,controllate il territorio......" Siamo furiosi ,non possiamo dimenticare anzi amiamo le nostre radici ,senza , ci sentiremmo orfani ! Questa nostra città l"abbiamo raccontata nel nostro lavorativo peregrinare per i paesi del mondo ! Non siamo dei codardi ed anche le feste, pagate con i nostri soldi ( aspetto di questi tempi non trascurabile), nel nostro umile sentire, servivano a dare visibilità esterna a Canosa ed alle sue istituizioni democraticamente elette! Chi chiede deve prima dare , questo il pragmatico riassunto del nostro pane amaro,che giorno per giorno come un mantra siamo abituati a recitare ed applicare. Ma veniamo ai fatti ,è vero, ed anche questo lo abbiamo abbondantemente scritto , la città non è amministrata con quella forza positiva e propositiva sufficiente a mettere in atto una inversione di tendenza . Canosa stancamente vive i suoi giorni ; i momenti di entusiasmo , di gioia, di orgogliosa appartenenza, sono pochi e sempre frutto di chi spesso da privato tira in silenzio la carretta. Il pubblico ci ha abituato solo ad assistere a celebrazioni che sono servite molte volte a dividere più che a costrure squadre per il futuro della città. Solo tante vuote parole ,a volte incomprensibili e fuori posto ( ricordate le truppe cammellate dei partiti per le recenti elezioni europee ? ) L"aspetto più triste di questa triste storia è il venir meno anche della speranza , non si odono squilli di tromba nè da maggioranza nè da opposizione, tutto tacitamente languida ,tutto politically correct! " Ma pe" "e guagliune che guardano "n cielo e nun ponno parlà , pe" "sti guagliune "nu filo "e speranza dimane ce sta? "

I giovani Canosini che speranza hanno?

Il tempo per chi non è capace di dare almeno speranza è finito ; a Canosa " la gente che ama la gente ce sta " ,ma deve uscire di casa e farsi sentire .
Il primo tema da mettere sul tavolo è il degrado cittadino ,che vuol dire illegalità ,disordine, insofferenza alle regole ed anche sanità ed igiene urbana. Ci sembra che parecchi Canosini si siano abituati a questa vita disadattata,disordinata,spericolata ; noi ,gli ex cittadini ,siamo pronti a fare ,voi Canosini residenti che amate ancora Canosa ? Aspettiamo risposte,proposte,adesioni.

Grazie
nunzio.valentino@rosetti.it
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.