Le Pillole

I panni sporchi si lavano in famiglia

Triste gogna mediatica nazionale da rifiuti per Canosa



Stiamo tristemente dimenticando i buoni insegnamenti dei nostri vecchi : i panni sporchi si lavano in famiglia ,mostrarli all"esterno ,all"occhio degli estranei, disonora una famiglia ,nel nostro caso ,una città.
Dal lontano 1969 , lasciato il "gelso bianco di casa mia", non ho mai perso ,e con me tanti altri concittadini ,il valore delle radici , amate ,accarezzate anche da lontano ,in Italia o all"estero .
Quelle radici mi hanno donato una famiglia tutta Canosina con due figli nati rigorosamente nell"ospedale di Canosa .
Un posto, che ,idealmente per me, non ha uguali ,perchè vi riposa mia madre ,perchè accompagna a fatica l"ultimo tempo di mio padre .
Cari Concittadini ,la nostra potrebbe essere una città con meravigliose potenzialità , una landa misteriosa come il patrimonio archeologico immenso che nasconde ancora nel suo ventre ,una terra rovinata e frenata dal nostro maledetto individualismo di anarchica progenie.
Canosa ,oggi ,terra disperata ,alla ricerca di una sua dimensione ,lacerata dalle lotte intestine e trasversali di "capponi ",pronti a morire pur di non dare un aiuto bipartizan alla città .
Siamo diventati " soggetto di interesse nazionale" in chiave tutta negativa : crimini a largo spettro , droga, pizzo,pallottole volanti alle giostre , prostituzione, concittadino disperso con auto incendiata.
Le notizie buone passano, in questo scenario "noir ", inosservate ; quanti sanno che è di origine Canosina la ragazza più brava d" Italia ,allieva di un liceo romano?
Il nostro sindaco ha voluto e propagandato la Sua vendetta contro gli incivili ,trovando in un colpo la ragione di tanto sporco nella città della differenziata al 70% ! Cinquanta incivili resi disponibili alla gogna mediatica nazionale !
Cinquanta contro trentamila ? Davide contro Golia ?
In un incontro con il Sindaco avevamo ,ed il mio non è plurale maiestatis , suggerito di dare ragione di esistere a quelle telecamere ,frutto di lavoro romano per il finanziamento ,il cui utilizzo era stato completamente distorto dalle ipotesi di base .
C"erano ,dovevano servire a controllare il traffico dei rifiuti tossici e nocivi sopratutto, si potevano utilizzare per prevenire e punire i cinquanta incivili ,non certo a farne un panno sporco cittadino, dato in pasto alla Nazione !
Fuori e dentro Canosa ,c'è tanta gente civile ,gente che lavora per dare decoro culturale ,visione positiva a chi la città guarda dall"esterno !
Quindici anni fa ,a valle del mio primo incontro casuale ,con Lino Banfi scrissi per " Il Campanile" il " RIcominciamo da Sciù Sciù " .
Il nostro nonno d' Italia ha reso nota Canosa in Italia ,come Vito Rosa ,che fece cambiare lo svincolo autostradale e cosi abbiamo oggi la Bologna- Canosa ,la Napoli - Canosa .
Tanti Canosini stanno facendo un meritorio lavoro di rivisibilità esterna del nostro patrimonio ,partendo da quello archeologico .
La "vicinanza" di quanti ,non Canosini , ieri ed oggi ci hanno chiamato , sminuendo i valori negativi della notizia nazionale, è un segno di speranza .
Canosa va amministrata ,se serve anche in condizioni di tolleranza zero ,ma per piacere evitateci questo vergognoso ludibrio nazionale ! Noi fiduciosi ricominciamo dal basso ,dall"indimenticabile e dolce Sciù Sciù .


Nunzio Valentino
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.