Le Pillole

Canosa in perenne rissa politica, condita da confusione e nessuna idea

Sto pensando al nostro straordinario patrimonio archeologico ,alla nostra storia

Miei carissimi amici,
la situazione a Canosa, mi dicono, non mostra miglioramenti. La perenne rissa politica, condita da confusione e nessuna idea ,occupa la scena della nostra città.
Il positivo che si registra è spesso frutto di personale valore e sacrificio,senza ausilio alcuno di chi dal popolo è stato incaricato di amministrare.

Con orgoglio ho visto la presentazione del nuovo libro di don Felice, con gioia ho visitato con Sergio il frutto di un lavoro portato avanti tutto al singolare, con vicinanza leggo gli appelli di Mariano, a nome dell"ACLI cittadina.
Io, malgrado tutto, continuo a pensare che il cervello a Canosa è nato e continuerà a nascere, reparto di ginecologia del nostro ospedale permettendo.

E' questo cervello, miei cari, che deve avere la forza di vincere ignoranza, arroganza, interesse privato!
So che, come me, Voi vi sentite vivi ricordando le radici, Vi emozionate pensando ad una Canosa migliore. E' questo l'animus che incoraggia l'organizzazione,la preparazione di un convegno-incontro, che abbiamo deciso di tenere a Torino i prossimi 16 e 17 febbraio 2013.
Il tema che propongo alla Vostra attenzione è : CULTURA e pillolle di SVILUPPO per CANOSA La Cultura, cosi ben delineata nell"articolo 9 della nostra Carta Costituzionale, che può essere miniera di ricchezza per CANOSA.

Sto pensando al nostro straordinario patrimonio archeologico, alla nostra storia, al cervello Canosino, soffocato tra le mura, disperso in tanti solitari rivoli nel mondo. Pillole, idee nuove, per lo sviluppo della città.
A questo secondo tema stiamo lavorando con Sergio, in silenzio, ma alzando il tiro, parlando con le università, per costruire progetti di sviluppo, da sottoporre al vaglio del cofinanziamento pubblico privato. L'ho scritto più volte, servono idee, servono progetti per creare lavoro, per ridare speranza ai nostri giovani,per ritornare a casa. Caro Pasquale, a Te l'onore e l'onere del padrone di casa; ho, nelle poche volte che ci siamo incontrati,
apprezzato i tuoi occhi lucidi al pensiero della Tua Terra, senza però dimenticare quanto Milano e Torino Ti hanno dato, inclusa la responsabilità istituzionale di oggi nella Provincia di Torino.

La nostra sarà una riunione per pensare, lontani dal fragore di casa, poi faremo festa per dare specchio reale alla felicità che viene a noi dal semplice stare insieme.
Grazie ed un caro abbraccio a Voi tutti

Nunzio Valentino
nunzio.valentino@rosetti.it
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.