Canosa, 22 luglio 1985:  inaugurazione del busto di San Sabino
Canosa, 22 luglio 1985: inaugurazione del busto di San Sabino
Storia e dintorni

Memoria della inaugurazione del busto di San Sabino

Ha avuto inizio la Novena

In concomitanza, con l'inizio della Novena di preghiera, in preparazione alla festa della Traslazione delle Sacre reliquie di San Sabino nel lontano 1 Agosto dell '800 dall' antica Cattedrale di San Pietro all'attuale Basilica, è stata ricordata sui social la data del 22 luglio 1985, giorno di inaugurazione e benedizione della nuova statua di San Sabino, Patrono della Città di Canosa di Puglia. Dalle foto pubblicate dall'accolito Donato Mele si evince che presenziarono alla cerimonia del 22 luglio 1985: l' Arcivescovo Mons. Francesco Minerva, Mons Francesco Fuzio di Andria, il Sindaco Salvatore Paulicelli, la Presidente del Comitato Feste Patronali Imma Azzellino e l'autore dell'opera, Giuseppe Antonio Lomuscio. L'artista realizzò in argento e bronzo la nuova statua di San Sabino sotto la guida del Vescovo Mons. Giuseppe Lanave che dispose la modifica al simulacro precedente, trafugato, dal "S. Sabino protettore dai veleni del serpentello al San Sabino Evangelizzatore indicato dall'Angelo". Alla cerimonia, parteciparono tra gli altri : Don Antonio Piattone, Don Peppino Luisi, Don Bernardo Caporale, Don Franco Santovito, Don Michele Lenoci, Don Peppino Pinnelli, don Attilio Paulicelli, Don Lello Iacobone e il Professore Donato Metta. L'arcivescovo Minerva in un gesto di devozione si levò la croce pettorale d'oro ponendola al collo del busto di San Sabino, come ha ricordato il Maestro Peppino Di Nunno che nella mattinata di ieri ha contattato l'artista Antonio Lomuscio, rievocando la memoria del 22 luglio 1985 con la benedizione e inaugurazione del nuovo busto di San Sabino, di cui fu l'artefice. "In questi giorni sono stato in Cattedrale per curare la pulitura annuale dell'argento che ricopre in bagno galvanico il busto bronzeo" ha precisato l'artista che vive a Trani. Sulle vie della memoria storica, artistica e di fede riviviamo il culto, la venerazione e la devozione della Chiesa, della Città e della comunità civile e religiosa coesa, verso San Sabino "Pater Urbis" patrono di Canosa, ambasciatore apostolico in oriente, amico privilegiato dell'abate San Benedetto da lui incontrato a Monte Cassino, edificatore e restauratore di chiese in Barletta e in Canosa (San Leucio, Battistero e la stessa nuova Cattedrale attualmente dedicata a S. Sabino). Lo stesso ci ha educato nella devozione dell'icona bizantina di Maria SS. della Fonte, venerata solennemente dal popolo canosino.
San Sabino Patrono della Città di Canosa di PugliaSan Sabino  manufatto di argilla nello studio dell'artista  LomuscioCanosa, 22/7/1985:Arc. Mons. Francesco Minerva  inaugurazione del busto di S. SabinoCanosa, 22 luglio 1985:  inaugurazione del busto di San SabinoCanosa, 22/07/1985:  Imma Azzellino all'inaugurazione del busto di San SabinoCanosa, 22 luglio 1985:  inaugurazione del busto di San SabinoCanosa 1985 Don Antonio PiattoneCanosa, 22 luglio 1985:  inaugurazione del busto di San Sabino
  • San Sabino
Altri contenuti a tema
La Festa Patronale di San Sabino a Torremaggiore La Festa Patronale di San Sabino a Torremaggiore Il programma delle celebrazioni dal 14 al 17 giugno
Canosa: Buona la prima dell'Ensemble della Polizia Locale di Bari Canosa: Buona la prima dell'Ensemble della Polizia Locale di Bari Un crescendo di emozioni con celebri composizioni nella Basilica Concattedrale di San Sabino
San Sabino testimone dei valori cristiani e difensore della fede e dell'unità della Chiesa San Sabino testimone dei valori cristiani e difensore della fede e dell'unità della Chiesa A Canosa, celebrata la festa patronale
Storia della Processione di San Sabino nel ‘900 Storia della Processione di San Sabino nel ‘900 Sono 6 i Vescovi alla Festa Patronale del febbraio 1929
L'Icona  ha sempre qualcosa da dirci e da insegnarci L'Icona ha sempre qualcosa da dirci e da insegnarci L'artista Maddalena Strippoli all'Università della Terza Età
SABINO, Il primo Santo pugliese SABINO, Il primo Santo pugliese La nota di apprezzamento dell'opera del Professor Pasquale Di Nunno
Il professor Giuliano Volpe a Canosa Il professor Giuliano Volpe a Canosa Interverrà alla presentazione della seconda edizione del libro "Sabino, il primo Santo pugliese"
San Benedetto nel culto di Canosa di Puglia San Benedetto nel culto di Canosa di Puglia Nella Chiesa di Costantinopoli, nella memoria degna dei padri del "rusticanum cultum"
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.