Storia e dintorni

E' importante guardare il presepe

In stile napoletano quello di Fallacara

La storia narra che San Francesco, il poverello di Assisi diede l'inizio alla Sacra Rappresentazione del Presepe avvenuta nel 1223 con l'aiuto del Nobile Signore di Greccio, Giovanni Velita e da allora a seguire venne allestito in tutte le case del Mondo per ricordare la nascita di Gesù. «Nella sua semplicità, il presepe trasmette speranza; ognuno dei personaggi è immerso in questa atmosfera di speranza». ha rimarcato Papa Francesco nell'udienza che ha preceduto il Santo Natale e proseguendo: «Nel nome di Gesù c'è la speranza per ogni uomo, perché mediante quel figlio di donna, Dio salverà l'umanità dalla morte e dal peccato. Per questo è importante guardare il presepe fermarsi un po' e guardare quanta speranza c'è in quella gente, in quel presepe ci sono i pastori, che rappresentano gli umili e i poveri che aspettavano il Messia, il "conforto di Israele" e la "redenzione di Gerusalemme". In quel Bambino vedono la realizzazione delle promesse e sperano che la salvezza di Dio giunga finalmente per ognuno di loro». Uno dei simboli del Natale è proprio il presepe, come scrive Papa Francesco nel libro intitolato "La forza del presepe. Parole sul Natale" per EMI, pubblicato nel 2014. «Nel contemplare il presepe, - scrive Jorge Mario Bergoglio - la grazia più ovvia che ci verrà donata sarà la voglia di essere buoni. Gesù ci insegna una strada per essere buoni: lasciarci compenetrare dall'insondabile mistero della Bontà del Padre».

Il presepe è un patrimonio che appartiene alla storia e alle tradizioni di Canosa di Puglia(BT) che annovera tra i suoi promotori anche il maestro Giuseppe Fallacara impegnato di anno in anno all'allestimento presso la propria abitazione. Un'opera in perfetto stile napoletano, ambientata in un vano di oltre 25mq e 4m di altezza, con centinaia di pupi antichi, fissi ed in movimento meccanico e oltre 180 statuine di animali. I personaggi composti in legno, gesso e cartapesta sono realizzati manualmente e curati nei minimi particolari, secondo l'antica tradizione napoletana con quel pizzico di originalità canosina. Da oltre 20 anni il presepe del maestro Giuseppe Fallacara è diventato una delle mete più suggestive del Natale canosino per l'originalità artistica e la ricchezza di connotati tipici del luogo. Centinaia di bambini, scolaresche, famiglie e comitive di turisti incuriositi si recano presso la casa-presepio del maestro Fallacara, ubicata in via Oberdan n.110 a Canosa di Puglia (BT). TV, stampa, web e social in questi anni ne hanno parlato evidenziando i premi e riconoscimenti ottenuti per quanto realizzato oltre ai lusinghieri apprezzamenti per il capolavoro in bella mostra, ricco di dettagli meticolosi e accurati. Gli addobbi natalizi e le accattivanti atmosfere create dalle luci impreziosiscono il presepe dell'artista canosino, artefice di una composizione di notevole impatto visivo costruita con dedizione e passione per continuare nella tradizione della nobile arte presepiale di notevole importanza storica e culturale.
Reportage fotografico a cura di Silvia Franzoni
2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara2016 Presepe di Giuseppe Fallacara
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.