Legambiente
Legambiente
Associazioni

X° congresso regionale di Legambiente Puglia

Rifiuti, energia, parchi, educazione ambientale. Costituito il nuovo direttivo regionale

CONCLUSO IL X CONGRESSO REGIONALE DI LEGAMBIENTE PUGLIA
FRA LE PRIORITA' PER I PROSSIMI 4 ANNI: RIFIUTI, ENERGIA, PARCHI, LOTTA ALL'ECOMAFIA, RISCHIO IDROGEOLOGICO, EDUCAZIONE AMBIENTALE

FRANCESCO TARANTINI RICONFERMATO ALL'UNANIMITA' PRESIDENTE DI LEGAMBIENTE PUGLIA


NOMINATO IL NUOVO DIRETTORE, MAURIZIO MANNA E IL NUOVO DIRETTIVO


Si è svolto a Bari il X Congresso regionale di Legambiente Puglia. A porgere i saluti agli oltre 150 delegati dei circoli giunti da tutta la Puglia sono stati, fra gli altri, Angela Barbanente, Assessore alla Qualità del Territorio della Regione Puglia, Michele Losappio, Capogruppo Sel alla Regione Puglia, il comandante del Corpo Forestale dello Stato di Bari. Hanno partecipato al congresso pugliese di Legambiente Stefano Ciafani e Sebastiano Venneri, rispettivamente responsabile scientifico e vice presidente della Legambiente Nazionale.


"Abbiamo visto un'associazione in buona salute, numerosa come mai prima e autorevole, che sa esprimere in iniziative forti e in primo piano" dichiara Sebastiano Venneri. "Stiamo diventando –continua Stefano Ciafani- protagonisti del cambiamento. Dopo averlo predicato per anni, il cambiamento ambientale si sta pian piano concretizzando. La vittoria del referendum sul nucleare, la legge sulla riduzione delle emissioni di diossina, dimostrano che facendo squadra possiamo riuscire a vincere. L'idea del noi per cambiare le cose, piuttosto che dell' io è fondamentale"

L'assemblea dei delegati dopo ampia discussione ha votato il documento congressuale e i membri del direttivo regionale che guideranno l'associazione per i prossimi 4 anni. Francesco Tarantini è stato riconfermato all'unanimità presidente regionale, mentre Maurizio Manna è stato eletto direttore. La mia rielezione conferma il buon lavoro svolto in questi anni. –dichiara Francesco Tarantini- Tra le priorità ambientali su cui punteremo nei prossimi 4 anni, ci sono: il problema rifiuti, a partire dalla bassa percentuale di raccolta differenziata; la riduzione delle fonti fossili per la produzione di energia; la valorizzazione e messa in rete dei numerosi parchi regionali istituiti in questi anni e la fine del commissariamento per quelli nazionali; l'educazione ambientale per sensibilizzare i cittadini, a partire dagli studenti, a comportamenti più sostenibili".

Fanno parte del direttivo regionale: Mario Saponaro, Luigi Aquaro, Maria Casulli, Franco Zerruso, Francesco Bartucci, Giorgio Ventricelli, Massimiliano Piscitelli, Roberta Magliani, Fabio Mitrotti, Giovanni Palmisano, Carmen Lombardi, Rnzo Renato, Nicola Negro, Aldo Fusaro, Pino Ponzini, Lunetta Franco, Ruggero Ronzulli, Franco Salcuni, Stefano Atzori, Riccardo Larosa, Leo Corvace Maria Magli, Mimmo Giannuzzi, Vito Montalbò, Cacciapaglia Giuseppe, Antonacci Roberto e Monica Ricco.


L'ufficio stampa: 338.2787938
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.