A.V.S.I.
A.V.S.I.
Associazioni

Un'amicizia dell’altro mondo

Il Sostegno a distanza dell’A.V.S.I.

La scorsa domenica si è svolto presso la Sala Re-noir dello Smeraldo Ricevimenti a Canosa di Puglia(BT), il convivio "Un'amicizia dell'altro mondo", all'insegna del Sostegno a distanza. Il convivio, giunto alla sesta edizione, è promosso dall'A.V.S.I.(Associazione Volontari per il Servizio Internazionale), sotto il patrocinio del Comune di Canosa, ed ha avuto luogo grazie all'ospitalità del dottor Luciano Papagna, che ha favorito e condivido l'evento. Al pranzo hanno preso parte cinquanta amici dei diversi ambiti lavorativi e politico-sociali, tra i quali: la dirigente scolastica professoressa Grazia Di Nunno, docenti di tutti gli ordini di scuole, il consigliere comunale Saverio Di Nunno, il soprano Lucia Diaferio, il M° Pino Lentini, genitori di figli in età scolare e ragazzi di un istituto d'istruzione superiore. L'assessore allo spettacolo Elia Marro, con la sua presenza, ha voluto porre l'accento sull'alto valore sociale dell'iniziativa, che ha lo scopo di diffondere "Il sostegno a distanza", e promuovere la cultura della solidarietà, "che consente alla nostra città di aprirsi ai bisogni di persone più sfortunate di noi, residenti nei paesi più poveri del mondo, per il cambiamento della loro vita". I partecipanti hanno assistito al collegamento via skype col Rwanda (Africa), con i volontari della suddetta associazione: un italiano Gianni, esperto in cooperazione, la responsabile dei programmi di sviluppo Elvanie e con la ragazza sostenuta negli studi, Josiane .Si è sviluppato un bel dialogo, nel quale gli amici del Rwanda hanno esposto la situazione attuale del Paese, che dopo il genocidio del 1994, ha visto la grande capacità di alcune donne, documentata da un filmato della RAI, che ha preceduto il collegamento, la rinascita della gente del luogo, grazie all'aiuto concreto di fondi ottenuti e al lavoro svolto dai volontari. Tutto ciò dimostra che qualsiasi situazione drammatica della vita non rappresenta un ostacolo alla felicità delle persone, ma diventa un'opportunità per riscoprire il significato di se stessi e della realtà. I fondi raccolti durante il pranzo saranno devoluti per il sostegno negli studi di Josiane e progetti AVSI. Ha voluto salutare gli intervenuti al convivio, anche il sindaco Ernesto La Savia che ha espresso tutto il suo sostegno e l'encomio ai promotori dell'iniziativa, che porta in primo piano l'"educazione" del popolo, nel caso specifico di Canosa di Puglia, che può affrontare le sfide che provengono dall'esterno o dall'interno, solo riscoprendo il valore della "Persona" per realizzare una convivenza civile più umana. """Ringraziamo tutti quelli che hanno reso possibile questa esperienza,- ha concluso il professor Leonardo Di Nunno auspicando - che si ripeterà annualmente, per ricordare a tutti che la società ha bisogno di "forme nuove" di vita per l'uomo""".
Un'amicizia dell’altro mondo- A.V.S.I.Un'amicizia dell’altro mondo- A.V.S.I.Un'amicizia dell’altro mondo- A.V.S.I.
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.