CAMPOSANTO CANOSA
CAMPOSANTO CANOSA
Territorio

Ognissanti:Il crisantemo è il fiore preferito

I pugliesi tornano nei cimiteri

I pugliesi tornano nei cimiteri con piante e fiori da porgere in dono ai propri defunti, in una ricorrenza che resta tra le più radicate della tradizione nazionale, dopo che lo scorso anno per l'emergenza Covid erano state varate misure anti contagio con orari limitati, ingressi scaglionati e prenotazioni. E' quanto afferma la Coldiretti Puglia, in occasione della tradizionale visita ai cimiteri nel ponte di Ognissanti- e nel giorno della commemorazione dei defunti, con i crisantemi in dono ai defunti al Cimitero di Lecce il 2 novembre, alle ore 9,30, con i florovivaisti di Coldiretti Lecce, accompagnati dall'assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Lecce, Paolo Foresio, che doneranno i crisantemi a quanti onereranno nella ricorrenza i propri cari. Un appuntamento che, dopo i problemi dell'emergenza sanitaria del 2020, si presenta quest'anno, grazie ai vaccini sotto ben diversi auspici. Il ricordo dei defunti rappresenta la ricorrenza più importante dell'anno per molti italiani e per la floricoltura Made in Italy che realizza in questo periodo circa il 20% del proprio fatturato. Purtroppo la produzione nazionale risulta essere in contrazione, a causa della riduzione dei trapianti, nei mesi scorsi, dettata dalle incognite legate all'andamento della pandemia.

Il crisantemo – sottolinea la Coldiretti – continua ad essere il dono preferito in occasione della ricorrenza soprattutto per la sua bellezza e lunga durata. La sua produzione è in calo a livello nazionale e i prezzi al dettaglio possono variare tra 1,00 a 2,5 euro per i crisantemi e possono arrivare a oltre 20 euro se si tratta di fiori in vaso o di mazzi con più fiori, con una tendenza all'aumento fino al 20% per acquisti last minute. Per questo è opportuno, nonostante il tipo di ricorrenza, non fare acquisti di impulso, ma verificare e mettere a confronto i diversi prezzi. Per evitare di cadere nelle trappole del mercato e non alimentare l'illegalità è meglio evitare venditori improvvisati e preferire l'acquisto, se possibile, direttamente dai produttori, ricordando che acquistando fiori italiani si sostengono le imprese, l'occupazione, il territorio.
  • Coldiretti Puglia
Altri contenuti a tema
Olio extravergine di oliva, elisir di lunga vita Olio extravergine di oliva, elisir di lunga vita Uno dei doni in bella mostra nei mercati contadini di Campagna Amica
Puglia: Aperte ‘le adozioni a distanza’ degli ulivi Puglia: Aperte ‘le adozioni a distanza’ degli ulivi L'iniziativa di Coldiretti Puglia
Raccolta di olive. Continuano i furti Raccolta di olive. Continuano i furti La denuncia di Coldiretti Puglia sul fenomeno della micro e macro criminalità nelle aree rurali
Emergenza: Manca la manodopera nelle campagne Emergenza: Manca la manodopera nelle campagne Coldiretti Puglia: "E' importante l'emanazione del decreto flussi 2022"
Stop alle speculazioni che deprimono i prezzi dell’olio extravergine pugliese Stop alle speculazioni che deprimono i prezzi dell’olio extravergine pugliese L'intervento di Coldiretti Puglia 
Puglia: Prezzi dell’olio in calo Puglia: Prezzi dell’olio in calo L'ennesimo colpo alla liquidità delle imprese
Giornata Mondiale dei Poveri. Giornata Mondiale dei Poveri. Coldiretti ha partecipato a iniziative di solidarietà per aiutare le famiglie più bisognose
Emergenza cinghiali: approvata delibera di Giunta regionale della Puglia per contrastare il proliferare Emergenza cinghiali: approvata delibera di Giunta regionale della Puglia per contrastare il proliferare Il provvedimento fortemente voluto da Coldiretti
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.