Leonardo Cristiano
Leonardo Cristiano
Territorio

L’assessore Quinto, incontra i giovani canosini che vivono a Milano

Un esperienza bellissima e soprattutto emotivamente coinvolgente. "Ho dovuto portare la Cattedrale di Canosa nel Duomo di Milano"

"Ho dovuto portare la Cattedrale di Canosa nel Duomo di Milano", è stata la giustificazione ironica e molto apprezzata dello studente universitario canosino, giunto in lieve ritardo all'appuntamento di piazza del Duomo a Milano, fissato con i giovani studenti "fuori sede" dall'assessore alle Politiche Giovanili, Giovanni Quinto, nel pomeriggio del 5 dicembre scorso.
Leonardo Cristiano infatti, studente del primo anno di Architettura al Politecnico di Milano, ha dato spazio alla sua creatività e alla passione per l'arte, presentendosi all'appuntamento con un disegno della Cattedrale di Canosa come "segno di riconoscimento" della propria canosinità.

"E' stata una esperienza bellissima e soprattutto emotivamente coinvolgente quella vissuta in questi tre giorni – ha raccontato l'assessore Quinto al Sindaco Ernesto La Salvia – appena rientrato dal capoluogo milanese. Nel capoluogo lombardo esiste una comunità di canosini molto attiva, orgogliosamente inserita nel tessuto produttivo, accademico, artistico, sportivo e politico, convinta della necessità di "costruire ponti" con la comunità di origine. Se da una parte i canosini "senior" della prima generazione organizzati in associazione, hanno ribadito la loro disponibilità ad offrire la loro esperienza e la loro "rete di relazioni acquisite" per l'organizzazione di eventi culturali ed enogastronomici destinati a rivitalizzare il senso di appartenenza e attaccamento alle tradizioni, dall'altra i giovani studenti, i neo laureati e i lavoratori "fuori sede" sentono forte il desiderio di mettere a disposizione della loro città, e soprattutto a beneficio dei loro coetani, tutto quanto di innovativo hanno appreso e vissuto in questi anni a Milano. Insomma modernità e tradizione devono rincorrersi sinergicamente ed è necessario farlo con determinazione e grande attenzione per non vanificare i desideri e le aspirazioni di tutti".

"L'obiettivo più immediatamente spendibile - ha continuato l'assessore Quinto - è stato quello colto dalla società RCS (Corriere delle Sera – La Gazzetta dello Sport), che gestisce l'organizzazione del "Giro d'Italia di ciclismo". Nell'incontro con il Responsabile della Gestione Sportiva è stato stabilito che dopo 29 anni di assenza il Giro transiterà nella nostra città. Per l'occasione sono state già pianificate una serie di iniziative culturali da svolgere con le scuole cittadine che vedranno la collaborazione di molti enti che patrocinano e seguono "la carovana rosa" composta da circa 1300 persone. A gennaio sono attesi a Canosa gli "ispettori del giro" per verificare le eventuali criticità del percorso".

"Inoltre, grazie alla collaborazione di alcuni funzionari della Camera di Commercio di Milano - ha aggiunto Quinto - ho incontrato alcune aziende gestite da giovani "under 35", interessati sia a ricevere informazioni sul tessuto economico locale, sia a fornire preziosi consigli inerenti e indicazioni per la realizzazioni di piccole aziende nel campo del turismo, dei beni artistici, che potrebbero essere replicate qui a Canosa come "incubatrici di politiche giovanili del lavoro".

"In qualità di assessore allo Sport - ha dichiarato - sono stato invitato a partecipare all'International Fict Fest (Campionato Mondiale di Cinema, Tv e Sport) quest'anno organizzata a Milano. Questa manifestazione oltre a rappresentare la più grande vetrina di tutte le iniziative sportive trasmesse dai media di tutto il mondo e giudicata dagli addetti ai lavori, la migliore occasione per "acchiappare" idee e progetti da poter realizzare in ambito sportivo".

"Il confronto con il nostro concittadino Alberto Bucci - ha concluso - docente straordinario di Economia Politica alla Università Statale di Milano, ha consentito l'avvio di una collaborazione di lungo periodo sui temi finalizzati alla implementazione di corrette "politiche giovanili".
In particolare sono state gettate le basi per uno studio finalizzato alla individuazione delle migliori forme di investimento pubblico "sulle politiche giovanili" a Canosa, che sarà presentato nella nostra città nei primi mesi del prossimo anno. Infine, il nostro concittadino Leonardo Cristiano, si è reso disponibile ad aprire una pagina su Facebook dedicata agli studenti e lavoratori canosini che vivono a Milano, autorizzando la divulgazione del proprio indirizzo e-mail (leonardo.cristiano@polimi.it)".


ufficio stampa
Francesca Lombardi
Alberto BucciLeonardo Cristiano
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.