Abusivi
Abusivi
Vita di città

L'amministrazione La Salvia continua ad ignorare gli abusivi

Le dichiarazioni del consigliere Saverio Di Nunno

Ecco ci risiamo! La festa patronale a Canosa ha rispecchiato esattamente quello che è lo stato amministrativo della città: festa religiosa impeccabile e sobria; festa civile dignitosa e sobria; organizzazione ambulanti e commercianti disastrosa. Quindi, mentre la comunità si impegna volontariamente a far bene, l'amministrazione guidata dal sindaco La Salvia (alla quarta festa patronale) continua ad ignorare gli abusivi d'ogni sorta con i correlati disagi igienico-sanitari ed il loro carico di merce contraffatta che alimenta il lavoro nero, lo sfruttamento e la criminalità organizzata. La villa comunale, e non solo, è stata presa d'assalto da ambulanti abusivi senza che nessuno abbia fatto nulla per impedirlo. Alla faccia di chi ogni giorno tenta di vendere la propria merce rispettando le leggi e pagando le tasse.

Il messaggio (l'indirizzo politico) degli amministratori di sinistra di questa città è chiaro: ognuno faccia ciò che vuole; viva gli abusivi ed i fuorilegge. Attraverso i mass media parlano di legalità, salvo poi non attuarla quando amministrano. Eppure già negli anni scorsi si erano impegnati a fare in modo che ciò non accadesse!Nel Consiglio Comunale del 30 luglio scorso, il collega consigliere comunale Francesco Ventola aveva raccomandato l'amministrazione, il sindaco e l'assessore Piscitelli di evitare questo ennesimo scempio che si ripete da tre anni! In risposta hanno garantito il Consiglio che il tutto (festa patronale) si sarebbe svolto nella legalità e sicurezza. E meno male!

Buoni si e no a parole, anche quest'anno è stata l'ennesima dimostrazione di come questi politici siano inadeguati e forse anche incapaci di amministrare una comunità che fortunatamente e tenacemente continua a guardare avanti e ad impegnarsi nonostante il sindaco La Salvia ed i suoi compagni amministratori siano pronti e "compatti" a tartassare i cittadini ed a presenziare alle cerimonie (processioni, feste e gemellaggi) ma totalmente assenti nell'amministrare la nostra Canosa. Poi aumentano le tasse a dismisura per la mancanza di risorse: ma le entrate per l'occupazione di suolo pubblico dicono qualcosa a questi amministratori del buonismo di facciata a spese altrui?
Grazie Comitato Feste Patronali, grazie alle Comunità religiose, sfiducia popolare alla dis-amministrazione La Salvia!

Saverio Di Nunno – Capogruppo Consiliare "Canosa nel Cuore"
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.