Canosa calcio
Canosa calcio
Calcio

l'ASD Canosa ritorna al successo!

Battuto l’Ascoli Satriano

Finalmente è arrivata la vittoria! Meritamente e combattuta fino al termine!Un successo che vale doppio sia per la classifica che per il morale, interrompe una serie negativa di risultati e ottenuto contro una squadra che non perdeva dalla 13a giornata di campionato. Il Canosa sceso in campo con una formazione rimaneggiata a causa delle squalifiche e degli infortuni:Rizzi e Di Gennaro appiedati dal giudice sportivo, Di Benedetto out, Piacenza e Lopez in panchina in non perfette condizioni fisiche. Cilli rientra tra i pali, il capitano Conteduca e Landolfi centrali difensivi, sulle fasce Cassatella e l'under Michele Di Muro (classe 1994), ormai titolare inamovibile; a centrocampo, i due stantuffi Marzella e l'under Marzocco con gli esterni Pasculli e Colangione dietro le punte Sguera e D'Introno. Dopo un primo tempo gelido, da dimenticare con un solo tiro in porta ad opera di Pasculli la formazione rossoblu si riscatta nella ripresa partendo all'attacco grazie al dominio a centrocampo con pressing e attacchi rapidi. Al 50' è Sguera a impensierire il portiere Moschetto che respinge in angolo un tiro dalla distanza dell'attaccante canosino. Dagli sviluppi del corner è D'Introno a fallire di poco il bersaglio.

E' il preludio al goal che arriva dall'ennesimo calcio d'angolo battuto da Sguera che serve Colangione bravo di testa a insaccare. L'Ascoli Satriano di mister Giuseppe De Martino, l'ex di turno insieme all'attaccante Amantino, tra le squadre più in forma del momento, corre ai ripari con gli ingressi di Candelino e Cartagine ma nulla può fare di fronte ai padroni di casa concentrati a puntino e vogliosi di regalare la vittoria, la seconda casalinga, ai tifosi del Canosa dopo il duro faccia a faccia avvenuto in settimana negli spogliatoi. Gli "Ultrà Canosa 2003", insoddisfatti per le ultime prestazioni della squadra rossoblu, che hanno esposto uno striscione significativo: "Anni di gioia e delusioni ma quest'anno solo umiliazioni!", al secondo goal, realizzato con un bolide da fuori area dal giovane centrocampista Francesco Marzocco, hanno applaudito i giocatori, esultando insieme sotto la tribuna coperta dello Stadio San Sabino.

Negli ultimi minuti di gioco sono entrati nelle fila canosine Bizzoca e l'altro under Mario Salatino, all'esordio stagionale, al posto di Pasculli e Colangione, tra i migliori in campo ma in questa partita sono stati tutti all'altezza della situazione con il piglio giusto per vincere la partita a tutti i costi. Occorrono impegno e motivazione per il prosieguo del torneo e affrontare con il coltello tra i denti le prossime gare in trasferta a partire dal recupero infrasettimanale contro il Polimnia e domenica il Casamassima, la rivelazione del campionato al quarto posto. Queste due gare proibitive saranno test validi per verificare la ripresa della squadra canosina che deve assolutamente muoversi dai bassifondi della classifica per non rischiare di retrocedere.

Bartolo Carbone

bartolocarbone@gmail.com
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.