Arbitro Balestrucci con Centrone  e Pavone
Arbitro Balestrucci con Centrone e Pavone
Calcio

De Lorenzo firma il successo del Canosa

Battuta la favorita U.C.Bisceglie

Elezioni Regionali 2020
Nella gara d'andata del secondo turno di Coppa Italia di Promozione pugliese il Canosa si impone di misura sulla favorita alla vittoria finale del girone A, l'Unione Calcio Bisceglie del presidente Vincenzo Pedone. Una partita tirata fino al termine con entrambe le squadre decise a conquistare l'intera posta in palio, senza esclusione di colpi proibiti che l'arbitro Balestrucci ha sorvolato in più occasioni. Allo stadio comunale San Sabino di Canosa sono scese in campo due formazioni che hanno dato spazio alle seconde linee ma concentrate per ben figurare in questa competizione regionale. Il Canosa, privo dei suoi allenatori Iannone assente per motivi di salute e Corcella per squalifica, ha schierato: in porta Conte al posto di Amoruso (che dovrà scontare due turni di squalifica in campionato per l'espulsione rimediata domenica scorsa), il capitano Rizzi e Cuocci al centro della difesa, Fiorella ed Andriani sulle fasce, Cellamaro, Farid, Cormio e Michielli a centrocampo, Palmitessa e De Lorenzo in attacco.

Per l'Unione Calcio Bisceglie, il tecnico Mimmo Di Corato ha tenuto in panchina i suoi uomini di punta come Di Pinto e Lannunziata schierando dal primo minuto gli ex Ciciriello e l'attaccante Pasculli con la fascia di capitano. Nella prima frazione di gioco le squadre si marcano a distanza nella metà campo, con poche soluzioni a scavalcare l'avversario. Il primo tentativo è portato dal Canosa con De Lorenzo che serve un pallone filtrante al centro dell'area dove per poco non arriva Palmitessa. Pochi minuti dopo è il bomber De Lorenzo a ricevere da Cormio una palla invitante da depositare in rete che da par suo insacca e porta in vantaggio i padroni di casa con una dedica particolare al mister Beppe Iannone augurandogli un pronto recupero. Nella ripresa l'Unione Calcio Bisceglie schiera i suoi pezzi pregiati per cercare di riequilibrare le sorti dell'incontro ma trova un Canosa coriaceo e volitivo, ben messo in campo che non si fa sorprendere. In due occasioni il portiere Conte dimostra le sue qualità tra i pali prima parando un tiro insidioso di Ciciriello e poi una punizione infida di De Santis. Anche i padroni di casa effettuano le sostituzioni per far tirare il fiato ad alcuni giocatori in vista del prossimo impegno di campionato di domenica con i nuovi entrati che danno una mano decisiva alla squadra in netto miglioramento sia di gioco che di rendimento, tra i cori e gli applausi dei numerosi tifosi presenti sugli spalti.

Una vittoria salutare per il Canosa che dovrà affrontare la trasferta difficile a Monte S.Angelo(FG) contro un'altra squadra, accreditata tra le più forti del girone A come il Carapelle di mister Ricucci prossimo avversario dei biscegliesi fuori dalle mura amiche.
Bartolo Carbone

A.S.D. Canosa- Unione Calcio Bisceglie 1-0

A.S.D.Canosa:
Conte, Fiorella, Andriani, Cuocci, Rizzi, Cellamaro, Michielli, Cormio(dal 57' Seccia), Farid, De Lorenzo(dal 61' Diviccaro), Palmitessa (dall'89' Quacquarelli G.).
A disposizione: Amoruso, Cassatella, Dimmito, Di Gennaro.
Allenatore: Beppe Iannone

Unione Calcio Bisceglie : Delfino, Bufi, Papagno, Ciardi, Ciciriello, Costa(63' Lannunziata), D'Angelo, De Santis, Amoroso(63'Cardinale), Pasculli, Di Pierro(46' Di Pinto) .
A disposizione: Napoletano, Monopoli Antonio, Monopoli Angelo, De Chirico.
Allenatore : Mimmo Di Corato.

Arbitro: Vincenzo Balestrucci della sezione di Barletta(BT), coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Centrone della sezione di Molfetta(BA) e Giuseppe Pavone della sezione di Barletta(BT).
Rete: 25' De Lorenzo.
Ammoniti: Ciardi, De Lorenzo, Bufi, De Santis, Farid, Cellamaro, Cardinale, Lannunziata.
Arbitro Balestrucci con Centrone  e PavoneASD Canosa 2014-15Fair Play
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.