Errante
Errante
Un Paese di Poesia

L’errante 'Magabbónde'

Un' altro componimento in vernacolo a firma di Sante Valentino

Un' altro componimento in vernacolo a firma di Sante Valentino che s'intitola "Magabbónde" per arricchire la rubrica "Un Paese di Poesia". Il dialetto, come qualsiasi lingua, è "un sistema linguistico che serve per comunicare" , di ristretto ambito geografico, che conserva al suo interno, nelle sue parole, la storia e la cultura della comunità che lo parla. "Sui sentieri della vita a volte ci ritroviamo inesorabilmente al bivio con l'esigenza di dover decidere se portarci addosso il peso del passato che comunque condiziona anche se ci conforta di esperienze oppure guardare avanti a un futuro che ci attende con i suoi imperscrutabili orizzonti." – Così nella presentazione del poeta Sante Valentino che chiede aiuto al "vento" anche lui vagabondo implorando d'insegnargli a volare oltre per trovare la risposta ai suoi motivi esistenziali.
Magabbónde
Nan zàcce chiéue a ce l'agghje addumannè,
addà pòzze tuzzelè angòre!
Anzígneme téue, vínde, ca vè cialéune
dimme add'àgghja sciòje
quàne abbalèsce e scàppe a la cechéune
sénza sapàje addà vàiche a speccèje.
Anzìgneme téue ad abbachè u fùche
ca me vòtte sàup'a le stràtere
e nna mme fèce sénde la vàuce
de nu còre c'abbàtte.
U sàcce ca na jà sémblece
ad aducchiè u sàule 'ngìlle,
ca na jà fàcele a ccundèje
chìre stèlle appàise jind'a la nòtte
ma jôje, jò te sò venéute rète rète,
magabbònde…
a ccerchèje la respòste ca nan druève.
T'agghje vìste sparèsce jind'a nnínde,
sénza na paràule, nu frùsce,
e m'allassète séule ad aspettèje.
Anzìgneme, vínde, a vvulèje
chiù séuse du paràte,
ad arruè lundène sénz'addumannè nínde
téue ca sèje accurcè li tertéure
e cangellèje le ppedète
ca fànne turnè 'ndrète.
T'accàrre 'nnánde
le vvéuce, li júrne, le ccarèzze;
nazzecòsce li sùnne e li penzìre
e sparpagghiòsce le nnùvele.
Scàppe, scàppe e nan dúrne mèje
a recurdèje u mùnne c'allassète.
Anzìgneme, vínde,
anzìgneme angòre
a sciò chiù na ddèje,
addà pòzze truè arrète la strète!
Sante Valentino
VAGABONDO/ Io non so più a chi chiederlo,/dove posso ancora bussare!/Insegnami tu vento che vai in giro/dimmi dove devo andare/ quando mi affatico e fuggo alla cieca/senza sapere dove vado a finire./Insegnami tu come quietare l'ardore/che mi spinge sulle strade /e non mi fa percepire la voce/ di un cuore che pulsa./Lo so che non è semplice/guardare il sole nel cielo,/che non è facile contare/ quelle stelle appese nella notte/ma io, io ti ho rincorso,/ vagabondo…/ a cercare la risposta che non trovavo./ Ti ho visto sparire nel nulla,/senza una parola, un fruscio/e mi hai lasciato solo ad aspettare/.Insegnami, vento, a volare/ oltre il muro,/ ad andare lontano senza chiedere nulla/ tu che sai accorciare i sentieri/e cancellare le orme/ che fanno tornare indietro/.Trascini via con te/le voci, i giorni, le carezze/,trastulli i sogni ed i pensieri/e diradi le nuvole./ Corri, corri e non torni mai/a ricordare il mondo che hai lasciato./Insegnami, vento, insegnami ancora/ad andare oltre,/ dove posso ritrovare la strada!





  • Dialetto
  • Cammini
Altri contenuti a tema
La luna ispira la poesia "Na mme si decènne…"  La luna ispira la poesia "Na mme si decènne…"  Una lirica elegiaca di Sante Valentino
Canosa: Più "Frangiscotti" per tutti i viandanti Canosa: Più "Frangiscotti" per tutti i viandanti Materie prime d’eccellenza e a km0 che danno quel sapore identitario del territorio
I cammini sono sicuramente la nuova frontiera del turismo lento I cammini sono sicuramente la nuova frontiera del turismo lento I pugliesi sono al terzo posto della classifica regionale dei viaggiatori lenti
La mamma in quattro generazioni La mamma in quattro generazioni Tra proverbi in dialetto, italiano, latino e greco antico
Terzo posto per Cinzia Sinesi al Premio Internazionale di poesia e narrativa  "Città di Bitetto" Terzo posto per Cinzia Sinesi al Premio Internazionale di poesia e narrativa  "Città di Bitetto" Premiata la lirica dialettale “La nòtte de Natèle”
In netta ascesa i numeri dei  camminatori in Puglia In netta ascesa i numeri dei camminatori in Puglia A Milano, la Regione Puglia e l’AReT Pugliapromozione hanno presentato i dati dei Cammini di Puglia
Addio, cuma Rosetta di Canosa! Addio, cuma Rosetta di Canosa! Massa Rosa, memoria di affetti, di tradizioni, di fede popolare
Il cantero nel dialetto: “Cùm’u vúlte e ccùme l’aggiòre …” Il cantero nel dialetto: “Cùm’u vúlte e ccùme l’aggiòre …” Storia semiseria di un antico vaso dei bisogni
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.