Stilus Magistri

Santo Dio abbi misericordia di noi

La campana della Divina Misericordia

Scalando i campanili delle Chiese di Canosa, dopo lo studio pubblicato nel libro "I SACRI BRONZI" del 2005, siamo ritornati nel Luglio 2011, con l'amico Francesco Casamassima sul Campanile dell'antica Chiesa del Carmine, rileggendo la campana dell'A. D. 1628 dedicata al Decor Carmeli, che possiamo considerare la "campana della Divina Misericordia" per l'iscrizione che scorre intorno, faticosamente fotografata e ricomposta dalla mia lettura. La pagina biblica del SANTUS, SANTUS, SANTUS è riportata sul sacro bronzo in un inno universale, orientale e bizantino nella Chiesa Latina. Sulla circonferenza superiore leggiamo scorrendo con fatica intorno l'epigrafe scritta su due righi: SANTVS DEVS – SANTVS FORTIS - SANTVS ET IMMORTALIS – MISERERE NOBIS
E' il trisaghiòn (in greco) angelico, un inno orientale di rito bizantino, cantato nelle Chiese orientali e Ortodosse e poi nella Chiesa latina, durante la Santa Messa quando si loda Dio Tre volte Santo. La preghiera ha radici bibliche ed è tratta dal Libro dell'Emmanuele del profeta Isaia, cap. VI, v. 3, quando gli Angeli Serafini lodano; " Santo, Santo, Santo il Signore degli eserciti / tutta le Terra è piena della tua gloria". Anche nell'Apocalisse, nel cap. IV, v. 8 è riportata la stessa preghiera : "Santo, Santo, Santo / il Signore Dio, l'Onnipotente". L'inno figura anche nella liturgia del Venerdì Santo, nell'Ordine dei Padre Trinitari e nella coroncina della Divina Misericordia di Santa Faustina Kowalaska, che oggi veneriamo nella Domenica della Divina Misericordia, tramandata nel culto di santità da Papa Giovanni Paolo II. L'inno del Trisaghion è stato musicato in maniera pregevole da mons. Marco Frisina nel testo originale e nelle Lodi all'Altissimo. Il Trisaghion con il Miserere Nobis si identifica nel Cristo Crocifisso Redentore, raffigurato a rilievo sulla campana storica di Canosa di Puglia(BT). La campana rintocca la voce e la testimonianza di quattro secoli di fede, di storia, e di devozione popolare e canta alla Divina Misericordia. L'inno in greco canta:

Άγιος ο Θεός, άγιος ισχυρός, άγιος αθάνατος ελέησον ημάς.
Ághios o Theòs, àghios ischyròs, àghios athànatos, elèison imàs (
traslitterazione in Italiano).

Ogni giorno TV 2000 alle ore 15,00, nell'ora santa della storia dell'umanità, trasmette dal Santuario della Madonna della Pioggia di Bologna, la coroncina della Divina Misericordia, pregando e cantando "Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero" : https://www.youtube.com/watch?v=bSD_omCLBOk.
La gloria di Maria SS. Del Carmelo è millenaria e universale anche per le strade di Canosa, sulle pietre antiche del basolato, tra i rintocchi dei Sacri Bronzi, nella devozione popolare cittadina, nell'intercultura della cristianità orientale e occidentale.La campana della Chiesa della B. V. del Carmelo evoca la preghiera alla Divina Misericordia.
maestro Peppino Di Nunno
Domenica della Divina Misericordia nell'Anno del Giubileo della Misericordia
Domenica 3 aprile A. D. 2016
Campanile CarmineSanto DioCampana Miserere Nobis
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.