Stemma 800 Scuola Bovio Canosa
Stemma 800 Scuola Bovio Canosa
Stilus Magistri

Ritrovato lo stemma antico di Canosa

Un viaggio nel tempo nella Scuola “Giovanni Bovio”

Visitando la Scuola Media Statale "Giovanni Bovio" dell'Istituto Comprensivo Bovio - Mazzini di Canosa di Puglia nell'incontro con la Dirigente Professoressa Grazia Di Nunno, ci soffermiamo nei corridoi del 1° Piano a porgere il saluto a Giovanni Bovio, ritratto a mano in un disegno di Lenoci nel quadro artistico che attesta l'identità della Scuola fondata dopo l'Unità d'Italia intorno al 1865, Monumento architettonico e culturale. La Dirigente ci mostra nove modelli della macchina da cucire del Marchio Necchi, che sono state riportate alla luce dal telo delle polveri del tempo ed esposte permanentemente ad attestare la Scuola di cucito intorno al 1920 nella Riforma scolastica Gentile. "Taglio e cucito" costituivano nel '900 una formazione di base nella cultura e nell'economia della sartoria e la Scuola all'avanguardia si faceva carico di questo "Avviamento" al lavoro e all'arte del cucito e del ricamo. Sono le macchine Necchi azionate a pedale in un'abilità motoria tra mani e piedi e che oggi tracciano la linea del tempo del progresso della tecnologia. In questa linea del tempo visitiamo negli armadi della Scuola i preziosi cimeli della disciplina dell'Economia Domestica svolta un tempo nella Scuola Bovio: sono i servizi di tazze di porcellana firmate " Rheinpfalz", che provengono dalle porcellane del "Palatinato del Reno" in Germania, della "Rheinpfalz Porzellan". Ammiriamo anche la collezione di bicchieri a calice e di caraffe di cristallo di Boemia, come attestano le etichette "glass" cui si congiungono le posate di acciaio e argento cesellate.

La nostra ricerca prosegue ritrovando gli antichi Crocifissi di legno che riportano la placchetta di alluminio dell'inventario del Comune, fino a posare i nostri passi nella Scuola viva Giovanni Bovio con i ragazzi di Classe 1 H, dove svolgiamo una breve lezione formativa con la partecipazione della Professoressa Antonietta Chiancone. Riscopriamo con i ragazzi diligenti le radici storiche native della Scuola Bovio nella fine dell'800. Come Maestro di Scuola porgo l'invito : "usciamo ragazzi all'aperto, in un viaggio del tempo". Sulle pietre monumentali delle balconate ammiriamo l'aquila di un stemma in pietra calcarea o gesso. È lo stemma dell'800 del Comune di Canosa riportato sulla Scuola eretta in quel secolo, nei tempi di diffuso analfabetismo e povertà sociale. Educhiamo a levare lo sguardo nella lettura della facciata di un monumento, prima di entrarvi. Salutando lo stemma rientriamo dal viaggio del tempo tra i banchi dove "l'ALFA e BETA" oggi formano il sapere dei nostri ragazzi, entusiasti ora di disegnare lo stemma e di personalizzarlo. Consegneremo in un momento istituzionale lo studio e la stampa dello stemma a colori ritrovato nel 2002 nei miei studi di storia patria nelle fonti dell'Archivio Storico Comunale. Le radici storiche del passato non sono solo memoria, ma bene culturale da cui comprendiamo il presente proiettandoci nel futuro. E questi ragazzi di Scuola Media oggi sono stati la memoria del passato, il battito del cuore del presente, la speranza del futuro. Oggi non valete solo undici anni, ma due secoli! Ciao ragazzi, sulle ali dell'aquila dorata! Salute a Te, cara Scuola dei nostri padri!
Maestro Peppino Di Nunno
Stemma 800 Scuola Bovio CanosaCrocifisso Scuola Bovio CanosaScuola Bovio- Canosa 10 aprile 20181800 Rheinpfalz PorzellanCristallo di BoemiaMacchina da cucire  Marchio NecchiMacchina da cucire  Marchio NecchiMacchina da cucire  Marchio Necchi
     Stilus Magistri

    Stilus Magistri

    Maestro d'altri tempi

    Indice rubrica
    Jàlze, jàlze, za cummère... Jàlze, jàlze, za cummère... Le uova in “camicia” della notte di Pasqua
    Bietole e salute: “Buono a sapersi” Bietole e salute: “Buono a sapersi” “Le jàte” in dialetto e le “betae” in latino
    Il mistero della CROCE in poesia Il mistero della CROCE in poesia Da un’omelia nella Chiesa di Padre Pio
    La bontà dei  “sivoni” La bontà dei “sivoni” Un piatto di storia contro il Minotauro
    Ospiti a Tavola 28 Ospiti a Tavola 28 Bartolomeo Scappi, il cuoco privato dei Papi
    Riscoperta “l’arena” di Margherita di Savoia Riscoperta “l’arena” di Margherita di Savoia Parola in dialetto, italiano e latino
    Il dio Giove a Canusium Il dio Giove a Canusium Scende sulla passerella di Giove Toro
    Pereunt et imputantur Pereunt et imputantur Dal latino al dialetto con Fernando Forino
    A Scuola nella Chiesa di S. Lucia A Scuola nella Chiesa di S. Lucia Lettura delle pietre sacre nel borgo antico del Castello
    La stella del mare fra le dodici stelle bibliche. La stella del mare fra le dodici stelle bibliche. La Festa dell'Immacolata Concezione
    La ricetta dei mostaccioli La ricetta dei mostaccioli Dall’Antica Roma ai nonni di Puglia
    Le 25 impronte di un cammino sacerdotale Le 25 impronte di un cammino sacerdotale I 25 anni di Don Felice Bacco a Canosa
    Milites  Publicae  Securitatis Milites Publicae Securitatis L’Arcangelo Michele, Patrono della Polizia di Stato
    MILITES  REI  AERARIAE MILITES REI AERARIAE San Matteo, Patrono della Guardia di Finanza
    Il Ponte di Canosa: Monumento sulle palafitte Il Ponte di Canosa: Monumento sulle palafitte Frontiera di civiltà e monumento senza frontiere
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.